BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

OLYMPIAKOS-JUVENTUS/ Quote, dove vederla in diretta tv e streaming, probabili formazioni: le ultime novità (Champions League 2014-2015, gruppo A)

Le probabili formazioni di Olympiakos Juventus: tutte le notizie sulla partita del Pireo, valida per la terza giornata del gruppo A di Champions League 2014-2015 (mercoledi 22 ottobre)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Arrivano le prime indiscrezioni sulle formazioni di Olympiacos-Juventus: come rivelato in diretta da Sky Sport, Alvaro Morata sarà titolare al fianco di Carlos Tevez, Ha infine deciso per l'ex Real Madrid Massimiliano Allegri: ad andare in panchina è Fernando Llorente, ancora a secco di gol in questa prima parte di stagione. Con Morata cambia anche il piano tattico perchè lo spagnolo non garantisce il lavoro di sponda e protezione del pallone che usualmente svolge Llorente, ma può essere letale se lanciato negli spazi. A centrocampo conferma per Andrea Pirlo, come già circolava in mattinata: si siede in panchina Claudio Marchisio perchè Arturo Vidal si è riposato contro il Sassuolo e torna nell'undici di partenza. Di seguito gli approfondimenti e le ultime news sulle probabili formazioni.    CLICCA QUI PER GLI SCHEMI CON I MODULI DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI OLYMPIACOS-JUVENTUS (CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015, GRUPPO A)

In diretta tv stasera alle 20:45 su Canale 5. Se volete seguire la partita ive streaming potete andare su il portale sportmediaset.it per seguire la partita

Quote più equilibrate, in casa l'Olympiacos ha già raccolto lo scalpo dell'Atletico Madrid, battuto 3-2 alla prima giornata. Il successo dell'Olympiacos è quotato a 4,25, il pareggio a 3,30 e la vittoria esterna della Juventus a 1,95. Under quotato a 1,57, Over a 2,25, Goal a 1,90 e NoGoal a 1,80.

Torna la Champions League e per la Juventus si preannuncia una partita molto difficile contro l'Olympiacos Pireo in uno stadio molto caldo come quello greco. Massimiliano Allegri riproporrà i 3-4-3, ma c'è ancora qualche dubbio sulla probabile formazione. In difesa scelte obbligate, sarà schierato il trio Ogbonna-Bonucci-Chiellini. Il centrocampo per 4/5 è fatto, l'unico ballottaggio è per la fascia sinistra dove si contendono un posto Evra e Asamoah. In attacco sicuro di una maglia l'insostituibile Tevez. Al suo fianco c'è il dubbio tra Llorente e Morata. Al momento il secondo è favorito. Nell'Olympiakos il tecnico Michel ha un dubbio sul modulo tra il 4-3-1-2 ed il 4-3-3. La difesa è decisa. Davanti a Roberto ci saranno Elabdellaoui, Abidal, Botia e Masuaku. A centrocampo ballottaggio tra Maniatis e N'DInga. In attacco a seconda del modulo scelto giocherà uno tra il trequartista Dominguez e l'esterno offensivo Fuster. Sicuri di essere titolari Mitroglu e Afellay. 

Nel match di Champions League che andrà in scena ad Atene tra Juventus e Olympiacos uno dei protagonisti più attesi nelle probabili formazioni sarà sicuramente Carlos Tevez. Il centravanti bianconero è capocannoniere in campionato con 6 gol, mentre in Europa è andato a segno con una doppietta nell'esordio a Torino con il Malmoe. Dall'Apache ci si attende ora che sia decisivo anche nella bolgia ateniese. Dovrà essere lui uno dei trascinatori della squadra torinese. Massimiliano Allegri fa molto affidamento si di lui. I greci in attacco invece puntano su Konstantinos Mitroglou, che in questa stagione ha segnato 4 gol in 6 partite, uno in Champions nella sorprendente vittoria proprio ad Atene contro l'Atletico Madrid. Il bomber 26enne è tornato a giocare in terra ellenica dopo la sfortunata esperienza in Premier League con il Fulham, terminata con zero reti e tanti infortuni. 

Olympiacos-Juventus si gioca questa sera alle ore 20:45 ed è valida per la terza giornata del gruppo A di Champions League 2014-2015. Arbitra il serbo Milorad Mazic; la situazione nel girone ci dice che tutte le squadre sono a quota 3 punti e quindi per ora soltanto la differenza reti ci dà un quadro leggermente più preciso della situazione, con i bianconeri in testa ma ovviamente con il discorso qualificazione agli ottavi di finale tutto da costruire. Attenzione ai greci, che in casa hanno battuto l’Atletico Madrid. 

Il tecnico spagnolo Michel ha a disposizione tutta la rosa e come diffidati ha il solo Maniatis, che però manda in campo perchè troppo importante per la mediana; insieme a lui agiscono Milivojevic, il frangiflutti davanti alla difesa, e quel Kasami che qualche tempo fa era stato anche nel mirino della Juventus, e che abbiamo visto passare per Palermo senza lasciare troppe tracce. In difesa il norvegese Elabdellaoui e Masuaku si occupano delle corsie, con la coppia centrale formata da Botia e dall’esperto Abidal, venuto in Grecia dopo la stagione nel Monaco; lui una Champions League l’ha già alzata e quindi la sua esperienza potrebbe contare non poco. Le cose migliori sono comunque davanti: se sta bene, Kostas Mitroglou è un attaccante in grado di rivaleggiare con i migliori bomber d’Europa e lo ha ampiamente dimostrato nella prima parte della scorsa stagione, prima del passaggio al Fulham e di un infortunio che lo ha tenuto fermo. Il Chori Dominguez e Afellay sono esterni di qualità e fantasia che possono inventare la giocata, in panchina lo svedese Jimmy Durmaz protagonista la scorsa settimana con la sua nazionale. 

Qualche nodo da sciogliere per Massimiliano Allegri nelle ore che precedono la partita. Sono sempre indisponibili Caceres, Romulo e Barzagli, e si sono fermati anche Pepe e Marrone; difficilmente gli ultimi due avrebbero giocato, ma certamente viene a mancare un’alternativa per la difesa che sarà composta da Ogbonna, Bonucci e Chiellini ma non ha riserve a meno di passare a 4 con l’arretramento di Lichtsteiner ed Evra. Il francese per altro va in panchina: ha giocato in campionato e dunque stasera è il turno di Asamoah. A centrocampo possibile turno di riposo per Pirlo: se ne è parlato ieri, questa mattina il bresciano ha visto aumentare le sue possibilità di giocare e a quel punto rimarrebbe fuori Marchisio, con Vidal che ha saltato il Sassuolo ed è pronto a dare il suo contributo, e Pogba al momento intoccabile. In attacco persiste il ballottaggio: in queste ore Allegri si sta convincendo sempre di più che è giunto il momento di dare una possibilità ad Alvaro Morata, che farebbe così il suo esordio da titolare. Naturalmente lo sparring partner offensivo sarebbe Tevez, già otto gol in stagione; rimarrebbe fuori Fernando Llorente, ancora a secco quest’anno e probabilmente un po’ appannato dal lavoro sporco che sta comunque garantendo alla squadra.

La pre-tattica sulle formazioni di Olympiakos Juventus continuerà fino al fischio d'inizio. E sarà un lavoro estenuante, anche di comunicazione, dei due allenatori. Due spagnoli per un posto. Questo è il dubbio più grosso che Massimiliano Allegri si trascina nella lunga vigilia di Olympiakos-Juventus, partita valida per il gruppo A di Champions League 2014-2015. Le probabili formazioni non vivono di scelte troppo complesse, ma per il ruolo di sparring partner di Carlos Tevez se la giocano Fernando Llorente e Alvaro Morata. Il primo finora ha sempre giocato: 458 minuti in campionato, 175 in Europa. Lo score: zero gol, perchè il gioco della Juventus di quest'anno lo vede meno protagonista sotto porta e più "apriscatole" per i compagni. Il secondo, e cioè Morata, ha accumulato appena 13 minuti in Champions League (e 78 in campionato); ma quando è stato chiamato in causa a partita in corso ha risposto presente mettendoci verve, dinamismo e anche un gol (a Bergamo). In più era squalificato in campionato e si è riposato; Allegri ci pensa da un po' ma finora non ha mai "rischiato"; questa potrebbe essere l'occasione buona.

