BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Apoel-Barcellona/ Orario diretta tv, quote e probabili formazioni: i ballottaggi (Champions League 2014-2015 Girone F)

Apoel-Barcellona, dove vedere la partita in diretta, quote e pronostico. Le probabili formazioni, le ultime novità sulla partita valida per il Girone F della Champions League 2014-2015

Lionel Messi, attaccante Barcellona (Infophoto) Lionel Messi, attaccante Barcellona (Infophoto)

Luis Enrique non intende sottovalutare la sfida contro l'Apoel, anche perchè il fattore campo potrebbe influire. Il tecnico spagnolo ha pochi dubbi. In difesa deve scegliere due centrali in mezzo alla difesa con Bartra e Piquè che partono favoriti per iniziare la gara, anche se c'è sempre da considerare la possibilità di vedere inserito in quel ruolo Mascherano al posto di uno dei due. Ballottaggio a centrocampo tra Xavi e Rafinha, col giovanissimo che dovrebbe essere favorito. Davanti invece nessun dubbio col tridente delle meraviglie Suarez, Messi e Neymar. Dall'altra parte invece Donis deve scegliere chi schierare in attacco al fianco di Manduca, al momento Sheridan è in leggero vantaggio su Djebbour. 

Gara improba questa sera a Nicosia per i padroni di casa dell’Apoel. Nella capitale di Cipro sbarcherà infatti il Barcellona e il risultato sembrerebbe scontato. Nella sfida valevole per il quarto turno dei Gironi F della Champions League 2014-2015 ci saranno alcuni assenti. Fra le fila cipriote non ci saranno l’esterno d’attacco Charalambidis, una delle stelle della squadra, nonché il difensore centrale brasiliano Kakà, omonimo dell’ex attaccante del Milan. Due assenze anche per Luis Enrique. Il tecnico dei catalani dovrà infatti fare a meno come al solito di Andres Iniesta nonché del difensore centrale della nazionale belga Vermaelen, che sta vivendo una stagione davvero travagliata da quando è sbarcato in Spagna.

Alle ore 20.45 di questa sera, in quel di Nicosia, si terrà la sfida fra i padroni di casa dell’Apoel e il Barcellona, match valevole per il quarto e penultimo turno dei gironi di Champions League 2014-2015, Gruppo F. I blaugrana sono attualmente in seconda posizione, alle spalle del Paris Saint Germain, e vengono dal bel successo di Amsterdam contro l’Ajax. L’Apoel, invece, chiude attualmente il gruppo a quota 1, ma l’Europa League è un obiettivo ancora alla portata visto che i Lancieri distano una sola lunghezza. Fare risultato per la squadra di Nicosia sembra un’impresa impossibile ma nulla sarà da lasciare al caso, visto che il calcio regala spesso e volentieri delle sorprese.

Apoel-Barcellona sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 20.45 in esclusiva sui canali di Sky, e precisamente su Calcio 4 HD.

Poche storie per i bookmaker, con il Barcellona dato vincente a 1,25, mentre il successo dell’Apoel pagherebbe addirittura 12 volte la posta in gioco. La quota per il pareggio, infine, è data a 6,00.

Per l’insidiosa sfida interna contro i colossi di Barcellona, mister Donis dovrà fare a meno di Charalambides, assenza importante, e di Kakà, solo omonimo dell’ex Milan. Ipotizzabile un classico 4-4-2 con Pardo come al solito a curare la porta, retroguardia a quattro con Cariado e Joao Guilherme coppia di difensori centrali, mentre Mario Sergio sarà il terzino destro e Antoniades agirà sul versante opposto. A centrocampo, cabina di regia affidata al duo Nuno Morais-Vinicius, mentre Tiago Gomes a destra ed Efrem a sinistra avranno il compito di allargare il gioco sulle fasce. Infine la coppia d’attacco composta da Manduca e Djebbour. Nessuno squalificato in casa Apoel.

Per la trasferta di Nicosa mister Luis Enrique dovrà fare a meno dei soliti lungodegenti Andres Iniesta e Vermaelen. Spazio ad un classico 4-3-3 con Ter Stegen in porta, Dani Alves schierato nel ruolo di terzino di destra con lo spagnolo Jordi alba sulla fascia sinistra; in mezzo, classica coppia di centrali formata da Javier Mascherano e Pique. A centrocampo, chiavi del gioco affidate a Sergio Busquets, spalleggiato da Xavi e dal volto nuovo Rakitic. Infine l’attacco, con il tridente pesante formato da Messi, Luis Suarez e Neymar. Solo panchina per Pedro, in panca anche la giovane stella Munir.