BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Girone Juventus / Si qualifica se... I risultati utili. Malmoe-Juventus 0-2, Atletico Madrid-Olympiacos 4-0 (Champions League, gruppo A)

Girone Juventus, si qualifica se... i risultati utili per gli ottavi di finale. I bianconeri sono attualmente terzi nel girone e hanno bisogno di vincee questa sera in casa del Malmoe

Foto Infophoto Foto Infophoto

Risultati finali nel gruppo A di Champions League 2014-2015: Malmoe-Juventus 0-2 (Llorente e Tevez), Atletico Madrid-Olympiacos 4-0 (Raul Garcia e tripletta di Mandzukic). La classifica del girone, quando manca una giornata al termine, recita Atletico Madrid 12, Juventus 9, Olympiacos 6, Malmoe 3. Ci sono già due verdetti: Atletico Madrid agli ottavi di finale, Malmoe eliminato (può andare in Europa League). A noi però interessa sapere come si qualifica la Juventus; la sua vittoria, con contemporanea sconfitta dell'Olympiacos, facilita il compito. Chiariamo una cosa: il primo posto è ancora fattibile perchè lo scontro diretto contro l'Atletico Madrid può essere ribaltato il prossimo 9 dicembre, mentre in caso di arrivo a pari punti con l'Olympiacos passerebbero i greci per il maggior numero di gol segnati in trasferta nel doppio confronto. Le prossime partite sono Juventus-Atletico Madrid e Olympiacos-Malmoe: la Juventus si qualifica se...

vince, indipendentemente dal risultato dell'Olympiacos (primo posto con vittoria per almeno due gol di scarto); 

pareggia, indipendentemente dal risultato dell'Olympiacos

perde, e l'Olympiacos non vince.

Queste le combinazioni: come si può notare, la Juventus non è affatto messa male. Qualcuno però già ricorda che anche l'anno scorso, nel gelo di Istanbul, sarebbe bastato un pareggio...

Intervallo sui campi del girone A di Champions League 2014-2015: i risultati sono Malmoe-Juventus 0-0 e Atletico Madrid-Olympiacos 2-0 (Raul Garcia e Mandzukic). Al momento la classifica parziale del girone è la seguente: Atletico Madrid 12, Juventus 7, Olympiacos 6, Malmoe 4. Per la Juventus cambia sostanzialmente poco: infatti all'ultima giornata l'Olympiacos affronta il Malmoe in casa, questo significa avere una partita agevole e mettere in conto probabilmente tre punti. Dunque, la squadra di Massimiliano Allegri dovrà comunque battere i Colchoneros per assicurarsi gli ottavi di finale. Ma attenzione: stare davanti di un punto all'Olympiacos (che ha il doppio confronto favorevole) significa avere un'ulteriore ancora di salvataggio, vale a dire poter pareggiare contro l'Atletico sperando nel pareggio greco, e in ugual modo potersi anche permettere la sconfitta in caso di uguale risultato dell'Olympiacos (il Malmoe sarebbe dietro la Juventus nel doppio confronto). Difficile, ma c'è anche questa ipotesi.

Quinta giornata di Champions League 2014-2015: mancano 180 minuti al termine della fase a gironi, la Juventus cerca ancora la qualificazione agli ottavi di finale. Le partite di questa sera (ore 20:45) sono le seguenti: Malmoe-Juventus, Atletico Madrid-Olympiacos. Attualmente la situazione di classifica dice Atletico Madrid 9, Olympiacos e Juventus 6, Malmoe 3. Come si qualifica la squadra di Massimiliano Allegri? Intanto va detta una cosa: comunque vadano a finire le gare di questa sera, i bianconeri non saranno certi del passaggio del turno, ma nemmeno saranno aritmeticamente eliminati. Naturalmente il risultato migliore è la vittoria: in questo modo la Juventus salirebbe a 9 punti e, indipendentemente da quello che succederà a Madrid, avrà recuperato punti a una tra Atletico e Olympiacos, oppure a entrambe. Per esempio: se al Calderon fosse pareggio, i bianconeri si troverebbero a -1 dall’Atletico e a +2 sull’Olympiacos. Anche così però dovrebbero vincere contro i Colchoneros: ricordiamo infatti che la Juventus non ha invertito il doppio confronto con i greci, e in questo senso il rigore sbagliato da Vidal in pieno recupero a Torino rischia di diventare sanguinoso oltremodo, perchè in caso di arrivo a pari punti con l’Olympiacos sarebbero gli ellenici a essere davanti in classifica. Perciò alla Juventus non restano che due strade: fare meglio di loro, oppure superare l’Atletico Madrid. Il fatto di avere lo scontro con gli spagnoli in casa tra due settimane è un’arma a doppio taglio: se da una parte la vittoria significherebbe in ogni caso qualificazione, dall’altra parte la sfida è difficilissima perchè si tratta pur sempre dei vice campioni d’Europa in carica. In caso di pareggio a Malmoe, la Juventus avrebbe 7 punti; rimarrebbe a contatto con l’Oympiacos in caso di pareggio dei greci a Madrid, e sarebbe sempre a -3 dagli spagnoli con la possibilità addirittura di essere prima nel girone ribaltando lo 0-1 subito in Spagna (ma dovrebbe sperare che il Malmoe batta i biancorossi del Pireo). Altrimenti dovrebbe semplicemente restare davanti a una delle due: se avrà vinto l’Olympiacos, la qualificazione passerà attraverso la vittoria contro l’Atletico Madrid. Se avrà vinto l’Atletico, gli spagnoli saranno irraggiungibili e bisognerà quantomeno pareggiare il risultato che i greci realizzeranno contro il Malmoe in casa. Qualora la Juventus andasse incontro alla sconfitta in Svezia, sarebbe quasi fuori: dovrebbe sperare nella vittoria dell’Olympiacos contro l’Atletico, che sarebbe a quel punto l’unica squadra raggiungibile. Alla peggio il pari al Calderon; la vittoria dell’Atletico complicherebbe tutto perchè non solo servirebbe la vittoria contro i vice campioni d’Europa nell’ultima giornata, ma anche la contemporanea sconfitta greca. E attenzione: se il Malmoe avesse per caso ribaltato il doppio confronto, non basterebbe nemmeno quello. Insomma, tra tutti questi numeri e casi resta una cosa da dire: la Juventus se la giocherà comunque contro l’Atletico Madrid, per essere più tranquilla dovrà vincere stasera.

© Riproduzione Riservata.