BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lazio-Cagliari/ Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: le ultime novità. I ballottaggi (Serie A 2014-2015 posticipo 10a giornata)

Le probabili formazioni di Lazio Cagliari, partita che gioca allo stadio Olimpico lunedi 3 novembre alle ore 21. Siamo al posticipo che chiude la decima giornata della Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Si affrontano allo Stadio Olimpico di Roma la Lazio di Stefano Pioli e il Cagliari di Zdenek Zeman. Cavanda è squalificato dopo l'espulsione nell'ultimo turno contro il Verona, al suo posto ci dovrebbe essere Konko anche se Pereirinha potrebbe avere una chance a sorpresa. Al centro della difesa recupera posizioni Cana a sfavore di Ciani. Mentre in mezzo al campo ci sarà Lulic che arretra con l'inserimento davanti di Mauri. Dall'altra parte il boemo ha un solo dubbio, sulla corsia giocherà Murru o Pisano?

Nelle probabili formazioni di Lazio e Cagliari per il posticipo che chiuderà la decima giornata di Serie A bisogna considerare pure gli assenti. Due squadre decisamente interessanti, che fanno del calcio offensivo il loro credo e che questa sera se la giocheranno a viso aperto. Soffermiamociperò come accennato  sugli assenti del match, che sono sempre tantissimi fra le fila biancocelesti. Pioli non potrà contare su Cavanda, espulso dopo il pareggio contro il Verona di giovedì sera. Assente anche lo sfortunato Gentiletti, che tornerà solo a fine stagione, nonché Basta, Ciani e il giovane Keita. Sta un po' meglio il club rossoblu, con Zeman che non potrà contare sul solito Eriksson, infortunato di lunga data, nonché su Caio Tangel e sullo squalificato Avelar, quest’ultima una grave perdita per la causa rossoblu. 

La decima giornata di Serie A si chiuderà questa sera, alle ore 20.45, con il posticipo dello stadio Olimpico di Roma. In campo i padroni di casa della Lazio e gli ospiti del Cagliari. Biancocelesti che vogliono tornare a vincere dopo il pareggio amaro contro l’Hellas Verona durante il turno infrasettimanale. Con tre punti, infatti, la compagine di Pioli si porterebbe al terzo posto, attualmente presieduto in solitaria dalla Sampdoria. Cagliari che ha fin qui conquistato 9 punti in stagione ma che viene dal pareggio importante contro il Milan al Sant’Elia: Zeman vuole proseguire il filotto positivo.

Lazio-Cagliari sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 20.45 sui canali di Sky, e precisamente Sport 1 HD e Calcio HD, nonché su Premium Calcio e Calcio HD per gli abbonati a Mediaset Premium.

Secondo i bookmaker la Lazio è la squadra ampiamente favorita nella sfida di stasera, con il segno 1 quotato 1,60, mentre il successo del Cagliari pagherebbe ben 5,25 volte la posta in gioco. La quota per il pareggio è invece pari a 4,00.

Per la sfida contro il Cagliari di questa sera, mister Stefano Pioli dovrà fare a meno degli infortunati Keita, Basta e Gentiletti, a cui si è aggiunto anche Stefano Radu. Out anche Cavanda, che dovrà scontare l’ultimo turno di squalifica. La Lazio dovrebbe disporsi in campo con il classico 4-3-3 con Marchetti in porta, retroguardia a quattro con De Vrij e Cana coppia di difensori centrali, affiancati da Pereirinha a destra con Braafhield sul versante mancino. A centrocampo, cabina di regia affidata alla stella Biglia, spalleggiato da Parolo e Lulic. Infine l’attacco, dove Pioli potrebbe concedere un turno di riposo a Djordjevic gettando nella mischia Klose dal primo minuto affiancato da Candreva e da Mauri, quest’ultimo al rientro dopo la brutta tonsillite.

Sono tre le assenze per Zdenek Zeman: i due infortunati Caio Rangel ed Eriksson, e lo squalificato Avelar. Il tecnico boemo dovrebbe confermare il suo classico 4-3-3 con Cragno a presidiare la porta, Balzano nel ruolo di terzino destro e il giovane Murru a sostituire Avelar a sinistra. In mezzo, coppia di centrali formata da Ceppitelli e Rossettini. A centrocampo capitan Conti con le chiavi del gioco, spalleggiato da Crisetig ed Ekdal. Infine il tridente d’attacco classico formato da Sau, Ibarbo e Cossu.

Si gioca questa sera alle ore 21: chiude la decima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. La Lazio arriva dal pareggio di Verona, che ha interrotto una striscia di quattro sconfitte consecutive ma comunque consentito di entrare nel gruppo delle terze; il Cagliari invece ha pareggiato in casa contro il Milan, risultato che si può comunque considerare buono perchè ha mosso la classifica (i punti sono 9, +3 sulla zona retrocessione). Arbitra il signor Di Bello. Di seguito èpotete leggere le ultime novità sulle probabili formazioni di Lazio Cagliari.

La Lazio deve fare a meno di tanti giocatori: restano ai box Basta e Keita Balde Diao, per Gentiletti la stagione è sostanzialmente finita mentre si è fermato anche Konko. Aggiungendo la squalifica di Cavanda (espulso per doppia ammonizione a Verona), Stefano Pioli ha la scelta obbligata per il terzino destro, vale a dire Bruno Pereirinha che non è stato utilizzato in questo inizio di stagione e potrebbe essere arrugginito. La buona notizia potrebbe arrivare da Cana che pare sulla via del recupero e almeno per la panchina potrebbe farcela, ad ogni modo in campo dovrebbe esserci Ciani che conferma la coppia centrale con un De Vrij in crescita. A centrocampo il solito trio, con Lucas Biglia ormai titolare designato in cabina di regia, Onazi che corre per tutti e si occupa di interdire mentre Parolo ha il compito di inserirsi negli spazi e provare la conclusione da lontano. Non cambia nemmeno l’attacco: Filip Djordjevic perno centrale con Candreva e Lulic sulle corsie esterne, anche se Felipe Anderson reclama una maglia e potrebbe averla vinta. 

No ha particolari problemi di formazione, ma perde per squalifica il suo rigorista Avelar e deve ancora fare a meno di Eriksson. Rispetto al pareggio interno contro il Milan dovrebbe cambiare poco o nulla: sulla fascia sinistra giocherà Murru, a destra è confermato Balzano mentre in mezzo c’è il ballottaggio Capuano-Ceppitelli che però dovrebbe essere vinto dall’ex Bari, che già mercoledi sera era titolare. Centrocampo nel quale Daniele Conti ha ritrovato il suo posto da titolare: a stare fuori è Dessena perchè Crisetig arriva da partite decisamente positive e il tecnico boemo pur di non rinunciarvi lo sposta sul centrodestra, mentre dall’altra parte c’è ovviamente Ekdal. Confermato il tridente offensivo: Sau è il riferimento centrale, ai suoi lati giocano un Ibarbo che appare in decisa ripresa rispetto a un inizio lento (a prescindere dal gol realizzato contro il Milan) e Cossu che dà molto fastidio nella sua posizione di esterno che ha facoltà di accentrarsi. Nel corso della gara potrebbe esserci spazio per uno tra Farias e Longo, o magari entrambi.