BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Presentazione Giro d'Italia 2015/ Video percorso: le tappe della prossima edizione. Da Sanremo a Milano, Mortirolo e Colle delle Finestre

Presentazione Giro d'Italia 2014: il percorso della prossima edizione della Corsa Rosa. Partenza dalla Liguria il 9 maggio, arrivo il 31 maggio a Milano. Le tappe e le salite

Nairo Quintana, vincitore del Giro 2014Nairo Quintana, vincitore del Giro 2014

Salite, discese, cronometro e volate: il Giro d'Italia 2015 naturalmente sarà tutto questo. Oggi pomeriggio è stato svelato il percorso e ora quindi conosciamo tutte le tappe dell'edizione numero 98 della Corsa Rosa. Da Sanremo a Milano saranno 3.481,8 km in 21 tappe da sabato 9 a domenica 31 maggio. Nella seconda pagina di questo articolo troverete l'elenco completo, adesso però andiamo ad analizzare meglio le salite simbolo. Si tratta naturalmente del Mortirolo e del Colle delle Finestre, inserite rispettivamente nelle tappe con arrivo all'Aprica e al Sestriere. La salita lombarda è lunga 12,8 km, ha un dislivello di 1289 metri, pendenza media del 10,1% e massima al 18%, mentre quella piemontese è lunga 18,450 km, di cui 7,8 sono di sterrato; il dislivello è di 1694 metri (sullo sterrato è di 722 metri), pendenza media del 9,2% e massima al 14% (sullo sterrato sempre 9,2% di media con massima 11%). In totale avremo 40 Gpm e sette arrivi in salita: gli altri cinque saranno quelli all'Abetone, di Campitello Matese, Vicenza/Monte Berico – questo al termine di un breve strappo – e poi Madonna di Campiglio e Cervinia. Tuttavia, altrettanto decisiva potrà essere la cronometro Treviso-Valdobbiadene: una tappa di 59,2 km contro il tempo non si vedeva davvero da tanto. Una cosa è certa, saranno grandi emozioni con tanti campioni a partire da Alberto Contador e Fabio Aru, presenti anche all'evento di oggi: cominciamo a viverle – almeno con la fantasia – tramite il video ufficiale preparato da Rcs con tutte le tappe del Giro d'Italia 2015... 

Svelato il Giro d'Italia 2015. Da Sanremo a Milano, praticamente l'inverso della grande classica di primavera: 3.481,8 km in 21 tappe ci attenderanno da sabato 9 a domenica 31 maggio. Si torna dunque a Milano come sede finale, culla del Giro e anche città di Expo 2015: la Corsa Rosa non poteva mancare. In tutto ci attendono una cronosquadre, quella del primo giorno che era già stata svelata nelle prime giornate dedicate alla Liguria, una cronometro individuale e poi cinque tappe di alta montagna, sette di media montagna e sette pianeggianti. La crono si annuncia fondamentale, perché sarà lunga ben 59,2 km: appuntamento sabato 23 maggio da Treviso a Valdobbiadene. Il primo arrivo in salita sarà già al quinto giorno, all'Abetone, e all'ottava tappa ecco un nuovo difficile arrivo in salita a Campitello Matese. Il meglio però sarà – come è ovvio che sia – nell'ultima parte del Giro. Il giorno successivo alla cronometro, domenica 24 maggio, ci sarà l'arrivo a Madonna di Campiglio, e poi nella terza settimana ecco la tappa con arrivo all'Aprica dopo avere scalato il Mortirolo (martedì 26 maggio), l'arrivo a Cervinia venerdì 29 e infine i verdetti decisivi sabato 30 con l'arrivo al Sestriere dopo avere affrontato il Colle delle Finestre. Ci sarà solamente uno sconfinamento in Svizzera, con arrivo a Lugano il 27 maggio e partenza da Melide – sempre nel Canton Ticino – il giorno successivo.

Ieri il Giro di Lombardia vinto da Daniel Martin ha di fatto chiuso la stagione 2014 del grande ciclismo, oggi la presentazione del Giro d'Italia 2015 ci proietterà già nell'anno che verrà. L'appuntamento è dunque alle ore 15.00 presso il Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi a Milano, dove verrà svelato il percorso dell'edizione numero 98 della Corsa Rosa. Saranno presenti oggi pomeriggio tanti campioni, da Alberto Contador – che ha già annunciato la sua partecipazione – a Fabio Aru, terzo nel 2014, anche in rappresentanza di Vincenzo Nibali che invece è dovuto volare in Kazakistan per impegni istituzionali legati alla squadra. Saranno invece presenti il campione del Mondo Michal Kwiatkowski, il due volte vincitore del Giro Ivan Basso e il colombiano Rigoberto Uran, secondo nelle ultime due edizioni, oltre al presidente dell'Uci, Brian Cookson. Si sanno già diverse cose sul prossimo Giro. Innanzitutto le date: 9-31 maggio. I primi tre giorni saranno in Liguria: si comincerà appunto sabato 9 maggio con una cronosquadre di 17,6 km sulla pista ciclabile della Riviera dei Fiori, con partenza da San Lorenzo al Mare e arrivo a Sanremo. Poi il giorno successivo si arriverà a Genova e lunedì 11 a La Spezia. Già presentata anche una delle più attese tappe di montagna, quella di domenica 24 maggio con arrivo a Madonna di Campiglio, esattamente a 100 anni dall'ingresso dell'Italia nella Prima Guerra Mondiale e per la prima volta dopo il 1999, quando proprio nella celebre località trentina Marco Pantani fu escluso dalla corsa. Il resto sono indiscrezioni che devono ancora trovare conferma, anche se sembra quasi certo il ritorno a Milano come sede dell'arrivo dell'ultima tappa, mentre nell'ultima settimana i piatti forti dovrebbero essere una frazione con arrivo all'Aprica dopo avere scalato il Mortirolo e il penultimo giorno il Colle delle Finestre con presumibile arrivo a Sestriere. Tutto vero? Per scoprirlo, l'appuntamento sarà in diretta streaming video sul sito della Gazzetta dello Sport, da sempre organizzatrice del Giro: dunque dalle ore 14.45 gli appassionati dovranno collegarsi a Gazzetta.it. Aggiornamenti in tempo reale saranno garantiti anche dai social network ufficiali della Corsa Rosa: ricordiamo dunque la pagina Facebook Giro d'Italia e l'account Twitter @giroditalia.