Si gioca domani sera alle ore 20:45, partita valida per la terza giornata del gruppo A di Champions League. La situazione tra le formazioni nel girone è piuttosto ingarbugliata; dopo i primi due turni tutti hanno battuto tutti e questo significa che le quattro squadre sono insieme a quota 3 punti, conla Juventus al momento in testa per la differenza reti. In realtà significa poco: un mezzo passo falso rischia di compromettere tutto e certamente la vittoria del'Olympiacos contro l’Atletico Madrid ha contribuito a rendere ancora più complicato il cammino della Juventus verso gli ottavi di finale. Di seguito potete leggere le ultime notizie e gli aggiornamenti delle probabili formazioni Olympiacos-Juventus

Non ha problemi di formazione Michel, che ha tutti i giocatori a disposizione e quindi può scegliere l’undici ideale. Il tecnico spagnolo schiererà il consueto 4-3-3: punta centrale sarà ovviamente Mitroglou che sarà supportato da Kasami da una parte e Ibrahim Afellay dall’altra, un tridente offensivo di grande qualità ma anche con un terminale offensivo che ha già dimostrato di poter fare la differenza da solo se in giornata. In mezzo al campo dovrebbe tornare titolare il Chori Dominguez, che era invece in panchina nella sconfitta di Malmoe; a lasciargli spazio dovrebbe essere N’Dinga perchè Maniatis è troppo importante per gli equilibri della squadra, così Milivojevic che occuperà la posizione di perno davanti alla difesa. Nella quale si muoveranno Botia e Abidal come centrali, con Elabdellaoui (l’Italia se l’era trovato di fronte nella partita di qualificazione agli Europei) e Masuaku sulle corsie. Dalla panchina bisogna fare attenzione soprattutto a due elementi: Jimmy Durmaz, in gol con la sua Svezia la scorsa settimana, e Dimitrios Diamantakos che può aggiungere profondità all’attacco. 

Massimiliano Allegri pensa a qualche cambio; potrebbe essere arrivata l’ora di Alvaro Morata come titolare, perchè Llorente sta attraversando un momento di difficoltà e potrebbe avere una giornata di riposo, tanto più che il suo collega di reparto era squalificato in campionato e dunque si è riposato. Anche a centrocampo si prepara una rivoluzione, o meglio: dopo due anni in cui è sempre stato titolare in Champions League, Pirlo potrebbe lasciare il posto ad Arturo Vidal, tenuto a riposo nella partita di campionato e ora pronto a tornare. Così in cabina di regia tornerebbe Marchisio che ha fatto bene in assenza del bresciano, e questo potrebbe essere un ulteriore segno del fatto che, rapporti o meno, per il gioco del tecnico toscano Pirlo non è indispensabile. La difesa resta la stessa, perchè è bloccata dagli infortuni: Ogbonna-Bonucci-Chiellini in attesa che Barzagli e Caceres risolvano i loro problemi fisici. Attenzione anche a Giovinco che potrebbe avere una chance, a sinistra tornerà Asamoah con Evra in panchina mentre Pereyra dovrebbe rimanere fuori almeno inizialmente.

In diretta tv stasera alle 20:45 su Canale 5.

Quote più equilibrate, in casa la squadra greca ha già raccolto lo scalpo dell'Atletico Madrid, battuto 3-2 alla prima giornata. Il successo dell'Olympiacos è quotato a 4,25, il pareggio a 3,30 e la vittoria esterna della Juventus a 1,95. Under quotato a 1,57, Over a 2,25, Goal a 1,90 e NoGoal a 1,80.