BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Serbia-Albania/ Le decisioni della Uefa: 3-0 a tavolino, ma tutti penalizzati

Serbia-Albania, le decisioni della Uefa: è arrivata la decisione della Uefa in merito ai disordini accaduti durante la recente sfida fra la nazionale serba e quella albanese

De Biasi, ct Albania (Infophoto)De Biasi, ct Albania (Infophoto)

La Uefa ha ufficialmente comunicato le proprie decisioni in merito alla partita Serbia-Albania, sfida valevole per le qualificazioni agli Europei del 2016 in Francia, sospesa per i disordini accaduti in campo. Lo scorso 14 ottobre sia sul terreno di gioco quanto sugli spalti del Partizan Stadium, si erano verificati diversi scontri dopo “l’abbattimento” del drone con la scritta "Kosovo libero" e la bandiera "grande Albania". La commissione disciplinare della Uefa ha così deciso: vittoria a tavolino per la nazionale serba per 3 reti a zero, ma nel contempo la stessa Serbia ha subito tre punti di penalizzazione in classifica, due partite a porte chiuse nelle prossime gare di qualificazione agli Europei, e infine una multa di 100 mila euro comminata però ad entrambe le federazioni calcistiche di Serbia e Albania. Le due federazioni avranno tre giorni di tempo per presentare ricorso, nel frattempo è uscito allo scoperto il commissario tecnico della nazionale albanese, l’italiano Gianni De Biasi, che ha commentato con amarezza la sentenza: «Siamo delusi per una sentenza che non dà giustizia, ci hanno tolto quello che avevamo guadagnato sul campo».

© Riproduzione Riservata.