BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Juventus-Roma: i ballottaggi (Serie A 2014-2015, oggi 5 ottobre)

Probabili formazioni Juventus-Roma, tutte le notizie: i bianconeri scenderanno in campo oggi alle ore 18.00 per affrontare i giallorossi per il sesto turno della stagione 2014-2015

Buffon e Pogba - InfoPhotoBuffon e Pogba - InfoPhoto

E’ soprattutto Massimiliano Allegri a dover sciogliere i dubbi di formazione in Juventus-Roma: per ora le formazioni sono probabili ma, se Rudi Garcia ha scelte bloccate per le tante indisponibilità, il tecnico toscano può operare un turnover maggiore. E dunque, vediamo quali sono i ballottaggi per la sfida scudetto. Nella Juventus riguardano tre ruoli: quello di terzo difensore centrale con Caceres che ha un’incollatura di vantaggio su un Ogbonna che ha sempre garantito un buon rendimento. A centrocampo Arturo Vidal non può essere lasciato fuori in una partita come questa, ma ha giocato in Champions League e non è al 100%, Pereyra garantisce caratteristiche simili e chissà che non sia la sorpresa di Allegri. Sulla fascia solito dualismo Asamoah-Evra, ma questa volta è il ghanese ad essere favorito perchè l’ex Manchester United ha giocato a Madrid e, peraltro, non è sembrato particolarmente in palla. Nella Roma come detto ballottaggi meno ampi: dato per scontato che Totti e Gervinho ci saranno, le scelte a centrocampo sono bloccate e dunque si pensa solo all’attacco. Iturbe sta bene: Rudi Garcia medita di mandarlo in campo dal primo minuto, in alternativa è pronto Florenzi come in queste ultime partite. L’altra ipotesi è Ljajic, un esterno “atipico” che con i suoi movimenti può mandare in crisi la difesa della Juventus. Poi, il portiere: De Sanctis non ha ancora recuperato e quindi Skorupski potrebbe giocare la seconda partita consecutiva. 

Si gioca oggi alle ore 18.00 la gara più attesa della giornata tra le due capoliste Juventus e Roma. Le squadre di Allegri e Garcia hanno viaggiano a punteggio pieno con cinque vittorie in altrettante partite con dodici gol fatti e zero subiti per i bianconeri mentre nove fatti e uno subito per i giallorossi. Le due compagini vengono dalla settimana di Champions League e da due dure trasferte che hanno dato a entrambe buone risposte. Importante la prova della Juventus in casa dei vicecampioni d'Europa dell'Atletico Madrid che però ha portato una sconfitta per 1-0 con rete di Arda Turan. Ancora meglio la prova della Roma che ha strappato un punto in casa dei campioni d'Inghilterra del Manchester City per 1-1 con grande rete di Francesco Totti.

Massimiliano Allegri convoca per la prima volta in stagione Andrea Pirlo che però dovrebbe partire dalla panchina. Non sono invece a disposizione ancora Barzagli, Romulo e Marrone. Ce la fa invece Morata che aveva accusato un problema nella trasferta in Spagna. In difesa davanti a Buffon ci saranno Caceres, che ha superato il problema alla spalla uscita dalla sua sede nella sfida di Madrid, Bonucci e Chiellini. Sulle corsie esterne vedremo Lichtsteiner e Asamoah che si riprende una maglia da titolare dopo due panchine consecutive. Al centro ci saranno ancora Vidal, Marchisio e Pogba con Pereyra però che scalpita e potrebbe a sorpresa giocare al posto del cileno non ancora al meglio della condizione. Davanti scontata la coppia Tevez-Llorente, anche se c'è chi scommette su Morata dal primo minuto vicino a Carlitos. In panchina Giovinco e Coman.

Rudi Garcia deve fare a meno dei lungodegenti Kevin Strootman, Federico Balzaretti e Marco Borriello. Non ce la faranno a recuperare Leandro Castan, fermato ancora dall'otite, Davide Astori e Daniele De Rossi. Non riuscirà a essere dalla partita anche De Sanctis, che ha un problema alla coscia destra, giocherà Skorupski che comunque anche in Champions ha dato buone garanzie. In difesa si vedrà ancora la coppia collaudata Manolas-Yanga Mbiwa con Maicon e Ashley Cole sulle corsie esterne. Giocherà ancora il sorprendente Keita in cabina di regia con ai suoi lati Pjanic e Nainggolan. Davanti invece partiranno titolare Totti, Gervinho e Florenzi. Ancora panchina per Iturbe che sta ritrovando la condizione. Tornerà invece a sedersi a disposizione il turco Uçan che ha recuperato dal problema fisico e potrebbe essere utile a partita in corso. Panchina che sa invece di bocciatura per Adem Ljajic.

E' la partita della giornata, tra le due squadre che offrono il miglior calcio del campionato italiano. Juventus-Roma si gioca alle 18.00 allo Juventus Stadium dopo che entrambe le compagini hanno offerto buone prestazioni in Europa. L'ultimo incontrò terminò 3-0 per i bianconeri con reti di Vidal, Bonucci e Vucinic su calcio di rigore, una partita che la Roma terminò in nove con due cartellini rossi all'attivo.

I bianconeri vengono dalla sconfitta del Calderon contro l'Atletico Madrid, dove però hanno dimostrato di poter competere a certi livelli. Vorranno tra le mura di casa continuare il loro percorso di crescita. In difesa rimarrà fino in dubbio Martin Caceres che ha superato il suo problema muscolare, ma ha subito una lussazione della spalla nella sfida contro i colchoneros. Se non dovesse farcela giocherà al suo posto Angelo Ogbonna. Qualche possibilità divedere in cabina di regia Andrea Pirlo, anche se al momento rimane in vantaggio Claudio Marchisio. Ai suoi fianchi potremmo vedere a sorpresa Pogba e Pereyra, con Vidal che potrebbe partire dalla panchina. Sulle corsie confermato Lichtsteiner, Romulo è stato operato in settimana, mentre sull'altra corsia si rivedrà Asamoah al posto di Evra. Davanti confermati Tevez e Llorente, anche perchè Morata non è al meglio. Rimarranno fuori dai convocati ancora Barzagli e Marrone oltre a Romulo.

I giallorossi hanno dimostrato a Manchester di poter competere anche in Europa a certi livelli. Pareggio che vale come una vittoria quello ottenuto all'Ethiad. In difesa sarà in dubbio fino all'ultimo De Sanctis che ha saltato anche la sfida di Champions League, è pronto Skorupski. Saranno ancora out Castan e Astori in difesa. Linea a quattro con Maicon a destra, Yanga-Mbiwa e Manolas al centro e Cole sulla corsia sinistra. Confermati anche per assenza di alternative a centrocampo Pjanic, Nainggolan e Keita. Davanti ci sarà il tridente Florenzi, Totti e Gervinho con il primo che va al ballottaggio con Iturbe. Destro partirà dalla panchina. Rimarranno ancora fuori dai convocati Borriello, Ucan, De Rossi e i lungo degenti Strootman e Balzaretti.