BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARLO TAVECCHIO/ Frasi razziste: la UEFA lo squalifica per sei mesi

Pubblicazione:martedì 7 ottobre 2014

Carlo Tavecchio, presidente della FIGC (Infophoto) Carlo Tavecchio, presidente della FIGC (Infophoto)

CARLO TAVECCHIO: SQUALIFICATO PER SEI MESI DALLA FIGC - Squalificato per sei mesi. Si chiude così l’indagine della UEFA per le presunte frasi razziste di Carlo Tavecchio, risalenti alla conferenza stampa nella quale presentava la sua candidatura a presidente della FIGC. “Optì Pibà”, questo il nome affibbiato all’immaginario calciatore che “fino a ieri mangiava banane e oggi è titolare nella Lazio”: per l’attuale presidente della Federazione, eletto l’11 agosto scorso, è scattata la squalifica da ogni attività della UEFA. Questo significa che non sarà eleggibile per nessuna carica ufficiale della Federazione europea, e quindi non potrà nemmeno presenziare al congresso UEFA che si terrà il prossimo 24 marzo. Inoltre, come aggiunta alla squalifica, sarà suo obbligo organizzare un evento speciale, da tenersi in Italia, per accrescere la sensibilizzazione sul tema del razzismo. Una pena severa dunque per Tavecchio, che resta comunque in carica di presidente della Federazione italiana ma, al di là dell’atto ufficiale della squalifica, riceve anche un serio “danno d’immagine” da parte dei vertici del calcio europeo. 



© Riproduzione Riservata.