BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A/ Probabili formazioni della settima giornata: Roma, Juventus, Inter, Milan, Napoli e tutte le squadre (18 ottobre 2014)

Pubblicazione:

Carlitos Tevez, attaccante della Juventus (INFOPHOTO)  Carlitos Tevez, attaccante della Juventus (INFOPHOTO)

SERIE A PROBABILI FORMAZIONI DELLA SETTIMA GIORNATA: ROMA, JUVENTUS, INTER, MILAN, NAPOLI E TUTTE LE SQUADRE (18 OTTOBRE 2014) – La settima giornata di Serie A inizierà questa sera alle ore 18.00 con la sfida dello stadio Olimpico di Roma fra i giallorossi padroni di casa e il Chievo, e si concluderà lunedì sera con il posticipo del Marassi Genoa-Empoli. Diamo uno sguardo alle probabili formazioni di tutti i match che si disputeranno, soffermandoci su titolari, assenti e moduli. Partiamo naturalmente con la gara di Roma dove mister Rudi Garcia dovrà fare come al solito a meno di una lunga lista di infortunati. Fra questi vi sarà anche Keita, l’ultimo giallorosso che si è bloccato. A riposo De Rossi e Totti, con vista Champions League, mentre chance dal primo minuto per Destro e soprattutto Paredes, la grande novità della Roma. In casa Chievo nessuna sorpresa particolare: spazio ad un classico 3-5-2, assenti i soliti Izco e il giovane Ruben Botta. Alle ore 20.45 di questa sera, di scena Sassuolo-Juventus al Mapei Stadium. Allegri manderà in campo un 11 orfano di Arturo Vidal, out per precauzione dopo gli acciacchi al ginocchio che sono tornati a farsi sentire in questi giorni. Marchisio potrebbe riposare e al suo posto giocare Pereyra, assente Morata per squalifica. Fra le fila neroverdi, squalificato l’ex bianconero Peluso, ma ci saranno invece sia Zaza quanto Berardi. Fiorentina-Lazio aprirà la domenica di Serie A con l’anticipo delle 12.30. Al Franchi tiene banco in queste ore l’assenza di Borja Valero che dopo la panchina contro l’Inter si accomoderà di nuovo in panca lasciando spazio a Mati Fernandez: è il caso di preoccuparsi? Fra le fila laziali, invece, si rivede Biglia dal primo minuto, mentre in difesa chance per Ciani al fianco di De Vrij. Atalanta-Parma si giocherà alle ore 15.00 di domani e sarà una sfida fra due squadre che hanno iniziato la stagione in corso in maniera sicuramente non positiva. Nei bergamaschi piove sul bagnato visto che non ci sarà per lungo tempo Estigarribia, out fino al termine della stagione per la rottura del crociato. Anche Donadoni fa la conta degli infortunati, visto che Biabiany, Paletta e Cassani saranno ancora indisponibili: il tecnico dei Ducali farà affidamento su Cassano e sul talento Jose Mauri. In Cagliari-Sampdoria pesante assenza per Zeman che non potrà disporre di capitan Conti, acciaccato. Assente anche Rossettini per squalifica. Preoccupazione anche per Mihajlovic che dovrà fare a meno di Romagnoli, probabilmente il miglior difensore centrale in assoluto in questo inizio di stagione. Hellas-Milan sarà uno dei match più attesi di questa settima giornata visto che i bookmaker scommettono sui gol e lo spettacolo. Inzaghi sorride avendo tutti a disposizione tranne Montolivo. Resta comunque un dubbio in attacco dove potrebbe giocare El Shaarawy dal primo minuto con Menez in panchina a rifiatare. Fra le fila scaligere attenzione a Toni che vuole fare nuovamente male al Diavolo. Palermo-Cesena vedrà di fronte due squadre diametralmente opposte: da una parte i padroni di casa rosanero, al gran completo tranne Barreto; dall’altra i romagnoli, con Iachini che non potrà contare sullo squalificato Lucchini, nonché sugli infortunati Cazzola, Tabanelli, Pulzetti e Cascione. Tanti anche gli assenti in casa Torino, con Ventura che dovrà rinunciare ai due squalificati El Kaddouri e Glik (due assenze molto pesanti), ma anche su Basha, Farnerud e Nocerino. Anche Stramaccioni ha qualche gatta da pelare visto che per l’insidiosa trasferta dell’Olimpico non potrà contare su Danilo, leader della difesa in questo inizio di campionato. In dubbio anche la presenza di Muriel. Grande attesa per la partitissima di San Siro fra Inter e Napoli. Brutte nuove nelle ultime ore in casa partenopea, con Gargano che si è fratturato lo zigomo e dovrà stare fermo per almeno un mese. Si rivede invece Jorginho, che partirà comunque dalla panchina, e attenzione ad Hamsik, letteralmente rinato in nazionale. Mazzarri recupera Kovacic, ma non potrà ancora contare su Osvaldo, Jonathan e soprattutto D’Ambrosio, l’ultimo infortunato. Infine il posticipo Genoa-Empoli con Gasperini che si affida al tridente Matri, Perotti, Kucka e Lestienne che scalpita in panchina. Assente ancora Fetfatzidis e anche Sturaro. Fra le fila empolesi, non ce la fa il solo Laurini: Maccarone parte dal primo minuto mentre Tavano si accomoda in panchina.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA SETTIMA GIORNATA DI SERIE A 2014-2015



  PAG. SUCC. >