BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Sassuolo-Empoli (Risultato finale 3-1): seconda vittoria di fila per Di Francesco che supera proprio Sarri (Serie A 2014-2015, 9^ giornata)

La diretta di Sassuolo Empoli: risultato live e cronaca della partita di Serie A 2014-2015. Alle 20:45 di questa sera a Reggio Emilia si gioca l'anticipo della nona giornata di campionato

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Sassuolo vince meritatamente la gara contro l'Empoli e lo supera in classifica. Gara giocata con grande intensità dal primo all'ultimo minuto, soffrendo però un pò troppo dietro dove la difesa balla. Qualcosa da rivedere, ma tre punti d'oro. Dall'altra parte c'è un Empoli che dovrà in settimana riflettere molto perchè sabato al Castellani arriverà la Juventus. 

Quando siamo al minuto 80 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 3-1. Dopo aver sbagliato il calcio di rigore Domenico Berardi mette il sigillo sulla gara. Palla in mezzo di Sansone e colpo di testa dell'attaccante che sta giocando un'ottima partita al di là dell'errore dal dischetto

Quando siamo al minuto 65 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 2-1. Il pari lo mette a segno Missiroli che sfrutta una bella palla messa dentro da Taider colpendo con l'esterno destro. Pochi istanti dopo il Sassuolo ha l'opportunità per andare in vantaggio, calcio di rigore per fallo di Hysaj su Sansone. Berardi sbaglia dal dischetto colpendo la traversa. La squadra di Di Francesco però vuole fortemente la rete e la trova al minuto 61 quando Floccari tira da fuori, la deviazione di Tonelli alza il pallone e lo insacca alle spalle di Bassi. 

Quando siamo al minuto 50 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 0-1. Appena partita la ripresa Zielinski calcia di sinistro da fuori, palla deviata da Consigli che finisce sulla traversa. Su una successiva palla messa dentro da Pucciarelli è bravo in spaccata a chiudere Acerbi. L'Empoli di Sarri è partito forte nella ripresa. 

Quando siamo all'intervallo la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 0-1. In chiusura di frazione ha una grandissima occasione l'Empoli. Palla dentro di Maccarone con Vecino che calcia violento di destro colpendo il palo esterno. Il centrocampista dell'Empoli è stato il migliore del primo tempo, giocando in grande velocità e bene in entrambe le fasi. 

Quando siamo al minuto numero 35 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 0-1. E' una gara di grande sacrificio per il Sassuolo, che dopo il gol preso è tornato a macinare gioco e ad avere grandi occasioni. La migliore capita sulla testa di Missiroli, che ci prova trovando la risposta di Bassi. Tiro violento da fuori di Magnanelli deviato sopra la traversa. L'Empoli intanto si copre e parte in contropiede. 

Quando siamo al minuto numero 20 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 0-1. Dopo aver sofferto molto nei primi minuti, l'Empoli segna alla sua prima occasione. Palla dentro di Pucciarelli che Zielinski sporca e Croce butta alle spalle di Consigli. Prima il Sassuolo aveva avuto due grandi occasioni con Acerbi e Taider. La squadra di Di Francesco trova il pari, ma Taider calcia e gli viene giustamente fischiata la posizione di fuorigioco. 

Quando siamo al minuto numero 10 la gara Sassuolo-Empoli è sul risultato di 0-0. Grandissima occasione in apertura per i neroverdi di Di Francesco. Berardi serve Floccari in area di rigore, l'ex attaccante della Lazio prova il tiro a giro e coglie in pieno la traversa. La traiettoria è stata deviata in maniera decisiva dalla coscia di Tonelli. 

