BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Coppa d'Africa 2015/ News, il Marocco rinuncia per l'Ebola: torneo a rischio

Coppa d'Africa 2015, il Marocco ha ufficialmente rinunciato a ospitare la manifestazione del prossimo inverno a causa dell'Ebola. La CAF deve decidere in merito, si rischia la cancellazione

La Nigeria, vincitrice della Coppa d'Africa 2013 (Infophoto) La Nigeria, vincitrice della Coppa d'Africa 2013 (Infophoto)

La notizia era nell’aria da tempo ma soltanto oggi è diventata ufficiale: il Marocco ha rinunciato a ospitare la Coppa d’Africa 2015, in programma tra il 17 gennaio e l’8 febbraio. Il motivo è fin troppo semplice: la minaccia del virus Ebola, già responsabile di oltre 5 mila morti nell’Africa Occidentale. Il Marocco si è rivolto alla CAF esprimendo tutti i suoi dubbi; aveva chiesto che il torneo fosse rinviato. La Confederazione di Calcio Africana però non ha ancora deciso il da farsi; nel frattempo è arrivata la rinuncia da parte del Paese ospitante. A questo punto le soluzioni sono solo due: bisognerà decidere se affidare l’organizzazione a un’altra nazione (ma a soli due mesi dall’inizio della manifestazione potrebbe essere un problema) oppure se cancellare questa edizione della Coppa d’Africa. Non è la prima volta che la manifestazione, vinta nel gennaio 2013 dalla Nigeria, viene tormentata da problemi gravi: nel 2010 la nazionale del Togo, diretta in Angola, era stata assaltata sul pullman da sassi e colpi di mitra alla frontiera con il Congo, l’autista era morto e due giocatori erano stati ricoverati in gravi condizioni. Il Togo aveva chiesto che la Coppa d’Africa fosse rinviata, ma non si era proceduto in tal senso e si era regolarmente giocato, così che era stata la nazionale vittima dell’aggressione a ritirarsi.

© Riproduzione Riservata.