BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Palermo-Chievo (1-0): Fantacalcio, i voti della partita. I top e flop (Serie A 2014-2015, 9^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

LE PAGELLE DEL PALERMO

SORRENTINO 7,5 Decisivo in almeno tre occasioni: su Birsa, Maxi Lopez (che più che altro sbaglia da solo) e su Paloschi. Se il Palermo vince è anche e soprattutto merito suo. 

MUNOZ 6 Gara tranquilla, quando il Chievo arriva dalle sue parti riesce a controllare senza problemi. 

G. GONZALEZ 6,5 Cresce partita dopo partita, piazzato in mezzo alla difesa comanda con autorità e vive una serata senza affanni. 

ANDELKOVIC 6 Poco impegnato come i colleghi, rimane nella sua zona seguendo gli ordini. 

MORGANELLA 7 E’ forse l’unico con Dybala che tenti l’azione personale. Bardi gli nega il gol con una grande parata, lo avrebbe meritato. 

L. RiGONI 6,5 Il classico gol dell’ex impreziosisce una prestazione che a dire il vero non era stata troppo brillante. Deve fare il metronomo e invece resta sulle sue limitandosi al passaggino. La rete da tre punti cambia le cose. 

E. BARRETO 6,5 Solito giocatore saggio e funzionale, a volte appare poco ma in realtà sta lavorando per tutti. Impegna anche Bardi con un colpo di testa. 

LAZAAR 5,5 Il meno il palla dei suoi, anche se prova comunque a metterci quello che ha ed è generoso. (74’ EMERSON sv)

VAZQUEZ 5 Questa volta El Mudo non lascia il suo segno indelebile sulla partita. Ci prova, ma più che altro pasticcia. (78’ QUAISON sv)

DYBALA 7 Il migliore del Palermo, quando gioca così è di un’altra categoria. Centra una traversa spettacolare e avvia l’azione che porta al gol. Non può rimanere fuori, costanza o meno. (84’ BOLZONI sv)

BELOTTI 5 Se servito a dovere può essere devastante perchè ha fisico e sposta gli avversari. Purtroppo se i palloni non arrivano, come i grandi centravanti d’area soffre di solitudine ed esce dalla partita. 

All. IACHINI 6,5 Capisce che contro il Chievo è giusto osare il tridente; lo fa, anche se poi la sua squadra rimane con il baricentro troppo basso. Il gol però è meritato perchè l’atteggiamento cambia nel secondo tempo. Giocava già bene, se adesso arrivano anche le vittorie in casa la salvezza può essere davvero vicina.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >