BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Avellino-Vicenza, le ultime novità (Serie B 2014-2015, 14^ giornata)

Le probabili formazioni di Avellino Vicenza: tutte le novità sulla partita dello stadio Partenio, che si gioca oggi alle ore 18 ed è valida per la 14^ giornata del campionato di Serie B

Foto Infophoto Foto Infophoto

Avellino-Vicenza chiude la 14^ giornata del campionato di Serie B 2014-2015; al Partenio si gioca alle ore 18. Per gli irpini c’è la possibilità di migliorare la propria classifica blindando ancor più la zona playoff e provando a tenere il passo del Carpi, mentre i veneti hanno assoluto bisogno di punti per abbandonare le ultime cinque posizioni della graduatoria che significano retrocessione o comunque dover giocare lo spareggio per restare in categoria. Arbitra il signor Manganiello della sezione di Pinerolo.

Quattro giocatori indisponibili nell’Avellino: Vergara, Regoli e Schiavon sono infortunati mentre Ely è con l’Under 21 in Cina. Di conseguenza Massimo Rastelli deve inventarsi la difesa; nel suo 3-5-2 confermato saranno Chiosa e Visconti a giocare ai lati di Pisacane, nella linea che protegge Alfred Gomis. Centrocampo con Moussa Kone che si occupa di dettare i ritmi del gioco, al suo fianco giocheranno come al solito Arini e D’Angelo che sono molto abili a trovare gli spazi per inserirsi in zona gol. Sulle fasce giocano Bittante e Zito, con l’ordine di provare a tenere il baricentro alto e proporsi sempre offensivamente; per l’attacco al fianco di Castaldo, capocannoniere del campionato (10 gol) dovrebbe giocare Comi, con Pozzebon e Arrighini pronti a subentrare a partita in corso tanto quanto Soumaré e Attila Filkor che potrebbero trovare spazio nel secondo tempo.

Pasquale Marino non ha invece problemi di formazione; dovrebbe confermare il suo 4-3-3 con Laverone possibile ingresso nella formazione titolare, non da terzino destro ma bensì come esterno nel tridente che viene completato da Lores e Cocco, il quale sarà il riferimento centrale. Dietro giocano Sampirisi e Pol Garcia sulle fasce, con Brighenti e Camisa davanti al portiere Bremec; centrocampo con Di Gennaro in cabina di regia, primo giocatore al quale verrà dato il pallone per imbastire le azioni d’attacco. Al suo fianco Moretti e Cinelli; dalla panchina sono pronti ad alzarsi Spiridonovic e Giacomelli, ma anche i giovani Sbrissa e Gerbaudo (quest’ultimo scuola Juventus, come Garcia Tena).