BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ CSKA Mosca-Roma (risultato finale 1-1): cronaca e tabellino (25 novembre 2014, Champions League gruppo E)

Diretta CSKA Mosca-Roma, risultato finale 1-1: cronaca e tabellino della partita disputata martedì 25 novembre 2014 e valida per la quinta giornata del gruppo E di Champions League

Foto InfophotoFoto Infophoto

Non è bastato lo spirito intraprendente della Roma per portare a casa i tre punti nel delicato match di Champions League contro il Cska Mosca. La squadra giallorossa si è portata in vantaggio nel primo tempo grazie ad una magia di Totti su calcio di punizione. Il pareggio dei padroni di casa è arrivato all'ultimo secondo della gara con un bel cross calibrato di Berezutskiy. Il club capitolino non è stato in grado di concretizzare quanto creato nei 90 minuti mentre il Cska Mosca, alla fine, ha visto premiare i propri sforzi e la propria determinazione. Ne è uscito dunque un pareggio giusto per quanto visto in campo. Il primo tempo è risultato piuttosto equilibrato e avaro di emozioni, nella prima mezzora la Roma non è riuscita a sfondare nonostante un possesso palla decisamente a favore. Sblocca il match la punizione di Totti, nella ripresa i russi partono con grande grinta e determinazione: Doumbia si inserisce sistematicamente in velocità all'interno dell'area giallorossa ma la retroguardia romanista sembre reggere l'urto. La doccia fredda arriva proprio nel finale: Berezutskiy mette al centro una palla dalla sinistra che attraversa tutta l'area e finisce direttamente in porta senza alcuna deviazione. La Roma così fallisce l'occasione di archiviare il passaggio del turno facendosi raggiungere proprio nel finale da un Cska Mosca molto determinato e coraggioso fino al triplice fischio finale.

Cska Mosca e Roma finisce con il risultato sul 1-1 brutto colpo per i giallorossi che nei minuti finali sono apparti troppo remissivi tanto da subire troppo la pressione del CSKA. I russi ci hanno creduto fino alla fine e dopo diversi tentativi a pochi secondi dalla fine dei minuti di recupero sono riusciti a trovare il pareggio con Berezoutski 

Cska Mosca e Roma prosegue con il risultato sul 0-1 per i giallorossi che al minuto 60' vanno vicino al raddoppio, con il giocatore belga che scarta il difensore arriva davanti al portiere ma la palla finisce sul fondo. Intanto al minuto 77 della partita esce uno stravolto Gervinho per Iturbe. Due minuti dopo grande occasione per i giallorosssi con Ljajic che viene fermato da un miracolo del portire del CSKA. 

Risultato ancora fermo sullo 0-1 tra Cska Mosca e Roma in virtuù dello spelendido gol su punizione di Francesco Totti. La partita continua a grande intensità e la Roma non rinuncia a giocarla pur contro un Cska Mosca che sta tentando di alzare il proprio baricentro. Partita maschia, anche se all'insegna del fairplay e De Sanctis (già autore di una parata strepitosa nel primo tempo) sta infondendo sicurezza a tutto il pacchetto arretrato da quando ha trovato le misure per le consuete "uscite". Non ci si può distrarre, ma Cska Mosca Roma al momento è diretta nella giusta direzione per i giallorossi... 

Botta e risposta tra Cska e Roma. Finalmente assistiamo alla prime occasioni da rete della partita la prima con Florenzi che dopo un ottimo uno due vine lanciato in area e da posizione defilata nell'area piccola prova un diagonale. Peccato non vede Ljajic solo in mezzo all'area che poteva battere facilmente in porta. Al minuto 39 del primo tempo Doumbia si trova solo davanti a De Sanctis che gli chiude lo specchio della porta. Ma la 43' è la Roma a passare in vantaggio con un gol su punizione dal limite dell'area. Esecuzione di alta classe e Roma in vantaggio con il risultato tra Cska e Roma che passa sul 0-1. 

Prosegue la partita tra Cska e Roma, siamo giunti al minuto 30 del primo tempo. Sta crescendo la presenza in campo dei russi che stanno schiacciando i giallorossi nella propria metà campo. Gli uomini di  Garcia sembrano troppo nervosi e non riescono ad essere precisi in fase di impostazione. Troppo palloni ribattuti in avanti senza controllare con calma per far ripartire l'azione. Squadre ancora non pericolose, pochi i tiri verso la porta. Giallorossi che puntano sulle ripartenze ma per ora lo schema risulta poco incisivo. 

