BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Real Madrid-Barcellona (3-1): i voti del Clasico (Liga 2014-2015 nona giornata)

Pagelle Real Madrid-Barcellona: i voti della partita. I protagonisti, i migliori e i peggiori del Clasico, anticipo di lusso al Bernabeu nella nona giornata della Liga spagnola 2014-2015

Cristiano Ronaldo e Leo Messi (Infophoto) Cristiano Ronaldo e Leo Messi (Infophoto)

Il Real Madrid di Ancelotti trionfa al Bernabeu in uno scontro molto equilibrato nel primo tempo quanto sbilanciato a favore delle merengues nel secondo. Il tecnico italiano ha preparato benissimo un match che poteva sfuggirgli di mano dopo il gol dello svantaggio del primo tempo. I blancos portano a casa il risultato nonostante l’assenza di Bale e un CR7 decisamente sottotono. In un secondo tempo perfetto il Madrid annienta gli avversari. Dimostra grandi cose nel primo tempo nonostante un po’ di stanchezza. Nel secondo tempo dilaga e si dimostra superiore agli avversari. Con le sue stelle al 100% potrebbe rivelarsi nuovamente la squadra più forte d’Europa. Illude con un buon primo tempo ma rivela tutte le sue lacune nel secondo. La squadra di Enrique è lontana anni luce da quella di Guardiola. Gestisce bene la gara per buona parte del primo tempo ma poi sbaglia in diverse occasioni. Rigore dubbio su Suarez e cartellino giallo negato a Modric in più occasioni.

Il primo tempo di Real Madrid-Barcellona si chiude con il risultato di 1-1. Carlo Ancelotti affronta il Classico schierando un 4-4-2 con Iker Casillas tra i pali (voto 6) che non può molto nel caso del primo goal ma dà grande sicurezza ai suoi in diversi interventi su Neymar e Suarez. Buona prova anche dalla difesa a quattro formata da Carvajal (voto 6,5), Marcelo (voto 6) Sergio Ramos (voto 6) e Pepe (voto 5), il meno in forma dei suoi a causa dei problemi fisici di quest’ultimo periodo. Un po’ deludente la prestazione di Isco (voto 5,5) che potrebbe incidere maggiormente con le sue incursioni sulle fasce mentre fanno del loro meglio Modric (voto 6), Kroos (voto 6,5) e Rodriguez (7) il migliore a centrocampo. In attacco parte fortissimo Benzema (voto 7) che non è fortunato in occasione delle due occasioni da gol dei primi dieci minuti mentre ci si aspetta sempre di più dal Pallone d’Oro in carica CR7 (5,5) che, a parte il rigore, non riesce ad incidere. Luis Enrique risponde con un 4-3-3 con Bravo (voto 6,5) che pur avendo perso il record di imbattibilità dopo il rigore di CR7 si fa trovare sempre pronto sulle palle attive e non. In difesa qualche errore di Dani Alves (6) che è sempre brillante nelle ripartenze così come i suoi compagni di reparto Mascherano (6), Piqué (6) e Mathieu (7). Non è lo Xavi (voto 6,5) versione mondiale ma è sempre uno dei migliori centrocampisti in circolazione mentre è l’ombra del giocatore brillante che conoscevamo Busquets (voto 5), autore di un’altra prestazione anonima. Iniesta (6,5) è molto coinvolto nell’azione di gioco così come Suarez (voto 6,5) che dopo un inizio non proprio entusiasmante da del suo meglio in coppia con Messi (voto 7), questa sera in veste di assistman. Ottima anche la prestazione di Neymar (voto 7) che nonostante qualche sceneggiata di troppo conferma le sue ottime doti in attacco.

La squadra di Ancelotti si riprende benissimo dal primo gol di svantaggio. Attacca a più non posso con delle grandi ripartenze nonostante un po’ di stanchezza dovuta al match di Champions ad Anfield contro il Liverpool di mercoledì.  Sbaglia ma recupera sempre in difesa. E’ ovunque, l’uomo in più.  Ha problemi a gestire la tensione del Classico e accusa la fatica per i problemi fisici che lo tormentano negli ultimi tempi.

Partita equilibrata. Il Barcellona attacca ed è forse più fresco fisicamente ma soffre troppo le ripartenze del Real Madrid.  E’ un fuoriclasse. A suo agio anche nel ruolo di assistman. Fantastico!  Ci si aspetta sempre di più da lui. Abbiamo conosciuto le sue doti ma è una fase in cui sta mostrando il peggio di sé.