BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Italia-Croazia 1-1: i voti della partita. I top e i flop (16 novembre 2014, qualificazioni Euro 2016)

Le pagelle di Italia-Croazia, match valevole per le qualificazioni a Euro 2016, Gruppo H: i voti della sfida disputata allo stadio San Siro ieri, domenica 16 novembre 2014. I top e i flop

Antonio Conte, ct dell'Italia (Infophoto)Antonio Conte, ct dell'Italia (Infophoto)

E’ terminata in perfetta parità, 1 a 1, la sfida valevole per il girone di qualificazione agli Europei del 2016 fra l’Italia e la Croazia. Alla rete di Candreva ha replicato pochi minuti dopo il croato Perisic, con grande complicità però di Gigi Buffon. Analizzando i voti e le pagelle del match, andiamo a vedere quali sono i giocatori che si sono distinti durante i novanta minuti, i top, e quali invece quelli che hanno vissuto una serata negativa, i flop. – L’Italia non ha di certo brillato e nessuno ha saputo distinguersi in maniera egregia sugli altri. Fra i migliori in campo vi è comunque Simone Zaza, giovane attaccante del Sassuolo. E’ stato senza dubbio uno di quelli che si sono distinti, al di là dell’assist per Candreva. Il talento neroverde si sbatte dal primo minuto fino al 63esimo di gioco, quando lascia il campo per Pellè, cercando di costruire qualcosa, ma davanti è troppo solo. – Prestazione estremamente negativa per il terzino della nazionale, Matteo Darmian. Non riesce quasi mai a vincere un duello con lo scatenato Ivan Perisic, e nell’occasione del gol proprio del croato è anche colpa sua se l’avversario cavalca la corsia mancina come se fosse una prateria senza ostacoli. – Non poteva che essere di Perisic la miglior prestazione della Croazia e la migliore in assoluto del match. L’esterno d’attacco del Wolfsburg realizza la rete del pari dei suoi e si dimostra una spina costante nel fianco della retroguardia azzurra. Un giocatore di estrema qualità: Napoli avvisato. – Nessun giocatore gravemente insufficiente fra le fila croate, anche se qualche prestazione negativa c’è stata. Fra queste vi è quella del madrileno Mandzukic, che non si vede praticamente mai, se non nell’occasione in cui supera Buffon pescando Olic. Meglio nella ripresa ma nel complesso la prestazione è insufficiente.

© Riproduzione Riservata.