BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Moviola in campo/ Biscardi: una necessità per il calcio. Grande Tavecchio, per me è Tanuovo! (esclusiva)

Pubblicazione:martedì 7 ottobre 2014

L'arbitro Gianluca Rocchi ha diretto Juventus-Roma (Infophoto) L'arbitro Gianluca Rocchi ha diretto Juventus-Roma (Infophoto)

MOVIOLA IN CAMPO, L'OPINIONE DI ALDO BISCARDI (ESCLUSIVA) – Tante polemiche su Juventus-Roma: i due rigori per la formazione bianconera, quello per i giallorossi, il gol in presunto fuorigioco della squadra di Massimiliano Allegri. Discussioni, dibattiti anche in Parlamento, forse troppo con tutto quello che succede nel mondo. L'arbitraggio di Rocchi rilancia anche il tema della moviola in campo: sempre più persone spingono per introdurre la tecnologia nel calcio, come già in altri sport come il basket, il tennis, il rugby e il volley. Forse così avremo finalmente più chiarezza sugli episodi e anche gli arbitri non verrebbero più presi di mira e non si discuterebbe per un rigore non dato o altri episodi del genere. Abbiamo chiesto un parere proprio al massimo sostenitore della moviola, Aldo Biscardi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Cosa pensa delle dichiarazioni di Tavecchio sulla FIGC che sarebbe disponibile a sperimentare la moviola in campo? Tavecchio è stato grande, l'ho già ribattezzato 'Tanuovo'. Mi piace la sua decisione di chiedere alla Fifa che la moviola in campo sia utilizzata nel nostro campionato.

Cosa risponderà però Blatter? Blatter è favorevole, semmai Platini non è d'accordo, in ogni caso ribadisco che Tavecchio ha coraggio a portare avanti questa cosa.

Secondo lei andrebbe usata solo sui gol/non gol o anche per espulsioni e rigori? Andrebbe usata per ogni caso, per esempio il rigore dato al Cesena a Udine che ha deciso quest'incontro... Oppure basta pensare alla finale del Mondiale 2006: la moviola aiutò l'arbitro a decidere l'espulsione di Zidane dopo che già il quarto uomo aveva visto il gesto del giocatore francese.

Dovrebbe essere ad uso esclusivo degli arbitri o essere pubblica? Non capisco perché riservarla solo agli arbitri. Dovrebbe essere pubblica, come è normale che sia in un mondo dove si conosce tutto di tutti.

Dovrebbe basarsi su una struttura di telecamere della federazione o appoggiarsi alle tv private? Questo non è un problema, c'è la tecnologia ideale per farlo.

Ci possono essere rischi di manipolazione? Sinceramente non li vedo, non mi sembra possibile.

Pensa che le polemiche diminuirebbero con l'uso della tecnologia? Le polemiche che non riguardano gli episodi arbitrali, su un calciatore che non si allena o Balotelli che si comporta in modo non adeguato, ci saranno sempre ma le altre no grazie agli strumenti tecnologici... (Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.