BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Italia-Croazia/ News, lancio di fumogeni: la UEFA apre la procedura disciplinare

La UEFA ha ufficialmente aperto una procedura disciplinare per i fatti occorsi a San Siro durante Italia-Croazia. Il risultato non è in discussioni, eventuali sanzioni il prossimo mese

Foto Infophoto Foto Infophoto

La ha ufficialmente aperto una procedura disciplinare sui fatti accaduti a San Siro nel corso di Italia-Croazia, partita giocata la scorsa domenica per le qualificazioni agli Europei 2016 (girone H) e terminata con il risultato di 1-1. Lo scenario è noto: per ben due volte l’arbitro olandese Bjorn Kuipers si è trovato costretto a interrompere la partita a causa dell’intemperanza dei tifosi croati. Una prima volta dopo il gol di Ivan Perisic, quando alcuni fumogeni erano atterrati sul campo - provenienti dal terzo anello - e una seconda, più seria, quando al 73’ minuto le squadre sono addirittura rientrate negli spogliatoi per poi tornare in campo poco più tardi e concludere la partita. Proprio per il fatto che la gara si è conclusa non arriveranno sanzioni in termine di punti persi o risultato in discussione; 1-1 è finita domenica sera e 1-1 resterà. Ne è convinto anche il Commissario Tecnico della Croazia Nico Kovac, che nel post partita si è personalmente scusato prendendo le distanze dal comportamento dei suoi tifosi, cosa che del resto si era già prodigato a fare in campo; eventuali sanzioni - potrebbero riguardare una multa e/o la squalifica del campo croato per una o più giornate, ma siamo nel campo delle ipotesi - arriveranno soltanto il prossimo 11 dicembre. Dopo la sfida del Meazza inoltre la polizia aveva provveduto ad effettuare 17 arresti.

© Riproduzione Riservata.