Sono ufficiali le formazioni di Sassuolo-Empoli: si parte tra poco, la partita è un interessante scontro salvezza tra due squadre che però esprimono un buon calcio. Ecco allora le scelte di Eusebio Di Francesco e Maurizio Sarri. (4-3-3): 47 Consigli; 23 Gazzola, 26 Terranova, 15 Acerbi, 31 Peluso; 19 Taider, 4 Magnanelli, 7 Missiroli; 25 D. Berardi, 99 Floccari, 17 N. Sansone. A disposizione: 16 Polito, 1 Pomini, 20 Bianco, 5 Antei, 3 Longhi, 6 Chibsah, 33 Brighi, 8 Biondini, 95 Gliozzi,14  Pavoletti, 83 Floro Flores. Allenatore: Eusebio Di Francesco. (4-3-1-2): 28 Bassi; 23 Hysaj, 26 Tonelli, 24 Rugani, 21 Mario Rui; 88 Matias Vecino, 6 Valdifiori, 11 Croce; 27 Zielinski; 20 Pucciarelli, 7 Maccarone. A disposizione: 1 Pugliesi, 16 Biggeri, 20 Laurini, 19 Barba, 22 Bianchetti, 8 Signorelli, 5 D. Moro, 13 Diego Laxalt, 9 Mchedlidze, 99 Aguirre, 10 Tavano, 95 Rovini. Allenatore: Maurizio Sarri. 

La chiave tattica per Sassuolo-Empoli si presenta molto interessante: entrambe le squadre infatti sono particolarmente votate alla fase offensiva e giocano con un centrocampo a tre uomini nel quale un giocatore è predisposto all’impostazione mentre gli altri due cercano l’interdizione e l’inserimento negli spazi. Cambia il tridente offensivo: Di Francesco utilizza i soliti esterni rapidi che allargano il campo e ha in Floccari il terminale offensivo, mentre Sarri ha un trequartista (Zielinski o Verdi) che in fase di non possesso potrebbe andare a prendere la fonte del gioco neroverde (Magnanelli, perchè pare sarà confermato Taider con Missiroli in panchina) così da costringere il Sassuolo a far ragionare e manovrare i difensori. Maccarone dà più riferimenti alla difesa, non così Tavano e Pucciarelli; la scelta dei due uomini d’attacco sarà confermata soltanto negli ultimi minuti. 

La nona giornata del campionato di Serie A si apre martedì sera alle ore 20.45 e vedrà di fronte Sassuolo ed Empoli al Mapei Stadium. Due squadre che lottano per salvarsi e che attualmente si trovano appaiate a quota 7 punti in classifica ad una sola lunghezza dalla zona retrocessione. Si tratta pertanto di uno scontro diretto che entrambe vogliono vincere. In attesa del match andiamo intanto a dare un'occhiata alle statistiche. Da esse si evince innanzitutto che finora l'Empoli con 24' 56" ha avuto un possesso di palla superiore al Sassuolo (21'10"). I toscani hanno anche avuto una maggiore supremazia territoriale rispetto agli emiliani, i numeri dicono 9'29" contro 8'05". La squadra di Sarri anche come tiri totali (11.5 contro 9.9) e tiri in porta (5 contro 3.5) è davanti rispetto a quella di Di Francesco. L'Empoli poi vince sia per quanto concerne le palle giocate (600.5 a 486.5) che i passaggi riusciti (67 a 57.8%). Infine pure per quanto concerne la percentuale di pericolosità gli empolesi sono avanti 46. 

Alle ore 20.45 di questa sera seguiremo in diretta dal Mapei Stadium di Reggio Emilia la sfida fra il Sassuolo e l’Empoli, gara che sarà valida per la nona giornata di Serie A campionato 2014-2015, turno infrasettimanale. In Emilia per l'ora delal partita è previsto un clima sereno con il cielo completamente sgombro da nuvole. La temperatura toccherà una massima di 10,3 gradi all’inizio del match e una minima di 9 gradi attorno al fischio finale, assestandosi sulle medie dei valori stagionali. L’umidità sarà pari all’83% e sul Mapei Stadium soffierà un vento di Libeccio. 

