BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Milan-Fiorentina/ Quote, dove vederla in diretta, probabili formazioni: le ultime novità (Serie A 2014-2015, 8^ giornata)

Milan-Fiorentina, dove vedere la partita in diretta, quote e pronostico. Le probabili formazioni, le ultime novità sulla partita del valida per l'ottava giornata di Serie A 2014/2015.

Foto InfophotoFoto Infophoto

Milan-Fiorentina chiude l’ottava giornata del campionato di Serie A 2014-2015 domani sera allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro. Il Milan ha perso le ultime quattro partite giocate in casa contro i viola ma ora è in fiducia arrivando da due vittorie consecutive; La Fiorentina invece deve risalire la china in una classifica che li vede nella zona mediobassa, che non compete al loro livello tecnico. Arbitra questo posticipo il signor Banti. 

I rossoneri si schiereranno in campo con un 4-3-3, Pippo Inzaghi recupera tutti gli infortunati a eccezione di Montolivo, lungo degente. Tra i pali dovrebbe tornare Diego Lopez al posto dell'affidabile Abbiati, linea a quattro composta da Abate, Alex, Rami e De Sciglio. A centrocampo ci saranno Muntari, De Jong e Poli. Davanti invece Torres sarà sorretto da Honda ed El Shaarawy.

Montella non è riuscito a portare a San Siro Pizarro che ha una distrazone muscolare agli adduttori, unico assente oltre ai lungo degenti Gomez e Rossi. Consueto 4-3-3 per i viola con linea a quattro composta da Tomovic, Rodriguez, Savic e Marcos Alonso davanti a Neto. A centrocampo torna dal primo minuto Borja Valero che giocherà al fianco di Kurtic e Aquilani. In attacco Babacar giocherà ancora al centro del reparto, con ai suoi fianchi Cuadrado e Fernandez.

Si potrà vedere a partire dalle 20.45 su Premium Calcio, Sky Sport 1 e Sky Calcio 1.

sarà una gara molto equilibrata che vede il pronostico leggermente a favore dei rossoneri visto anche il fattore campo. L'1 è quotato a 2.05, con il pari a 3.40 e il colpo esterno della squadra di Montella a 3.50.

Di seguito potete leggere gli approfondimenti sulle probabili formazioni Milan-Fiorentina.

Nessuno squalificato, hanno recuperato anche gli acciaccati e dunque nella lista degli indisponibili restano soltanto Montolivo, fuori dal termine della scorsa stagione, e Armero che ad ogni modo non è mai stato utilizzato da Filippo Inzaghi. Che può varare il suo 4-3-3 potendo anche reinserire in formazione un giocatore fondamentale per gli equilibri come Nigel De Jong (sarà protetto da Poli e Muntari). In attacco la maglia da titolare sicura è quella per Keisuke Honda, vera e propria rivelazione del campionato con sei gol (capocannoniere); gli altri se la giocano, a cominciare da Fernando Torres che potrebbe essere il centrale a discapito di Menez mentre è probabile che il tecnico rossonero voglia cavalcare il buon momento di El Shaarawy, in grado anche di occuparsi della fase difensiva con i suoi profondi ripiegamenti. A proposito: Abate e De Sciglio saranno i due terzini, con in mezzo la coppia Alex-Rami (difficilmente vedremo in campo come titolari Cristian Zapata o Bonera). Anche Bonaventura scalpita per un posto, ma se dovesse giocare a centrocampo la formazione sarebbe decisamente offensiva e quindi è più probabile che l’ex Atalanta parta dalla panchina.

Anche Vincenzo Montella ritrova tutti i suoi giocatori, ma qui le “eccezioni” sono pesanti: Giuseppe Rossi e Mario Gomez, lo abbiamo detto più volte, sono assenze che vanno sottolineate un paio di volte per il peso specifico che sono in grado di portare all’attacco. Un attacco che adesso si regge sulle invenzioni di Cuadrado, reinventato seconda punta per necessità, e Khouma Babacar che deve alzare il suo livello di gioco e soprattutto la sua continuità. Dietro di loro è confermato Mati Fernandez, ormai il trequartista ideale per Montella perchè dà anche equilibrio a una mediana di grande palleggio e tecnica con Aquilani e Pizarro certi del posto e Borja Valero che dovrebbe essere titolare in luogo di Kurtic, che nelle ultime giornate aveva visto l’indice di gradimento nei suoi confronti salire vertiginosamente. In difesa si va verso scelte “scontate”: Tomovic e Marcos Alonso vanno sugli esterni (lo spagnolo è ormai stabilmente titolare avendo spinto Pasqual in panchina), in mezzo ci sono Gonzalo Rodriguez e Savic.