BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calendario Serie A / Orari, anticipi e posticipi dell'ottava giornata (sabato 25 e domenica 26 ottobre 2014)

Calendario Serie A: gli orari delle partite, anticipi e posticipi dell'ottava giornata di campionato. Programma anomalo, spiccano Sampdoria-Roma e Milan-Fiorentina (25-26 ottobre)

Rudi Garcia: la Roma cerca il riscatto a Genova (Infophoto) Rudi Garcia: la Roma cerca il riscatto a Genova (Infophoto)

Dopo le Coppe europee, il fine settimana ci porterà l'ottava giornata della Serie A 2014-2015. Andiamo subito a vedere il calendario con gli orari di tutte le partite, perché presenta davvero tante novità rispetto al solito. Si comincerà già alle ore 15.00 di sabato 25 ottobre con Empoli-Cagliari, partita che metterà in palio punti importanti per due squadre che puntano alla salvezza. Obiettivi simili anche alle ore 18.00 in Parma-Sassuolo, derby emiliano in cui meriterà grande attenzione soprattutto la prova dei padroni di casa, clamorosamente ultimi in classifica. Alle ore 20.45 invece Sampdoria-Roma sarà una sfida di alta classifica: i blucerchiati puntano a dimostrare di valere il loro inatteso terzo posto, i giallorossi invece vogliono rialzarsi dalla batosta europea e in caso di vittoria sarebbero primi almeno per una notte. Domenica 26 invece saranno giocate le altre sette sfide, ma anche in questo caso con orari decisamente anomali. Niente lunch match, solo tre partite si giocheranno alle ore 15.00. Si tratta di Chievo-Genoa, esordio di Rolando Maran sulla panchina veneta contro il Grifone, Juventus-Palermo che sulla carta non dovrebbe essere un impegno troppo difficile per la capolista anch'essa reduce da un k.o. in Champions League e Udinese-Atalanta, in cui i friulani proveranno a rimanere in alto, ma i nerazzurri vogliono continuare la loro risalita dopo l'ultima vittoria. Altre tre partite avranno inizio alle ore 18.00, e vedranno coinvolte squadre reduci dall'Europa League. Avremo dunque Cesena-Inter, per i nerazzurri trasferta in Romagna per provare a risalire posizioni in una graduatoria finora piuttosto deludente; Lazio-Torino che vedrà i granata provare a frenare i biancocelesti che sono in grande forma nelle ultime settimane ed infine Napoli-Verona, classico degli anni Ottanta e di nuova partita calda per le prime posizioni della classifica. Infine il grande posticipo delle ore 20.45, cioè Milan-Fiorentina: sfida di grande interesse tra due squadre dalle grandi potenzialità ma pure con qualche alto e basso di troppo. Chi vince – soprattutto se fosse il Milan che è già quarto – può svoltare.