BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video / Parma-Genoa (1-2): gol, sintesi e highlights della partita (5 ottobre 2014, Serie A)

Video Parma-Genoa, gol e highlights della partita di Serie A 2014-2015. Si gioca questo pomeriggio allo Stadio Ennio Tardini, siamo alla sesta giornata del torneo (ore 15)

Roberto Donadoni - InfoPhoto Roberto Donadoni - InfoPhoto

Tre gol al 'Tardini' tra Parma e Genoa con il Grifone che si impone per 2-1 grazie ai gol di Peortti e Matri. Il Parma sfrutta la superiorità numerica sul possesso palla (53% contro 47%) ma non concretizza in zona d'attacco. Ci sono stati molti tiri (25) ma soltanto 8 sono finiti in porta di cui 3 calciati dai gialloblù e 5 dai liguri. La compagine allenata da Donadoni ha effettuato 327 passaggi, il Genoa di Gasperini 288; equilibrio nella precisione dell'esecuzione, 76% Parma 75% Genoa. Ben 9 i calci d'angolo totali, 6 battuti dai ducali, 3 dal grifone. Bandierina del fuorigioco alzata in due circostanze, una ai danni degli emiliani e una contro i rossoblù. Tanti falli (38) fischiati dal direttore di gara Doveri, padroni di casa più fallosi rispetto al Genoa, sebbene i Liguri siano rimasti in dieci uomini per l'espulsione di Roncaglia nella ripresa per un fallo di mano. Sugli spalti presenti circa 8mila spettatori, di cui circa 700 provenienti da Genova. Uomo assist Rincon, con il passaggio vincente per Matri alla fine della partita. 

A fine gara, il tecnico del Parma, Roberto Donadoni ha così commentato l'ennesima sconfitta casalinga della sua squadra: "Dobbiamo limitare gli errori sciocchi. Come sbagliamo ci puniscono, come oggi. Non si può regalare nulla. Dobbiamo guardare avanti con serenità e impegno. La difesa? Non è questione di sistemarla. Gli errori vanno analizzati per tutti i reparti. A volte la tensione gioca brutti scherzi. Tutti abbiamo colpe e insieme dobbiamo lavorare per sopperire alle mancanze importanti". Morale decisamente più alto per l'allenatore del Genoa, Gianpiero Gasperini, intervenuto a 'Radio 1' nel post partita: "Sembrava una giornata non fortunata per gli episodi, però il gol finale ci dà qualcosa che abbiamo meritato. La classifica in questo momento è buona, anche considerando un avvio di campionato contro squadre forti, quando riprenderemo dopo la pausa avremo voglia di ripartire da questa vittoria. L'espulsione di Roncaglia ci ha messo in difficoltà, avevamo un predominio del gioco, un episodio così ci ha messo in difficoltà, per fortuna è finita bene. Matri o Gilardino? Gila resta nei nostri cuori, Matri sono convinto che possa fare un campionato importante, che possa rilanciarlo e sono convinto che possa accadere così anche per Pinilla". A 'Sky Sport' le parole dell'autore del gol decisivo Alessandro Matri: "Un gol importante per una vittoria altrettanto fondamentale. Dovevamo dare una risposta decisa, Nel primo tempo abbiamo avuto circa quattro occasioni: con due gol avremmo potuto essere già a metà dell'opera. L'espulsione di Roncaglia ci ha demoralizzato nella ripresa, ma siamo stati bravi a reagire nel giocare da squadra e colpire in contropiede".

All’ultimo respiro arriva il gol della vittoria del Genoa, con Alessandro Matri (il terzo con la maglia rossoblu): Kucka recupera un pallone sulla trequarti e riesce a vedere il suo compagno che ha preso posizione a sinistra. Passaggio puntuale, l’attaccante lodigiano si coordina e sull’uscita di Mirante piazza un diagonale vincente che significa seconda vittoria stagionale per il Grifone, che sale a 8 punti; il Parma resta invece a quota 3.

Il Genoa rimane in dieci uomini: espulso Facundo Roncaglia per doppia ammonizione, anche se il secondo giallo sembra effettivamente un errore dell’arbitro. Tant’è: il Parma spinge e raggiunge il gol del pareggio. Grande azione di Gobbi sulla sinistra, l’ultimo contrasto al limite dell’area di rigore - lato corto - è con Rincon che va troppo morbido e si fa superare con un tunnel; cross all’interno dell’area piccola, Massimo Coda è lì e con il petto spinge il pallone in porta. Si tratta del secondo gol in Serie A per l’attaccante gialloblu.

Genoa in vantaggio al 53’ minuto: primo gol in Serie A per Diego Perotti. Fa tutto lui: prende palla sulla destra, entra in area a passo lento e poi improvvisamente accelera, saltando il suo difensore rientrando sul piede sinistro e calciando sul primo palo. Mirante non si aspetta lì il pallone, non è rapidissimo nell’andare giù e può soltanto toccare il pallone, che si infila all’angolino.

Si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio allo Stadio Ennio Tardini la sfida di Serie A Parma-Genoa. Un match tra due squadre che vivono una posizione di classifica ancora incerta, la squadra di casa ha vinto una gara e ne ha però perse quattro mentre gli ospiti sono a cinque punti appena due lunghezze più in alto. L'ultima sfida tra le due compagini risale al 23 marzo scorso, quando si realizzò un pareggio per 1-1. Una gara in cui tutto si concretizzò in appena dieci minuti. Al 21mo del primo tempo passò in vantaggio il grifone con rete di Cofie, il pareggio dei gialloblù emiliani arrivò appena dieci minuti più tardi con marcatura di Ezequiel Schelotto.