Risultato di 0-0 tra Cska Mosca e Roma quando sono passati 10 minuti nel corso del primo tempo. La Roma si mostra aggressiva in una atomosfera surreale dello stadio vuoto del Cska Mosca, che comunque cerca nel gelo della sera moscovita (-4 gradi di temperatura) di fare la gara. Buon giropalla dei padroni di casa, ma funo a questo momento la Roma è stata perfetta e pressa asubito i portateori di palla rossoblù. Ottimi anticipi, qualche amnesia nei movimenti difensivi, ma De Sanctis è attento, anche se un po' troppo fermo tra i pali (non esce con la consueta sicurezza). Sulla fascia non dà molto affidamento Florenzi, arretrato a terzino, e spesso mette in difficoltà Manolas 

Diretta Cska Mosca-Roma: ci siamo, tutto pronto all'Arena Khimki per la sfida tra russi e giallorossi. Di seguito le formazioni ufficiali con le scelte dei due allenatori: Rudi Garcia schiera Florenzi nel ruolo di terzino destro e lascia inizialmente in panchina Pjanic, a centrocampo spazio a Seydou Keita. 35 Akinfeev; 2 Mario Fernandes, 24 V.Berezutski, 4 Ignasevich, 42 Schennikov; 66 Natcho; 19 Cauna, 25 R.Eremenko, 10 Dzagoev, 18 Musa; 88 Doumbia In panchina: 1 Chepchugov, 14 Nababkin, 91 Chernov, 7 Z.Tosic, 15 Efremov, 23 D.Milanov, 31 Vitinho Allenatore: Leonid Slutski 26 De Sancits; 24 Florenzi, 44 Manolas, 23 Astori, 25 Holebas; 20 S.Keita, 16 De Rossi, 4 Nainggolan; 27 Gervinho. 10 Totti, 8 Ljajic In panchina: 28 Skorupski, 50 Somma, 3 A.Cole, 6 Strootman, 15 Pjanic, 7 Iture, 22 Destro Allenatore: Rudi Garcia Arbitro: Felix Brych (Germania) 

Cska Mosca-Roma si gioca alle ore 18 ed è diretta da Felix Brych. Classe ’75, nato a Monaco di Baviera, Brych ha scalato in fretta le gerarchie del calcio tedesco e mondiale. Nella Zweite Bundesliga già a 26 anni, tre stagioni più tardi è riuscito a entrare nella massima serie del campionato tedesco; a ottobre 2008 l’esordio nella fase a gironi di Champions League in Liverpool-PSV Eindhoven, la stagione seguente diventa arbitro Elite UEFA e riesce a dirigere il quarto di finale Bordeaux-Lione. Già ad aprile 2012 è in una semifinale di grande lusso, Chelsea-Barcellona; a livello mondiale invece arbitra Senegal-Uruguay e Brasile-Honduras nel torneo delle Olimpiadi 2012, è il quarto ufficiale nella finale di Confederations Cup 2013 (Brasile-Spagna) e viene selezionato per i Mondiali, dove arbitra due partite della fase a gironi (Uruguay-Costa Rica e Belgio-Russia). Prima ancora aveva fischiato in Siviglia-Benfica, finale di Europa League. Per quanto riguarda la partita di questa sera non ci sono precedenti con la Roma, mentre sono due quelli con il Cska Mosca: un 2-0 sull’Aston Villa nella Coppa UEFA 2008-2009 e un 1-1 contro il Siviglia in Champions League 2009-2010. 

