BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Young Boys-Napoli / Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: Zapata e Maggio dal 1' minuto! (Europa League, oggi 23 ottobre 2014)

Young Boys-Napoli, dove vedere la partita in diretta, quote e pronostico. Le probabili formazioni con le ultime novità per il match valevole per l’Europa League 2014-2015 Gruppo I

(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)

Alle ore 19.00 di questa sera, di scena in quel dello stadio “de la Suisse” di Berna, la sfida fra Young Boys e Napoli. Un match valido per il terzo turno dei gironi di Europa League, Gruppo I. Si susseguono le informazioni dell'ultimo minuto per quanto riguarda le probabili formazioni di Young Boys-Napoli. Tra i partenopei le ultime notizie danno Duvan Zapata e Cristian Maggio titolari (clicca qui per la diretta di Young Boys-Napoli live con la nostra redazione).

Young Boys-Napoli sarà visibile in diretta tv stasera alle ore 19.00 Su Mediaset Premium canale Calcio 1 (clicca qui per i dettagli)

Andando ad analizzare i pronostici e le quote relative alla sfida fra Young Boys e Napoli, gli scommettitori indicano nel club partenopeo i favoriti per la vittoria finale del match (quota 2,00), mentre il successo dei padroni di casa è dato a (3,75). Infine, il pareggio è quotato 3,40 (clicca qui per le quote della giornata di Europa League)

Sorride l’allenatore dello Young Boys, Uli Forte. Per la partita di questa sera fra le mura domestiche potrà infatti contare su tutti gli uomini a disposizione, visto che, dalle parti di Berna, non si registrano ne squalificati ne tanto meno infortunati. E’ ipotizzabile uno Young Boys schierato con il 4-2-3-1 con Mvogo a curare la porta, retroguardia a quattro composta da Sutter nel ruolo di terzino destro, con Lecjaks sul versante mancino; in mezzo, coppia di centrali composta da Rochat e Von Bergen. A centrocampo, linea mediana formata dal duo Bertone-Sanogo, coppia che avrà il compito di fare da filtro e nel contempo da mente alla formazione elvetica. Infine l’attacco, con la linea dei trequartisti/esterni composta da Steffen, Kubo e Nuzzolo, dietro all’unica punta, il numero 7 Afum.

Mister Rafa Benitez adotterà un moderato turnover per la trasferta rossocrociata in programma alle 19 di oggi. Il tecnico spagnolo conferma il suo modulo, il 4-2-3-1, con Rafael come al solito fra i pali, difesa formata dalla coppia difensiva Koulibaly e la novità Henrique, quest’ultimo favorito su Raul Albiol. Sulla fascia destra ci sarà Maggio mentre a sinistra toccherà a Ghoulam. A centrocampo, Inler sembrerebbe favorito per una maglia da titolare, spalleggiato da David Lopez. Linea di trequartisti inedita con il nazionale belga Mertens sulla sinistra, l’italo-brasiliano Jorginho in mezzo, e De Guzman a destra. Infine l’attacco, dove l’allenatore spagnolo conferma Higuain, ancora a secco in campionato. In panchina si accomoderanno, fra gli altri, Raul Albiol, Hamsik e Callejon. Assenti per infortunio Gargano, Zuniga e Britos.

I giocatori convocati di Rafa Benitez per la trasferta in Svizzera. Portieri: 1 Rafael Cabral, 45 Andujar. Difensori: 11 Maggio, 16 Mesto, 33 Albiol, 4 Henrique, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam. Centrocampisti: 19 David Lopez, 88 Inler, 8 Jorginho, 6 De Guzman. Attaccanti: 24 Insigne, 17 Hamsik, 25 Michu, 91 Duvan Zapata, 9 Higuain. La squadra è partita alla volta di Berna.

Per il Napoli potrebbe essere una sorta di pass “ufficioso” per i sedicesimi di finale del torneo: avendo 6 punti possono allungare sul Young Boys (che ne ha 3) con una vittoria, e indipendentemente dal risultato dell’altra partita (Slovan Bratislava-Sparta Praga) farebbero un passo avanti probabilmente decisivo verso la qualificazione. Arbitra il francese Ruddy Buquet. Di seguito potete leggere gli aggiornamenti e le ultime sulle probabili formazioni Young Boys-Napoli

Gli svizzeri hanno esordito in questa edizione di Europa League demolendo lo Slovan Bratislava (5-0) ma poi hanno perso malamente a Praga (1-3); segno di una squadra che ha certamente talento ma forse non la compattezza necessaria per competere ai massimi livelli con le migliori squadre di questo torneo. Tuttavia i numeri sono buoni; per di più a Berna i gialloneri sono una sentenza, avendo vinto le ultime cinque gare casalinghe. Uli Forte però deve rinunciare ad almeno tre giocatori (Burki, Hadergjonaj e Vitkieviez) alle prese con infortuni, e potrebbe perdere anche Gerndt e Zarate che sono in forse. La formazione dovrebbe essere un 4-2-3-1 con Mvogo tra i pali, una linea difensiva con Sutter e Lecjaks sugli esterni coadiuvati da Rochat e Von Bergen (ex Cesena e Palermo) che compongono la linea centrale. A centrocampo Bertone fa coppia con Senoko Sanogo, le cose migliori sono certamente dalla cintola in su con l’esterno ventiduenne Renato Steffen e Raphael Nuzzolo (c’era anche quando lo Young Boys sfidò l’Udinese) ad agire insieme al giiapponese Yuya Kubo, 20 anni (si parla molto bene di lui) e accompagnare l’azione di Samuel Afum, ghanese di 23 anni. E’ una squadra giovane che deve ancora maturare esperienza. 

Reduce dal pareggio di San Siro contro l’Inter, il Napoli cerca ora il pass per i sedicesimi a Berna e Rafa Benitez studia qualche cambiamento nella formazione. Dovrà rinunciare a Gargano che si è fratturato lo zigomo e ne avrà per circa un mese; e lascerà spazio a giocatori che per ora hanno visto meno il campo e quindi hanno bisogno di entrare in ritmo. Quasi sicuro l’utilizzo di Jorginho che è rientrato dall’infortunio e ha già giocato mezz’ora domenica sera; a fare coppia con lui uno tra Inler e David Lopez con lo spagnolo in rampa di lancio e quindi favorito. In difesa possibilità di ampio turnover; Maggio dovrebbe tornare titolare a destra con Ghoulam a sinistra, in mezzo potrebbe essere riproposto Britos con uno tra Koulibaly e Raul Albiol (più probabile il primo). Davanti dovrebbe essere il momento di Dries Mertens (potrebbe riposare Callejon che come sempre è l’esterno più utilizzato) e quindi spazio a Lorenzo Insigne con Michu che potrebbe dare fiato ad Hamsik posizionandosi alle spalle di uno tra Higuain e Duvan Zapata. Il ballottaggio sarà sciolto nelle ultime ore: da capire se Benitez vorrà far giocare il Pipita per fargli ritrovare la confidenza con il gol (pur se in Europa League è già arrivato).