BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATP Finals 2014/ Master, Federer distrugge Murray: in semifinale anche Nishikori (tennis, 13 novembre)

Pubblicazione:giovedì 13 novembre 2014 - Ultimo aggiornamento:giovedì 13 novembre 2014, 22.11

Roger Federer (33 anni) e Andy Murray (27) a Wimbledon (Infophoto) Roger Federer (33 anni) e Andy Murray (27) a Wimbledon (Infophoto)

ATP FINALS 2014 DOVE SEGUIRLE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, RISULTATO LIVE DELLE PARTITE (OGGI 13 NOVEMBRE 2014, TENNIS) - E' terminato il gruppo B delle ATP Finals 2014, e dunque abbiamo il verdetto: in semifinale vanno Roger Federer e Kei Nishikori. Per lo svizzero era già una certezza prima di scendere in campo, ma questa sera si è tolto lo sfizio di chiudere con tre vittorie nel girone e senza perdere un set, andando probabilmente a evitare Novak Djokovic fino alla sfida eventuale per il titolo: demolito letteralmente il povero Andy Murray, che viene eliminato e torna a casa con uno 0-6 1-6 in 56 minuti che gli pesa tantissimo sul groppone, anche perchè con questa sconfitta torna sotto negli incroci con Federer (11-12). In semifinale va dunque Kei Nishikori, grazie alle due vittorie nel girone; per lui match molto probabile contro Djokovic, e dunque riedizione della semifinale degli ultimi Us Open in cui il giapponese aveva avuto clamorosamente la meglio (in 4 set). Federer aspetta il suo avversario: facile che sia un derby svizzero contro l'amico Stan Wawrinka.

ATP FINALS 2014 DOVE SEGUIRLE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, RISULTATO LIVE DELLE PARTITE (OGGI 13 NOVEMBRE 2014, TENNIS) - Inizia ora l'ultimo match del gruppo B alle ATP Finals 2014: grande spettacolo alla O2 Arena di Londra, si gioca Roger Federer-Andy Murray. Lo svizzero è già in semifinale poichè Kei Nishikori ha perso un set nel pomeriggio; il match è invece vitale per lo scozzese, che rischia di essere eliminato subito - a favore del giapponese - nonostante due giorni fa sia riuscito a riprendersi battendo Milos Raonic. I precedenti sono 11-11; al termine di questa sfida conosceremo il nome del secondo semifinalista, e anche chi sarà il giocatore a rischiare l'incrocio con Novak Djokovic (molto probabilmente vincitore del gruppo A che si conclude domani).

ATP FINALS 2014 DOVE SEGUIRLE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, RISULTATO LIVE DELLE PARTITE (OGGI 13 NOVEMBRE 2014, TENNIS) - Alla fine Kei Nishikori ce l'ha fatta, ma che fatica e soprattutto che paura: il giapponese rimane in vita nel gruppo B delle ATP Finals 2014 e adesso è il favorito per qualificarsi insieme a Roger Federer, che avrà bisogno di un solo set per essere certo del passaggio del turno (oppure di rimanere a contatto con i game). Il numero 5 del mondo ha superato David Ferrer, che in quanto prima riserva qui al Master ha preso il posto di Milos Raonic, ritiratosi per una lesione di cinque centimetri al quadricipite aggravatasi nel corso del match contro Andy Murray anche a causa di uno stiramento. E Ferrer stava per rovinare i piani di Nishikori quando si è portato a casa il primo set recuperando un break di svantaggio; poi il suo avversario ha recuperato e nel terzo set, con lo spagnolo finito ufficialmente fuori dai giochi per la semifinale, non c'è stato incontro. E' finita 4-6 6-4-6-1: il set perso può ora costare carissimo all'allievo di Michael Chang, che deve incrociare le dita e sperare che Andy Murray non batta Federer in due set. Fosse così, il giapponese sarebbe eliminato. La verità però sembra poter essere un'altra; e cioè che Nishikori, per quanto si sta vedendo finora in campo, potrà essere "graziato" e salvato dallo svizzero, che parte decisamente favorito contro un Murray che ha bisogno di un mezzo miracolo.

ATP FINALS 2014 DOVE SEGUIRLE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, RISULTATO LIVE DELLE PARTITE (OGGI 13 NOVEMBRE 2014, TENNIS) - Si gioca oggi l’ultima giornata del gruppo B alle ATP Finals 2014. Scopriremo dunque i nomi dei primi due giocatori che accederanno alle semifinali del Master; situazione ancora ingarbugliata almeno per quanto riguarda il secondo posto, con la prima posizione che sembra invece blindata. Tutto però può ancora succedere; e allora, andiamo a vedere quello che ci aspetta alla O2 Arena di Londra. Per seguire in diretta televisiva i due match della giornata dovete andare su Sky Sport 1, che trovate al canale 201 del satellite, con la squadra di telecronisti formata da Elena Pero e Luca Boschetto a commentare gli incontri con il commento tecnico di Raffaella Reggi e Paolo Bertolucci, mentre da studio ci saranno approfondimenti con i pre e post match condotti da Stefano Meloccaro e la sua ospite Laura Golarsa. Lo streaming video è garantito a tutti gli abbonati al pacchetto Sport grazie a Sky Go, applicazione attivabile su PC, tablet e smartphone. Non mancheranno poi gli aggiornamenti in tempo reale, con le statistiche degli incontri, da parte del sito ufficiale del torneo (www.barclaysatpworldtourfinals.com) tramite il live score, mentre se siete appassionati di social potete consultare i profili ufficiali del circuito di tennis maschile che sono facebook.com/ATPWorldTour e, su Twitter, @ATPWorldTour. Non prima delle 15 italiane si gioca Kei Nishikori-Milos Raonic (precedenti 4-1, 3-1 nel 2014 con due incroci negil Slam a bilancio pari): il canadese per superare il turno ha bisogno di un miracolo, deve cioè vincere in due set e poi sperare nell’altro risultato. Inevitabile: ha due sconfitte, nessun set vinto e un computo di game che dice 15-26. Nishikori invece può farsi forte del doppio 6-4 inflitto a Murray nella prima giornata; ha poi perso contro Federer, ma intanto la vittoria ce l’ha e il conto dei giochi è -3. Con la vittoria in due set dovrebbe essere quasi fatta, perchè in serata (non prima delle 21 italiane) c’è Roger Federer-Andy Murray (precedenti 11-11, ma 2-0 Federer quest’anno): lo svizzero ha ormai perso la possibilità di chiudere l’anno al primo posto del ranking mondiale (a Djokovic basterà vincere l’ultimo incontro del round robin contro Berdych), ma vuole la prima posizione nel girone per evitare l’incrocio in semifinale con il serbo. Sarà sua vincendo un set; e proprio quel set eventualmente vinto potrebbe costare carissimo allo scozzese, che si è risollevato battendo Raonic ed è davanti a Nishikori nei game (+1), ma ha il match più difficile di tutti. Qualcosina la rischia anche l’elvetico: può essere fatto fuori perdendo in due set e con la contemporanea vittoria di Nishikori per 2-0. Tuttavia, britannico e giapponese dovrebbero anche superarlo nel conto dei game: al momento lo svizzero è 25-12, per cui ha un buon vantaggio che può gestire agevolmente.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.