L’Arena Khimki, situata nella Oblast di Mosca, ospita questa sera alle ore 18 la diretta Cska Mosca-Roma, partita valida per la quinta giornata del gruppo E di Champions League 2014-2015 e diretta dall’arbitro tedesco Felix Brych. Si gioca a quest’ora come sempre avviene quando si è di stanza in Russia; qui infatti siamo due ore avanti e non sarebbe certo vantaggioso andare in campo alle 22:45 locali, senza contare il fatto che essendo l’inverno alle porte la temperatura è già abbondantemente sotto gli zero gradi. La situazione nel girone è complicata in termini di punti, ma potrebbe essere più semplice di quanto appare: sostanzialmente i giallorossi, che hanno vinto 5-1 la partita di andata (doppietta di Gervinho, reti di Iturbe e Maicon e autorete di Ignashevich), possono permettersi un pareggio, almeno sulla carta. Dovesse essere così, rimarrebbero padroni del loro destino perchè, qualora il Manchester City dovesse anche battere il Bayern Monaco in serata, basterebbe poi la vittoria sugli inglesi nell’ultima gara del girone, indipendentemente dal risultato del Cska Mosca contro i tedeschi; anzi, potrebbe anche bastare il pareggio a patto che i russi non facciano risultato pieno. La Roma infatti sarebbe avanti negli scontri diretti contro entrambe le rivali, ma anche nella classifica avulsa avrebbe grande vantaggio avendo fatto zero punti contro il Bayern e quindi risultando, con gli incroci di risultati che abbiamo appena riassunto, la migliore delle tre squadre. Siccome però la formazione di Rudi Garcia è abituata a non fare calcoli anche oggi pomeriggio scenderà in campo per vincere, e poi eventualmente si prenderà quello che riuscirà. Certamente è importante non perdere: anche la sconfitta lascerebbe i capitolini con ottime possibilità di qualificazione, ma a quel punto potrebbe diventare fondamentale battere il Manchester City sperando poi che il Bayern Monaco, già qualificato e certo del primo posto, non conceda sconti a un Cska che si è incredibilmente rimesso in corsa. A parte il precedente dello scorso 17 settembre, Cska Mosca e Roma si erano già incontrate nel l’autunno del 1991; era il primo turno di Coppa delle Coppe, i giallorossi avevano vinto 2-1 in Russia (autorete di Kolesnikov e gol di Rizzitelli) e si erano qualificati nonostante la sconfitta (0-1) dello stadio Olimpico. Dmitri Alenichev, russo - oggi quarantaduenenne - ha giocato due stagioni nella Roma; non è mai stato al Cska, ma è stato impegnato per due stagioni nella Lokomotiv Mosca e altri quattro nello Spartak, la squadra da cui i giallorossi lo hanno acquistato e alla quale ha poi fatto ritorno chiudendo la carriera. Nessuno dava credito al Cska Mosca in questo girone: era talmente complicato che alla vigilia si erano fatti tutti i calcoli del caso senza tenere conto della squadra russa, pensando che avrebbe fatto da vittima sacrificale. Tanto che si pensava: attenzione a perdere punti contro di loro. E’ finita, o sta finendo, che la formazione di Leonid Slutski è incredibilmente in corsa per un posto negli ottavi: dopo avere perso male a Roma aveva tenuto testa al Bayern Monaco perdendo solo in virtù di un calcio di rigore, e si è immediatamente capito che non si trattava di un caso. Contro il Manchester City sono arrivati 4 punti: pareggio a Khimki rimontando da 0-2 e vittoria incredibile in Inghilterra. Grande protagonista è stato Seydou Doumbia, tre gol in due partite; adesso il Cska ci crede davvero, anche se deve risolvere i suoi problemi difensivi (9 gol incassati in 4 partite) per inserirsi al 100% nel discorso qualificazione. La Roma ha fatto zero punti nel doppio confronto con il Bayern Monaco; al di là dei grandi proclami della vigilia ci poteva stare, certo non ci si aspettava la batosta subita all’Olimpico ma si sapeva che i tedeschi sono superiori. Gli altri risultati hanno dato una mano: il Manchester City a questo punto avrebbe potuto avere 7 punti con la concreta possibilità di chiudere il girone, e invece il crollo interno contro il Cska ha tenuto in vita i giallorossi che adesso hanno a disposizione due risultati su tre qui a Khimki. La vittoria nel fine settimana ottenuta contro l’Atalanta ha dato fiducia; Rudi Garcia ha praticato il turnover, sofferto tanto ma preso i tre punti. Per la Champions League ritornano i titolari; ci sarà bisogno di una prestazione autoritaria per mettere in chiaro le cose. Finora la Roma non ha ancora vinto in trasferta: ha un pareggio e una sconfitta, ma c’è anche da dire che ha giocato su due dei campi più difficili in Europa e che quando il girone è stato sorteggiato in pochi si aspettavano che i capitolini si sarebbero realmente giocati la qualificazione agli ottavi. I gol realizzati sono 7, quelli subiti - complice la batosta contro il Bayern - ammontano già a 11. Ci aspettiamo una bella partita, magari nervosa e bloccata nella prima parte perchè la posta in gioco è importante e nessuna delle due squadre vorrà commettere errori. Non resta dunque che dare la parola al campo, metterci comodi e stare a vedere quale sarà il verdetto dell’Arena Khimki: la diretta di Cska Mosca-Roma, valida per la quinta giornata del gruppo E di Champions League 2014-2015, sta per cominciare… (Claudio Franceschini) 

Potrete seguire Cska Mosca-Roma esclusivamente sui canali del satellite; la diretta televisiva è affidata a Sky Sport Plus (numero 204) e Sky Calcio 1 (251). Tutti i tifosi di fede giallorossa avranno a disposizione la telecronaca tifosa, sul secondo flusso audio, affidata alla voce di Alessandro Spartà; e la diretta streaming è gratuita con l’applicazione Sky Go, attivabile su PC, tablet e smartphone. Inoltre attenzione agli aggiornamenti dai canali ufficiali della competizione: su Facebook all’indirizzo facebook.com/uefachampionsleague e su Twitter all’account @ChampionsLeague. Anche le due squadre hanno i loro profili: per la Roma ci sono facebook.com/officialasroma e @OfficialASRoma, per il Cska Mosca facebook.com/PFCCSKAMOSCOW e .