BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Manchester City-Bayern Monaco (3-2): i voti della partita (Champions League gruppo E)

Le pagelle di Manchester City-Bayern Monaco, partita valida per la quinta giornata del gruppo E di Champions League disputata martedì 25 novembre 2014 all'Etihad Stadium. I voti del match

Sergio Aguero, 26 anni (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)Sergio Aguero, 26 anni (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

Nella ripresa parte forte il City che però sembra non trovare le occasioni per riaprire la partita. Navas tira da fuori, Neuer chiude in angolo. Ci prova da fuori Lampard trovando la pronta opposizione ancora del portiere tedesco. Ci vuole un errore di Alonso per il pari dei Citizens. Lo spagnolo passa la palla in orizzontale trovando Jovetic, Aguero fugge verso Neuer infilandolo d'astuzia. Nel primo minuto di recupero si compie la rimonta. Palla dentro di Kompany, respinge male Boateng che apre la strada ancora ad Aguero portando il City in vantaggio e a cinque punti in classifica come Roma e Cska;

Partita che regala emozioni fino all'ultimo minuto. Fino a cinque dalla fine il Bayern è in vantaggio 2-1, poi succede di tutto con due reti di Aguero. Emozioni a non finire;  

La squadra di Pellegrini gioca male, anche se i calciatori in campo ci mettono il cuore e la loro qualità. Manca l'organizzazione di gioco, ma gli inglesi rimettono in piedi alla grande la qualificazione.  

Nonostante la sconfitta che alla fine della classifica dei bavaresi conta poco, la squadra di Guardiola insegna anche stasera calcio con grandissime trame di gioco.

Fa correre molto, quando servirebbero anche dei cartellini, ma non sbaglia niente. 

Parte forte il Bayern Monaco, dopo pochi minuti è bella la palla dentro per Rode (6) che colpisce a botta sicuro trovando pronto Hart (4). Poco dopo Robben (6.5) mette un pallone teso che trova dall'altra parte pronto Rafinha (6) la sua botta viene respinta dalla difesa. Passano pochi minuti e Benatia (4) atterra in area Aguero (6), calcio di rigore e rosso. Il City passa in vantaggio ed è in superiorità numerica. Il Bayern si sistema con Dante (6) che prende il posto di Rode. I bavaresi trovano il pari con una punizione di Alonso (7) che tira forte sul palo del portiere, Hart però commette la prima grave disattenzione della giornata. In chiusura di tempo un forte pallone calciato dentro da Boateng (6.5) trova pronto Lewandowski (6.5) che insacca alle spalle di un ancora non incolpevole Hart. Termina 1-2 il primo tempo.   Non ci si annoia, partita di grandissimo spessore tecnico e molto veloce. Ci si diverte all'Ethiad, forse però si divertono un pò meno i tifosi di casa;   - Passati in vantaggio per un calcio di rigore e rimasti in superiorità numerica i ragazzi di Pellegrini contro una squadra mista di giovani e uomini di esperienza va in grande difficoltà, soffrendo l'avversario. Ci si aspetta di più nella ripresa; è l'unico che sulla corsia prova a cambiare passo, anche se non sempre trova giocatori pronti a ricevere i suoi passaggi; - para bene su Rode all'inizio, ma compie due papere incredibili sulle reti del Bayern. Imperdonabile prendere un gol sul proprio palo su tiro non irresistibile di Alonso. Grave come il portiere è posizionato sul raddoppio di Lewandowski;  - Nonostante l'inferiorità numerica la squadra di Guardiola fa girare la palla e quelli con uno in meno sembrano gli avversari. Superiorità in ogni reparto; - Non tanto per il gol del pari su punizione, ma lì in mezzo al campo gioca con grande personalità e torna in difesa per chiudere sugli avversari. Gioca sempre di prima e con grande attenzione. Campione stellare; - espulso dopo venti minuti, ingenuamente causa il calcio di rigore che apre la partita e spiana la strada ai Citizens. Errore grossolano e intervento francamente evitabile;  Giusta la decisione sul rosso e rigore, dirige saggiamente senza compiere nessun errore.