BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Chievo-Sassuolo (0-0): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015, 10^ giornata)

Le pagelle di Chievo Sassuolo: i voti della partita valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca domenica 2 novembre al Mapei Stadium. I top e i flop

Foto Infophoto Foto Infophoto

Termina a reti bianche, con il risultato di zero a zero, la partita giocatasi ieri pomeriggio alle ore 15.00, in quel dello stadio Bentegodi di Verona. Di fronte vi era il Chievo, padrone di casa, e il Sassuolo di Di Francesco, due squadre che se la giocano per un posto in Serie A. Un match che non smuove la classifica, con i veneti di Maran (al suo primo punto conquistato da quando è sbarcato a Verona), che rimangono all’ultimo posto a quota 5, mentre il Sassuolo si porta a quota 11 a più cinque rispetto alla zona retrocessione. Attraverso i voti e le pagelle del fantacalcio, andiamo a vedere quali sono stati i migliori e i peggiori del match, i classici top e flop. – L’estremo difensore del Chievo, Bizarri, è indubbiamente il migliore dei suoi nonché il giocatore che ha regalato la prestazione più interessante in assoluto al Bentegodi. Poche le occasioni create dal Sassuolo ma in occasione dei vari tentativi neroverdi il numero uno gialloblu si fa trovare pronto, respingendo gli assalti degli avversari e salvando così la propria porta. – Prestazione sottotono per l’esperto attaccante clivense. Ci prova spesso e volentieri in attacco, spostandosi su entrambe le fasce, ma non risulta mai incisivo e trova sempre l’opposizione della retroguardia vigile del Sassuolo.– Una prova di grande quantità e nel contempo di qualità quella del centrocampista degli emiliani, Magnanelli. Tocca un’infinità di palloni smistandoli tutti alla perfezione ai propri compagni e risulta prezioso in fase di contenimento. – Una prestazione nel complesso insufficiente quello del giovane franco-algerino di proprietà dell’Inter: un primo tempo inguardabile, e una seconda frazione di gioco leggermente più positiva, ma il voto finale è negativo.

Brutta partita tra Chievo e Sassuolo a Verona che non riescono a creare praticamente niente per tutti i 90 minuti di gioco e risulta inevitabile lo 0 a 0 finale. La gara sembra poter offrire qualcosa con i tentativi di Birsa all'8' per i padroni di casa e quelli di Berardi all'11 e Sansone al 21' per gli ospiti ma è solo un'illusione. Le due squadre sbagliano tantissimo in fase d'appoggio nell'impostazione della manovra ma anche nell'ultimo passaggio così da non produrre mai grandi pericoli. Nella ripresa la deviazione sotto porta di Missiroli viene fermata da Zukanovic in angolo e più tardi la sponda in area di Antei non viene sfruttata da Floccari che manca clamorosamente l'1 a 0 per un soffio. La reazione del Chievo non arriva a causa dell'imprecisione dei suoi attaccanti e così il pareggio a reti inviolate porta il primo punto a Maran dal suo arrivo in panchina. Per il Sassuolo di Di Francesco si tratta invece del quarto risultato utile consecutivo. Gara noiosa e mai spettacolare, le pochissime occasioni create non suscitano quasi mai grandi brividi per le difese. Gran lavoro della difesa gialloblu ma reparto offensivo nettamente bocciato. Anche per gli ospiti i migliori sono stati i due centrali, peccato per le conclusioni sprecate. Partita agonisticamente intensa con interventi anche duri ma che non portano mai i giocatori a perdere il controllo.

Primo tempo: A Verona il Chievo e il Sassuolo non offrono un grande spettacolo e dopo i primi 45 minuti di gioco il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Ritmi non elevati ma grande intensità agonistica con le due squadre che tendono a spezzare e fermare il gioco avversario più che crearlo. I padroni di casa cercano la conclusione con Valter Birsa (il migliore del Chievo: voto 6) nei primi minuti ma non trovano mai lo specchio della porta e non riescono a innescare Paloschi e Riccardo Meggiorini (il peggiore del Chievo: voto 5), falloso e ammonito al 26'. Il Sassuolo invece si affaccia in avanti con Domenico Berardi (il migliore del Sassuolo: voto 6) e Nicola Sansone costringendo Bizarri alla parata in due occasioni ma anche i neroverdi faticano ad organizzare il gioco, in particolare Saphir Taider (il peggiore del Sassuolo: voto 5) non riesce a dare il suo contributo nel mezzo. Nel finale inoltre gli ospiti perdono Terranova per uno scontro fortuito con Meggiorini: al suo posto è entrato Antei.