BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Italia-Albania: le notizie alla vigilia (amichevole)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-ALBANIA: TUTTE LE NOTIZIE (MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014, AMICHEVOLE) - Probabili formazioni Italia-Albania: per l'amichevole di Genova Antonio Conte ha convocato alcuni giocatori che non hanno mai vestito la maglia azzurra. Sono il difensore del Cagliari Luca Rossettini, il centrocampista del Genoa Stefano Sturaro e l'attaccante della Sampdoria Stefano Okaka Chuka. Il centrale difensivo del Sassuolo Francesco Acerbi è già stato convocato dall'ex c.t. Cesare Prandelli, per l'amichevole contro l'Inghilterra del 15 agosto 2012 (non scese in campo). L'altro convocato del Genoa, l'attaccante Alessandro Matri, conta invece 5 presenze e 1 gol con la maglia della nazionale maggiore: lo ha realizzato in Ucraina-Italia 0-2 del 2011. Un altro ritorno che sa di rossoblù genoano è quello di Domenico Criscito (22 presenze in azzurro). CLICCA QUI PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-ALBANIA

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-ALBANIA: TUTTE LE NOTIZIE (MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014, AMICHEVOLE) - Italia-Albania si gioca domani sera, ore 20:45, al Luigi Ferraris di Genova; a Marassi la Nazionale torna dopo quasi 33 mesi, un ricordo negativo quello legato alla sconfitta contro gli Stati Uniti (sempre in amichevole) nel febbraio 2012. Questa volta si gioca per raccogliere fondi in favore degli alluvionati e delle persone colpite dal maltempo che si è abbattuto in maniera massiccia sul Nord Italia e in particolare sulle zone della Liguria; per Antonio Conte e Gianni De Biasi un’altra occasione per testare le proprie nazionali in vista dei prossimi impegni (che non arriveranno comunque prima di marzo). 

QUI ITALIA - Come noto la UEFA impedisce che i calciatori disputino due partite internazionali a meno di 72 ore di distanza; per questo chi è sceso in campo contro la Croazia è tornato a casa, e Antonio Conte ha chiamato altri calciatori. Ancora incertezza sulla formazione; l’Italia si sta allenando al Centro Sportivo Vismara (la casa del Milan Primavera) e qualche indicazione la avremo magari in serata. Sarà comunque confermato il 3-5-2, in porta andrà con tutta probabilità Mattia Perin, la linea difensiva sarà inedita a eccezione di Bonucci che, squalificato nella partita contro la Croazia, comanderà il reparto affiancato da Rugani (quasi certo del posto) e uno tra Moretti e Acerbi (molto probabile il primo). Sulle corsie laterali c’è il problema Maggio, chiamato ma non disponibile per la sfida; a destra allora potrebbe agire Cerci anche se la soluzione sembra leggermente offensiva, dall’altra parte però c’è un terzino come Criscito che può alzare la sua posizione. Al centro Parolo giocherà con Bertolacci e Poli, molto probabile che sia questo l’assetto con il centrocampista del Genoa incaricato della regia. Curiosità sulla coppia d’attacco: fosse Matri-Giovinco sarebbe esattamente quella che aveva affrontato gli Stati Uniti quasi tre anni fa a Marassi, ma hanno possibilità anche lo stesso Cerci (avanzato sulla linea degli attaccanti) senza sottovalutare Destro, Okaka e Gabbiadini che peraltro giocano “in casa”. 

QUI ALBANIA - L’Albania di Gianni De Biasi non cambia pelle; si allena a Santa Margherita dopo qualche disavventura (atterraggio forzato a Milano per problemi all’aeroporto di Genova) e prepara la partita come se fosse una sfida ufficiale di qualificazione, non avendo giocato per il turno di riposo nel girone I. In campo andrà quindi il consueto 4-5-1, con qualche volto noto: quello di Etrit Berisha, portiere della Lazio che l’anno scorso è stato titolare con un ottimo rendimento, quello del suo compagno in biancoceleste Lorik Cana e quello di Elseid Hysaj che sta giocando un buon campionato a Empoli, dopo essere stato uno dei protagonisti della promozione. Vanno certamente tenuti d’occhio altri calciatori: la punta centrale Bekim Balaj, che sarà il principale terminale offensivo della nazionale, gioca nello Slavia Praga, Ledjan Memushaj gioca invece nel Pescara (arrivato dal Carpi) e potrebbe inserirsi nella formazione titolare al posto di uno dei centrali (probabilmente Abrashi). Non va poi sottovalutato Taulant Xhaka: fratello maggiore del più famoso Granit (che ha scelto la nazionalità svizzera) anche lui è un prodotto del Basilea dove tuttora gioca. Può fare alternativamente il difensore centrale o il mediano davanti alla difesa. 

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LE PROBABILI FORMAZIONI ALLA VIGILIA DI ITALIA-ALBANIA (MARTEDI 18 NOVEMBRE 2014, AMICHEVOLE)


  PAG. SUCC. >