BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moviola Serie A/ Juventus, Roma, Milan, Inter e Napoli: i casi arbitrali principali (7a giornata 2014-2015)

Moviola Serie A Juventus, Roma, Milan, Inter e Napoli: i casi arbitrali principali 7a giornata 2014-2015: andiamo a visionare i principali casi da moviola della settima giornata di Serie A

Carlitos Tevez, attaccante della Juventus (INFOPHOTO) Carlitos Tevez, attaccante della Juventus (INFOPHOTO)

Si concluderà questa sera con il posticipo delle ore 20.45 fra Genoa ed Empoli del Marassi, la settima giornata di Serie A. Nel frattempo possiamo andare ad analizzare quali sono stati i principali casi arbitrali del weekend calcistico. Partiamo con i due anticipi di sabato, la sfida fra Roma e Chievo, conclusasi tre a zero per i giallorossi, e fra Sassuolo e Juventus, terminata in perfetta parità, 1 a 1. Pochissimi episodi arbitrali in occasione del match dell’Olimpico. Fra i più evidenti vi è senza dubbio il rigore concesso ai giallorossi, quello del definitivo tre a zero: trattenuta vistosa in area del Dainelli che placca Daniele De Rossi e obbliga l’arbitro, a pochi passi, a fischiare il penalty. Decisione perfetta. Un po’ più turbolenta, invece, la sfida del Mapei Stadium. Al 12esimo di gioco viene annullato un gol alla Juventus: decisione giusta visto che Bonucci è in fuorigioco. Al 34esimo manca un’espulsione ai danni di Sime Vrsaljko dopo una brutta gomitata su Carlitos Tevez che però l’arbitro non vede. Il talento croato si salva anche nei minuti di recupero quando la Juve chiede una punizione dal limite dell’area per fallo di mano proprio del calciatore neroverde: anche in questo caso l’arbitro lascia correre, sbagliando. Giusta infine l’espulsione di Padoin per proteste. In occasione di Inter-Napoli l’arbitro Orsato mostra diverse volte i cartellini tra cui anche un rosso a Walter Mazzarri, giusto. Nei primi 45 minuti di gioco vengono ammoniti Hernanes e Britos; nel secondo tempo, invece, il giallo è rifilato a Higuain (per eccessive proteste) e Jorginho, per uno sgambetto su Kovacic. Hernanes cade in area su fallo di Koulibaly ma l’arbitro, giustamente, lascia correre. Partita tranquilla quella fra Hellas Verona e Milan, con nessun episodio arbitrale di rilievo se non un’espulsione di Marquez per doppia ammonizione: prima su Honda al 26esimo e poi su Bonaventura al 48esimo. Entrambe le decisioni di Valeri appaiono corrette. In Fiorentina-Lazio, sfida arbitrata da Peruzzo, manca un rigore alla Viola per fallo di De Vrij al 16esimo che trattiene vistosamente Babacar. Manca anche un’espulsione, ai danni di Cuadrado, dopo fallaccio su Radu: l’arbitro estrae il giallo ma sarebbe stato meglio un rosso. Infine, da segnalare un rigore non concesso al Torino dopo fallo di Evangelista su Vives in occasione del match contro l’Udinese.

© Riproduzione Riservata.