Alle ore 20:45 di questa sera la Serie A 2014-2015 torna con la nona giornata, che si gioca in infrasettimanale. L’anticipo va in scena al Mapei Stadium di Reggio Emilia ed è Sassuolo-Empoli. Due squadre che vanno a caccia di punti utili per la salvezza; al momento ne hanno 7 a testa e sono fuori dalla zona retrocessione, ma arrivano da risultati diversi visto che il Sassuolo ha vinto fuori casa e l’Empoli, che era in striscia positiva da cinque turni, si è fatto battere addirittura per 4-0 al Castellani. La storia della partita è breve e recente: le due formazione si sono sfidate sempre in Serie B, per cinque campionati consecutivi tra il 2008 e il 2013. L’incrocio è avvenuto quando i toscani sono retrocessi mentre i neroverdi per la prima volta si sono ritrovati nel campionato cadetto; le sfide con il Sassuolo in casa si sono giocate all’Alberto Braglia di Modena e hanno visto prevalere gli emiliani per tre volte contro la sola degli azzurri, un pareggio. Nella prima assoluta si è registrata l’unica gioia per l’Empoli, capace di vincere addirittura 4-0 grazie ai gol di Lodi (su rigore), Pozzi e la doppietta di Buscè. Poi però si registrano tre vittorie consecutive per il Sassuolo: bel 3-2 nel 2009-2010 con tre gol in 12 minuti, quindi un 1-0 firmato al primo minuto da Quadrini (già in gol nella stagione passata) e poi una rete di Troianiello a sancire la terza in fila per i neroverdi. Nel 2012-2013, anno della promozione del Sassuolo in Serie A, si è registrato l’unico pareggio: 1-1 firmato Terranova (su rigore) e Regini, all’Empoli fu annullato un gol di Tavano per un fuorigioco che non sembrava esserci. Tra i doppi ex di questa sfida va senza dubbio ricordato Alberto Malesani: il tecnico veronese non ha lasciato ricordi splendidi nelle due piazze, con l’Empoli (subentrato in corsa a novembre) è stato esonerato a marzo non essendo riuscito a risollevare le sorti della squadra (nonostante tre vittorie consecutive all’inizio del ritorno), ancora peggio con il Sassuolo dove, chiamato a sostituire Di Francesco l’anno passato, ha ottenuto cinque sconfitte consecutive (anche in virtù di un calendario non semplicissimo) ed è stato sollevato dall’incarico.  Ironia della sorte - per lui - il ritorno di Di Francesco ha consentito ai neroverdi di salvarsi alla penultima giornata. Due risultati utili consecutivi per il Sassuolo che mostra una volta di più come le qualità della squadra ci siano, solo che a volte sembra che i giocatori si specchino in loro stessi e non siano in grado di concretizzare il tanto lavoro creato e la velocità dei suoi interpreti. Quest’anno il Sassuolo soffre in tutte le voci statistiche: è terzultimo nel possesso palla, quartultimo per tiri nello specchio della porta, terzultimo per palloni giocati e supremazia territoriale. I risultati sono lo specchio di queste difficoltà, ma intanto nelle ultime due giornate sono arrivati il pareggio contro la Juventus e soprattutto la vittoria di Parma, che hanno dato respiro alla squadra e migliorato la classifica. Per di più al Tardini sono andati in gol Acerbi, Taider e Floccari: sono i primi marcatori diversi da Berardi e Zaza (che resta indisponibile per questo match) e anche questo è senza dubbio un bel segnale per il futuro. In casa non sono ancora arrivate vittorie: ci sono tre pareggi e una sconfitta, che è quella rimediata contro il Napoli. L’Empoli veniva da cinque risultati utili consecutivi e aveva trovato la prima vittoria stagionale contro il Palermo; ma sabato pomeriggio è stato clamorosamente sorpreso dal Cagliari, perdendo 4-0 in casa. Prima di subire peròm la squadra di Maurizio Sarri aveva dato prova di saper costruire gioco ed era andata vicina al gol in qualche occasione; naturalmente bisognerà lavorare sul tracollo della formazione, ma le qualità di questo gruppo ci sono tutte e sono già state ampiamente dimostrate nelle otto partite fin qui giocate. Il bilancio esterno dell’Empoli è identico a quello casalingo del Sassuolo: nessuna vittoria, tre pareggi e una sola sconfitta che risale ormai alla prima giornata quando l’Udinese vinse 2-0. In conclusione si tratta di due squadre che sanno giocare a calcio e che hanno qualità; ma salvarsi non sarà scontato perchè non sembrano esserci realtà troppo inferiori e spesso per sguazzare nelle acque sporche del fondo classifica c’è bisogno di carattere e grinta che possono stentare a venire fuori. Non resta allora mettersi comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita che certamente vale la salvezza: la diretta di Sassuolo-Empoli, valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…