BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Atalanta-Parma (1-0): fantacalcio, i voti della partita. Ecco i top e i flop (Serie A 2014-2015, 7a giornata)

Pagelle Atalanta-Parma 1-0: fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop della partita giocata ieri alle ore 15.00 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, valevole per la settima giornata

Foto InfophotoFoto Infophoto

Atalanta-Parma, partita giocata ieri pomeriggio allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, ha visto i bergamaschi tornare alla vittoria dopo un periodo non propriamente positivo. Un match che sembrava quasi stregato per i nerazzurri visto che, nonostante le molteplici occasiono d’attacco create, la palla non ne voleva sapere di entrare. Alla fine l’ha risolta Boakye, giovane attaccante ex Genoa di proprietà della Juventus. Eccovi i top e i flop della partita di Bergamo. – Il giovane terzino destro dell’Atalanta, Davide Zappacosta, piace alle principali big di Serie A, a cominciare da Juventus, Inter e Milan, e un motivo ci sarà. Ieri l’ex Avellino è risultato essere il migliore in campo, un pendolino che ha fatto su e giù per la fascia per 90 minuti, servendo cross al bacio per i compagni e risultando una spina costante nel fianco della retroguardia dei ducali. – Nessun giocatore dell’Atalanta ha sfigurato nella sfida di ieri pomeriggio contro l’Atalanta, ma non ha di certo brillato German Denis. Il Tanque è risultato a fine match impalpabile, sbagliando troppi gol e apparendo spesso e volentieri confusionario. Il centravanti albiceleste non riesce ancora ad ingranare la marcia e ciò incide evidentemente sulle prestazioni in campo dello stesso ex Udinese e Napoli. – Il giovane e talentuoso centrocampista dei Ducali da man forte in mezzo al campo, scaraventando dai piedi degli avversari diversi palloni, e riuscendo a coprire spesso e volentieri la retroguardia, tamponando le scorribande avversarie. Uno dei pochi gialloblu che è riuscito a brillare in quel di Bergamo. – Riesce a respingere tutte le offensive dell’Atalanta... tranne una. Commettendo infatti il più ingenuo degli errori, non trattiene un pallone dopo un tiro di Cigarini, e sulla sfera si scaravante Boakye che riesce così a ribattere in rete e a trovare il gol dei tre punti. Un’ottima prova macchiata però da un errore clamoroso che è costato agli emiliani l’ennesima sconfitta in questo inizio di stagione davvero da thriller.

L’Atalanta supera per 1-0 il Parma grazie a un gol allo scadere di Boakye. L’ex attaccante del Genoa è stato abile a sfruttare l’indecisione di Consigli su tiro di Cigarini. Punti preziosi per i nerazzurri, ora 14esimi in classifica con 7 punti dopo 7 giornate. Il Parma resta invece all’ultimo posto in classifica. Nel prossimo turno i nerazzurri faranno visita all’Udinese, mentre il Parma ospiterà il Sassuolo. Gli orobici prendono in mano la gara fin da subito, proponendo interessanti soluzioni di gioco. Nonostante ciò la rete tarda ad arrivare, ma quando in molti all’Atleti Azzurri d’Italia già temono di rivivere la sfida contro la Fiorentina di qualche settimana fa, ci pensa Boakye a insaccare. La squadra di Donadoni rimane troppo a lungo in balia degli avversari. Ripartenze imprecise e disorganizzate. Sconfitta meritata. Arbitra con carattere, sbagliando soltanto a non espellere Galloppa nel finale dopo un brutto fallo su Moralez.

Atalanta-Parma ha chiuso il primo tempo sul parziale di 0-0. Colantuono schiera i nerazzurri con il 4-3-2-1. Davanti a Sportiello si schierano Zappacosta, Biava, Benalouane e Dramè. Migliaccio, Carmona e Cigarini occupano la zona centrale di centrocampo, mentre D’Alessandro e Moralez affiancano German Denis. Donadoni risponde con il 3-5-2. Mirante tra i pali, Felipe, Mendes e Lucarelli in difesa, mentre Ristovski e Gobbi sono i due esterni. In zona nevralgica Acquah, Jorquera e Mauri pronti a innescare la coppia offensiva Cassano – Coda. Arbitra Guida di Torre Annunziata. Dopo una prima fase di studio i padroni di casa prendono coraggio, trovando ampi spazi su cui sviluppare le proprie idee. Denis strappa palla a centrocampo a Jorquera chiamando in causa D’Alessandro. L’ala destra giunge in area e conclude in corsa trovando un ottima risposta da parte di Mirante. Poco dopo Dramè ci prova con una violenta rasoiata da fuori area, ma Felipe devia puntualmente in angolo. L’occasione più clamorosa per gli orobici arriva al decimo minuto di gioco, quando Maxi Moralez dopo aver ridicolizzato Jorquera e Ristovski propone un cross morbido in area piccola. Denis ha già l’acquolina in bocca, ma un super intervento di Lucarelli sventa il pericolo. Coda prova a svegliare gli emiliani tirando da fuori area e trovando una facile parata di Sportiello. Al 21esimo Donadoni è costretto a effettuare già un cambio. Fuori Jorquera, causa infortunio, dentro Lodi. Il Parma prova a fare possesso palla, pur non trovando spazi per colpire. Così a riprovarci in azione di contropiede sono i nerazzurri. Zappacosta offre un cross addomesticato da Denis sul limite. Tocco vellutato per la corrente Moralez che dal limite ci prova sfiorando il palo difeso da Mirante. Nel finale Migliaccio si inserisce bene proponendosi continuamente in area. Dramè lo premia con un cross preciso sul quale il centrocampista si avventa cercando il colpo di testa. Conclusione debole e imprecisa. Vedremo se nella ripresa il risultato si sbloccherà… M. MORALEZ 6,5 CARMONA 5,5 A. LUCARELLI 6,5 RISTOVSKI 5