BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Verona-Cagliari 1-0: Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 sesta giornata)

Andrea Mandorlini (Infophoto) Andrea Mandorlini (Infophoto)


Cragno 6.5: bravissimo a parare due tiri da fuori, senza riuscire però a fare niente sul tiro da fuori di Tachtsidis;
Balzano 6: bravo sia in fase difensiva che in fase di copertura;
Ceppitelli 6.5: il centrale gioca una partita di grande rispetto al centro della difesa. Bravo anche davanti, dove ha due grandissime occasioni senza riuscire a colpire di testa verso la porta;
Rossettini 5.5: prestazione al di sotto delle aspettative, ma contro Toni è difficile per tutti;
Avelar 5.5: sulla corsia parte forte mettendo un bel pallone per Ibarbo, errore imperdonabile sul gol di Toni annullato ma regolare. Deficit in fase difensiva, bravo però davanti;
Dessena 6.5: si inserisce a ripetizione, sfiorando il gol in due circostanze. Bravo anche in fase difensiva quando è lui a chiudere in angolo su Toni pronto a tirare verso la porta; (76' Joao Pedro sv)
Crisetig 6.5: ha qualità e grande velocità, fa correre il pallone e la mette dentro velocemente con piedi di grande rilievo;
Ekdal 5.5: cala di condizione, senza riuscire però a vincere un contrasto in mezzo al campo;
Ibarbo 5: si fa vedere e si propone spesso, ma ha due occasioni clamorose che uno come lui non può sbagliare. Prima colpisce debole a porta vuota di testa, sulla palla arriva in presa Rafael, poi solo davanti al portiere brasiliano gli calcia addosso;
Sau 5.5: un paio di tiri buoni nel primo tempo e poco più. L'attaccante sardo non riesce a tirare fuori le sue qualità; (60' Longo 5.5): entra giocando prevedibile sulla corsia e provando a scappare senza mai riuscirci;
Cossu 5: un gesto senza senso rivolto alla curva dei suoi vecchi tifosi a cui dopo i fischi mostra la fascia del Cagliari come per dire che si è dimenticato di loro. Gara insufficiente, senza spunti; (76' Farias sv)

All. Zeman 5: alcuni lo considerano un genio, ma non tutti sono d'accordo. Oggi i soliti errori che l'hanno contraddistinto per tutta la carriera.

 

© Riproduzione Riservata.