BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Manchester City-Bayern Monaco (3-2): i voti della partita (Champions League gruppo E)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Sergio Aguero, 26 anni (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)  Sergio Aguero, 26 anni (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

Manchester City
Hart 4: para bene su Rode all'inizio, ma compie due papere incredibili sulle reti del Bayern. Imperdonabile prendere un gol sul proprio palo su tiro non irresistibile di Alonso. Grave come il portiere è posizionato sul raddoppio di Lewandowski. Nella ripresa non deve praticamente mai intervenire;
Sagna 5.5: non riesce a tenere botta sulla velocità di Ribery, si perde colpevolmente Lewandowski in occasione del 2-1. Male oggi; (67' Zabaleta 6.5): porta maggiore tasso tecnico sulla corsia, con fiato e grande progressione;
Kompany 6.5: gioca una partita ordinata, senza sbagliare nulla. Dal suo lancio arriva il gol del 3-2;
Mangala 6: fisico e molto impostato fisicamente, compie qualche errore in fase di ripiego;
Clichy 5.5: sulla corsia non riesce mai a saltare l'uomo e soffre tantissimo Robben;
Lampard 6: ci prova con un tiro da fuori trovando la pronta opposizione di Neuer. Sempre con la testa alta gioca con velocità e intelligenza;
Fernando 6: al centro del reparto è un pò lento e senza mordente, però ha fisico e grande corsa. Si sacrifica bene per la squadra;
Milner 5.5: si vede per un paio di progressioni interessanti, non riesce a mettere al servizio della squadra le sue qualità. Nella ripresa bello un tiro a giro da fuori che fa la barba all'incrocio. Sacrificato per il forcing finale; (66' Jovetic 5.5): entra e non cambia la partita nonostante entri nel gol del 2-2;
Nasri 5.5: un pò troppo leggero in mezzo al campo, non riesce mai a trovare la giocata in verticale anche se è rapido e intelligente;
Navas 6: è l'unico che sulla corsia prova a cambiare passo, anche se non sempre trova giocatori pronti a ricevere i suoi passaggi. Nella ripresa cala un pò, uscendo tra le trame di gioco;
Aguero 8: strepitoso, vince letteralmente la gara da solo con una magnifica tripletta. Pronti via si procura e trasforma un calcio di rigore. Poi sparisce dalla gara per riemergere quando serve, i due gol finali sono due capolavori; (93' Demichelis sv)

All. Pellegrini 4: la sua squadra gioca malissimo, salvandosi solo grazie a uno strepitoso Aguero. E' incomprensibile come con tanti campioni Pellegrini non abbia passato questo girone a mani basse.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >