BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Inter-Dnipro (2-1): i voti della partita (Europa League 2014-2015, gruppo F)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Subisce due gol e poco altro. Non sembra impeccabile né sul tiro di Kuzmanovic né sulla rete di Osvaldo. 

Inizia bene poi, con il passare dei minuti si spegne fino a non superare più la metà campo. Si fa notare soltanto nei primi minuti di gioco. Sbaglia il fuorigioco sul 2-1 nerazzurro. (dal 70'MATHEUS 5,5 - Non riesce a cambiare le sordi del match. Confusionario).

Insicuro nel primo tempo (pesa la poca reattività in occasione del pareggio dell'Inter), meglio nella ripresa quando sbroglia diverse situazioni complicate. La macchia però resta.

Sorpreso insieme ai compagni di reparto dal filtrante di Hernanes (dall'80 SELEZNYOV SV - Segna all'89 ma il suo grido viene subito strozzato in gola: era in offside).

Il più ordinato del reparto arretrato. In attacco si nota poco ma sbaglia il minimo indispensabile per portarsi a casa la sufficienza. 

Corre e cerca di recuperare palloni ma quando il fiato finisce sono problemi per il Dnipro (dal 73' BRUNO GAMA 5,5 - Praticamente non si nota mai. Un paio di passaggi accademici e nient'altro).

 Si conquista il calcio di rigore nel primo tempo ma in fase di impostazione è nullo. Mostra limiti tecnici evidenti ma ci mette tutta la grinta possibile.

Inizia molto bene poi come il collega di corsia si abbassa forse intimorito dal ritorno di fiamma dell'Inter. Incomprensibile questa sua involuzione. 

Segna il gol del momentaneo vantaggio illudendo i suoi. Il capitano fa il suo dovere. 

Ha sbagliato il rigore che avrebbe potuto mandare ko l'Inter ma non c'è nulla da fare: è lui l'uomo più pericoloso del Dnipro. Dribbling secco, rapidità e fantasia: il ragazzo ha tutto per sfondare in qualche big.

Partecipa come meglio può alla manovra offensiva. Entra nell'azione del gol distribuendo la sfera a Konoplyanka.

I suoi giocano un buon calcio ma, vuoi per limiti tecnici vuoi per inesperienza, vengono raggiunti e superati dall'Inter. Nel primo tempo si è comunque visto un buon Dnipro. 

 

(Federico Giuliani)

© Riproduzione Riservata.