BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Atalanta-Napoli/ Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: le ultime novità, gli assenti (Serie A 2014-2015 9a giornata)

Atalanta-Napoli, dove vedere la partita in diretta, quote e pronostico. Le probabili formazioni, le ultime novità sulla partita di Bergamo valida per la nona giornata di Serie A 2014-2015

Infophoto Infophoto

Tre giocatori dell'Atlanta sono infortunati: il portiere Vlada Avramov, l'esterno paraguaiano Marcelo Estigarribia e l'attaccante classe 1994 Valerio Rosseti. Estigarribia in particolare rimarrà indisponibile per i prossimi sei mesi dopo il brutto infortunio ad un ginocchio rimediato in nazionale. Non convocati il giovane Alberto Grassi (classe 1995) e il "vecchio" Lionel Scaloni. Nel Napoli invece mancheranno gli uruguaiani Miguel Britos e Walter Gargano e il terzino colombiano Juan Zuniga. 

All’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo si terrà, alle ore 20.45 di questa sera, la partita fra i padroni di casa dell’Atalanta e il Napoli, match che sarà valido per la nona giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Due squadre che arrivano all’appuntamento in maniera opposta. Da una parte i nerazzurri, reduci dalla sconfitta del Friuli contro l’Udinese per due a zero. Dall’altra la compagine di Benitez, che domenica sera ha spazzato via in un sol colpo tutte le critiche battendo in casa l’Hellas Verona per sei reti a due. 

Atalanta-Napoli sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 20.45 sul canale di Sky, Calcio 5 HD, nonché su Premium Calcio 1 e Calcio HD 2 per gli abbonati a Mediaset Premium.

I bookmaker vedono i napoletani favoriti nella partita di Bergamo di questa sera. La quota per il segno 2 è infatti la più probabile ed è pari a 1,90. Di contro, il successo dell’Atalanta pagherebbe 4,00 volte la posta ed è considerato meno probabile del pareggio (quota 3,50).

Momento delicato per l’Atalanta che ha iniziato la stagione 2014-2015 in maniera decisamente negativa e mister Colantuono spera di fare affidamento sul fattore campo, uno dei punti di forza della Dea. Non ci saranno Rosseti e Gomez a cui si aggiunge anche Avramov, tutti e tre fermi in infermeria. In campo dovrebbe vedersi un 4-3-3 con Sportiello a curare la porta, retroguardia a quattro con Raimondi e Dramé sulle due corsie, rispettivamente di destra e di sinistra, e la coppia Stendardo-Benalouane in mezzo. A centrocampo, cabina di regia affidata a Cigarini, spalleggiato da Carmona e Migliaccio, quest’ultimo in vantaggio sul talento Baselli. Infine l’attacco, dove Colantuono punta ancora una volta su Denis, grande ex del match, supportato da D’Alessandro e Moralez. Solo panchina per Boakye.

Gargano, Michu e Zuniga sono gli indisponibili di casa Napoli, squadra che spera naturalmente di bissare il bel successo di domenica sera contro l’Hellas Verona. Benitez manda in campo il suo solito 4-2-3-1 con Rafael a curare la porta, Maggio nel ruolo di terzino destro con Ghoulam sulla fascia mancina. In mezzo, Albiol e Kouilbaly saranno i due centrali. A centrocampo linea mediana formata dal duo Gokhan Inler-David Lopez. Infine l’attacco, con Higuain confermatissimo nel ruolo di prima punta, spalleggiato dal trio Callejon, Hamsik, Insigne. Solo panchina per Dries Mertens così come per Jorginho e il neo arrivato De Guzman.

Atalanta-Napoli è una delle partite più interessanti della nona giornata della Serie A 2014-2015. Il turno infrasettimanale propone dunque ai partenopei la trasferta a Bergamo, storicamente ostica. L'Atalanta però deve fare i conti con un brutto inizio di stagione nel quale ha segnato solo 3 gol, cioè la metà di quelli che il Napoli ha segnato in una sola volta domenica sera. Considerati i rispettivi obiettivi, la classifica di entrambe le formazioni avrebbe grande bisogno di tre punti, ma ovviamente solo una delle due parti potrà soddisfare questo desiderio. Di certo ci sono tutte le premesse per assistere a una partita molto interessante: eccovi dunque ora le probabili formazioni delle due squadre e le notizie alla vigilia di Atalanta-Napoli, partita che sarà arbitrata dal signor Damato.

La sconfitta sul campo dell'Udinese ha subito ricacciato i nerazzurri orobici in una posizione critica dopo la vittoria della precedente domenica ai danni del Parma. Abbiamo già detto qual è il problema: 3 gol segnati in otto giornate sono un dato davvero preoccupante. L'allenatore Stefano Colantuono prova a risolverlo con un 4-3-3 che si annuncia piuttosto aggressivo, con al centro dell'attacco Boakye, che finora ha segnato due dei tre gol della Dea in questo campionato, affiancato da Maxi Moralez e D'Alessandro. I nerazzurri punteranno sulla qualità anche a centrocampo, perché dovrebbero giocare contemporaneamente i due registi Cigarini e Baselli – anche se a Udine i risultati non sono stati quelli sperati. Sicuramente pesano le assenze del 'Papu' Gomez e di Estigarribia, ma ora bisogna rispondere con i fatti sul campo, come spesso all'Atalanta riesce davanti ai propri tifosi.

I partenopei invece non hanno certo problemi a segnare, inoltre la partita contro il Verona ha detto che si sono finalmente risvegliati Hamsik ed Higuain, mentre Callejon continua a non perdere un colpo. Naturalmente Rafa Benitez si affiderà proprio a loro per tornare da Bergamo con una vittoria, cosa che solo poche volte è riuscita al Napoli. Dunque non ci sono dubbi sui titolari nel settore offensivo: lo spagnolo e lo slovacco agiranno insieme ad Insigne alle spalle del 'Pipita' argentino. In linea di massima ci attendiamo la conferma di tutti i titolari nello squillante 6-2 contro il Verona, tranne sulla mediana dove Inler dovrebbe scavalcare Jorginho e giocare dunque dal primo minuto al fianco di David Lopez.