BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Parma-Empoli (risultato finale 0-2)/ Video highlights e gol della partita di campionato. Donadoni: non mi arrendo (Serie A, 23 novembre 2014)

Parma Empoli, risultato finale 0-2: video highlights e gol della partita valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Le reti di Vecino e Tavano decidono il match

Foto InfophotoFoto Infophoto

Parma-Empoli 0-2: la sconfitta casalinga in uno scontro diretto per la salvezza certifica il momento da incubo che gli emiliani stanno vivendo in campo e fuori (problemi societari e penalizzazione in arrivo). Eppure l'allenatore Roberto Donadoni si mostra ancora combattivo: "Nessuno è rassegnato, tanto meno il sottoscritto. La partita con l'Empoli - ha detto nel corso delle classiche interviste post partita a Rai e Sky - è lo specchio di questa stagione: in campo non demeritiamo però siamo ancora qui a commentare un risultato negativo. Ci dispiace per i nostri tifosi, che anche oggi ci hanno supportato senza essere ripagati come meriterebbero. Durante la settimana dobbiamo spendere energie non per i ragionamenti, sono problemi che io non posso risolvere. Non posso pagare gli stipendi ai giocatori, non è nel mio ruolo. La situazione è quella che è, facciamocene una ragione. Queste sono considerazioni che si possono fare ma che dobbiamo tenere lontano, altrimenti tolgono quel barlume di speranza che dobbiamo conservare".

Parma-Empoli finisce 0-2; i toscani si prendono una vittoria importantissima in trasferta e salgono così a quota 13 punti in classifica, al momento ampiamente salvi. I ducali invece restano ultimi a quota 6, perdendo la decima partita sulle dodici giocate. Se guardiamo le singole cifre del match scopriamo che il Parma non è stato inerme: ha anzi mantenuto il possesso palla più a lungo (53%) e creato comunque 6 calci d’angolo (l’Empoli ne ha battuti 10) giocando lo stesso numero di palloni degli avversari (561) con una positività appena superiore ma soprattutto riuscendo a tirare maggiormente in porta. Sono 12 le conclusioni dei ducali, 5 di queste nello specchio della porta; ma i toscani sono stati più precisi perchè di 7 tiri ne hanno mandati 6 verso Iacobucci centrando i pali, e in due occasioni hanno realizzato. Pur non controllando la trequarti avversaria l’Empoli è riuscito a creare gioco; ha protetto meno l’area (46,1% contro 65,6%) e questo atteggiamento alla fine ha pagato. A fare la differenza è stata la pericolosità: quella del Parma, che pure ha attaccato la porta di Sepe per il 53,9% del tempo, è stata appena del 37,3% mentre quella dell’Empoli supera di 0,8 punti percentuale il 50%, pur con il 34,4% di attacco alla porta. Ecco dove si legge la vittoria della squadra di Maurizio Sarri: nella maggior capacità di verticalizzare e creare presupposti per fare male al Parma, soprattutto grazie all’efficacia di Tonelli (28 palloni recuperati) e alla regia di Mirko Valdifiori, che ha smazzato 65 palloni aiutato ieri pomeriggio anche da Matias Vecino, 45 passaggi positivi ma soprattuto il gol e l’assist per Tavano. Nel Parma invece a manovrare di più sono stati i difensori: 43 passaggi per Costa e 38 per Felipe. I due sono stati anche i giocatori gialloblu che hanno recuperato più palloni; questo ovviamente la dice lunga sulle difficoltà della squadra di Roberto Donadoni, così come il fatto che Lodi non compaia nelle statistiche dei passaggi (ma c’è invece in quella dei tiri: ben 4, uno dei quali terminato sul palo). Cassano e Gobbi ci hanno provato per due volte, sono invece 3 i tiri in porta dell’ex Massimo Maccarone che ha giocato una gara generosa per spirito di sacrificio ma questa volta non è riuscito a segnare. (Claudio Franceschini)