BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Sassuolo-Empoli (3-1): gol, sintesi e highlights (oggi 28 ottobre 2014, Serie A 9^ giornata)

Video Sassuolo Empoli: gol e highlights della partita valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca al Mapei Stadium di Reggio Emilia, martedi 28 ottobre

Foto Infophoto Foto Infophoto

Gara che il Sassuolo ha vinto 3-1 contro l'Empoli, ampiamente meritando il successo e giocando una partita di grande livello. I dati statistici ci parlano di una partita equilibrata con possesso di palla a favore dei padroni di casa per 53% a 47%. I neroverdi hanno avuto più occasioni con 22 conclusioni, di cui 8 in porta, contro le 16 dei toscani, 7 in porta. Il giocatore che ci ha provato di più è stato Domenico Berardi con sette, ha sbagliato un calcio di rigore colpendo la traversa ma è riuscito poi a mettere dentro il pallone del 3-1. I legni alla fine colpiti sono quattro, due per parte. A seguire nella classifica dei giocatori con più tiri ci sono dietro a Berardi, Sansone (4), Zielinski (3), Maccarone (3), Missiroli (3) e Peluso (2). La squadra di Sarri ha giocato più palloni, 673 a 620, con maggiore percentuale di passaggi riusciti, 68.2% a 64.4%, con Valdifiori che è il giocatore che ha completato più scambi ben 83. Lo seguono Taider (49), Vecino (46), Mario Rui (44), Gazzola (43) e Pucciarelli (43). Lorenzo Tonelli è il giocatore che ha recuperato più palloni, 28, lo seguono Valdifiori (23), Hysaj (23), Magnanelli (23), Acerbi (21) e Rugani (21). Gara di grande spessore che vede un tabellino un pò ''bugiardo'', la squadra di Di Francesco ha meritato la vittoria.

Domenico Berardi ha parlato a fine gara ai microfoni di Sky Sport: "Ci mancava tanto la vittoria in casa. Siamo stati bravi perchè andati in svantaggio siamo riusciti a reagire. Abbiamo messo entusiasmo, aggressività e grande qualità. Ho sbagliato il calcio di rigore e mi dispiaceva molto, sono contento che poi ho fatto gol. L'importante era fare tre punti. Adesso pensiamo alla partita di sabato che è importante. Bianco mi aveva detto che facevo gol, così gliel'ho dedicato. Non c'è una quota di gol, voglio farne tanti".

Al minuto numero 73 il Sassuolo si porta sul risultato di 3-1. Contropiede condotto da Missiroli che si inserisce centralmente e al limite dell'area passa a sinistra per l'accorrente Sansone; l'esterno evita l'intervento di Signorelli e crossa dal fondo, palla che arriva sul secondo palo dove Domenico Berardi insacca schiacciando di testa. Terzo gol in campionato per l'attaccante classe 1994, che riscatta così il precedente errore dal dischetto (tiro sulla traversa).

Passano soli cinque minuti e il Sassuolo trova anche il gol del sorpasso. Merito di Sergio Floccari che riceve palla nella trequarti dell'Empoli, parte palla al piede in posizione centrale e dal limite dell'area scocca il tiro di sinistro: deviazione di Tonelli, traiettoria che scavalca il portiere Bassi e si infila in rete. Seconda rete in 5 presenze per Floccari in questo campionato.

Al 56' minuto di gioco il Sassuolo riesce a pareggiare i conti. Accelerazione di Nicola Sansone che allarga sulla fascia destra dove riceve Taider; il nazionale algerino crossa basso sul primo palo dove Simone Missiroli anticipa tutti e realizza con un delizioso tocco al volo di esterno destro. Primo gol in campionato per il centrocampista ex Reggina.

Improvviso lampo dell’Empoli in una partita che il Sassuolo sembrava controllare; segna Daniele Croce, al primo gol in Serie A. L’azione è molto bella: la spinge Pucciarelli che prende d’infilata la difesa e mette in mezzo dove ci sono clamorosamente due giocatori toscani contro due difensori del Sassuolo. Zielinski prova a girare con il sinistro ma svirgola, il pallone però torna utile per Croce che ha la prontezza giusta per anticipare un avversario e colpire di prima intenzione e battere l’incolpevole Consigli.

A pochi minuti dall’inizio di Sassuolo-Empoli, anticipo del martedì del turno infrasettimanale valido per la nona giornata del campionato, Francesco Acerbi suona la carica e in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, oltre a parlare della sua vittoria più importante (contro il tumore) alza l’asticella delle prospettive: “Davanti siamo forti. Ci siamo rimessi in carreggiata. Adesso arriva il bello”. Gli azzurri sono avvisati e un grande ex come Ighli Vannucchi ha parlato a Tuttomercatoweb mostrando fiducia nel lavoro di mister Sarri e infondendo coraggio senza voler parlare già di scontro salvezza: “L'Empoli affronta una diretta concorrente per restare in A ma è ancora presto per parlare in questi termini. Tra l'altro hanno anche gli stessi punti in classifica. Entrambe le formazioni probabilmente sono ancora alla ricerca degli equilibri.L'importante comunque è far punti adesso, in modo da gestire meglio il finale”. Naturalmente anche Eusebio Di Francesco ha detto la sua nella conferenza stampa della vigilia, provando a scuotere i suoi che vanno alla ricerca della seconda vittoria consecutiva per allontanare ancor più lo spettro della retrocessione.

Si gioca questa sera alle ore 20:45 Sassuolo-Empoli, partita valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2014-2015. E’ il primo incrocio ufficiale nel massimo campionato, ma in Serie B le due formazioni si sono affrontate per cinque anni consecutivi; nel primo di questi precedenti, andato in scena nella stagione 2008-2009, l’Empoli ha centrato quella che finora resta l’unica vittoria in casa del Sassuolo. Si giocava al Braglia di Modena, stadio che ha ospitato le gare interne dei neroverdi fino al giugno 2013; la vittoria toscana fu netta. Nel primo tempo già due reti: Francesco Lodi aprì le danze su calcio di rigore, all’ultimo minuto Antonio Buscé fece 0-2 e di fatto diede un chiaro indirizzo alla partita. Nella ripresa le cose non cambiarono, nonostante il Sassuolo avesse avuto qualche occasione per pareggiare; Nicola Pozzi firmò la rete dello 0-3, chiuse i conti ancora Buscé al minuto 87. Sulla panchina dell’Empoli sedeva Silvio Baldini, su quella del Sassuolo Andrea Mandorlini; a fine anno nessuna delle due avrebbe centrato la promozione, i toscani quinti in regular season sarebbero caduti nella semifinale playoff contro il Brescia (1-1 e 0-3).