BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Torino-Bruges/ Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: ultime novità. I diffidati (Europa League 2014-2015, gruppo B)

Probabili formazioni Torino Bruges: orario diretta tv, quote e le ultime novità sulla partita dello stadio Olimpico, valida per la quinta giornata del gruppo B di Europa League 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Probabili formazioni Torino-Bruges: dando uno sguardo ai diffidati delle due squadre, si deve osservare che nel Torino sono a rischio squalifica Molinaro ed El Kaddouri, entrambi annunciati titolari per la partita di Europa League di questa sera. Dunque i due centrocampisti dovranno stare attenti ad evitare un cartellino giallo che farebbe saltare loro la decisiva trasferta di Copenaghen in programma fra due settimane. Un diffidato anche nelle fila del Bruges: si tratta del terzino destro Meunier. 

Probabili formazioni Torino-Bruges: la squadra granata deve cercare di vincere per questo è plausibile pensare che Giampiero Ventura possa limitare il turnover, nonostante la situazione in campionato non sia comoda. In attacco confermato Quagliarella e accanto a lui Amauri è favorito sulle altre punte, i vati Larrondo Josef Martinez e Paulo Barreto. A centrocampo il ballottaggio è tra Gazzi e Nocerino con il secondo in vantaggio. Sulle fasce Darmian dovrebbe rifiatare in favore di Molinaro mentre questa volta la difesa dovrebbe restare quella titolare. 

Probabili formazioni Torino-Bruges: diamo uno sguardo agli assenti delle due squadre, che non potranno prendere parte a questa partita di Europa League. Da questo punto di vista la situazione è in equilibrio, poiché entrambi gli allenatori dovranno fare a meno di due giocatori. Per il Bruges si tratta di Blondel ed Engels, mentre Ventura dovrà fare a meno di Nocerino e Gaston Silva questa sera allo stadio Olimpico.

Si gioca questa sera alle ore 21:05 allo stadio Olimpico; è valida per la quinta giornata del gruppo B di Europa League 2014-2015. I granata hanno perso in Finlandia, non sono più primi nel girone (ci sono proprio i belgi) ma un pareggio questa sera potrebbe essere comunque utile per qualificarsi ai sedicesimi di finale; serve però anche una prestazione di livello, perchè la squadra è stata contestata nell’ultima giornata di campionato. Arbitra l’olandese Bas Nijhuis; diamo dunque uno sguardo alle probabili formazioni di Torino-Bruges e alla info utili per seguire la partita in diretta tv e in diretta streaming video..

Torino-Bruges sarà visibile in diretta tv sui canali del digitale terrestre, precisamente su Premium Calcio (370) e Premium Calcio HD (380), ma anche in chiaro per tutti su Italia 1 (disponibile anche in alta definizione).

Le quote Snai per Torino-Bruges ci dicono che la squadra di casa è favorita, e non di poco; è infatti 2,10 la quota che accompagna il segno 1, mentre la quota per il segno 2 (vittoria Bruges) è di 3,50 con il pareggio che sta in mezzo ma molto più dalla parte della vittoria esterna (3,30).

Come detto il Torino ha bisogno di riscattare la sconfitta subita dal Sassuolo; il pubblico ha fischiato la squadra e questo è il segnale che bisogna elevare il livello, pur se la realtà dice che i punti in campionato sono al momento gli stessi che il Torino aveva ottenuto lo scorso anno dopo 12 giornate, con un’Europa League in più. E’ comunque innegabile che esista un problema in attacco, o almeno nella fase offensiva: di gol ne arrivano pochi, tralasciando il fatto che la squadra sembra abbonata allo sbagliare calci di rigore. Per questa sera ci sarà il solito 3-5-2, con qualche interprete che dovrebbe cambiare; Maksimovic gioca in difesa sul centrodestra, con Glik e Moretti confermati, sulla destra è ballottaggio tra Bruno Peres - favorito - e Darmian che può giocare anche dall’altra parte, dove però sembra certo del posto Molinaro. A centrocampo la regia sarà sempre quella di Vives e anche El Kaddouri sarà in campo, perchè ha dato segnali positivi la scorsa domenica. Nocerino dovrebbe completare il reparto, con Quagliarella e Amauri a fare da coppia offensiva (Larrondo e Sanchez Mino saranno pronti a subentrare dalla panchina in caso di bisogno).

Il Bruges capolista del girone insegue un pareggio; sarebbe risultato utile per qualificarsi. Michel Preud’Homme, uno dei migliori portieri che il Belgio abbia prodotto in questi anni, punta forte sul 4-2-4 a trazione offensiva, nel quale Francisco Silva è la mente in mezzo al campo con Simons che gli dà un mano, anche se i giocatori da tenere particolarmente d’occhio sono quelli che giocano sulla linea dell’attacco e cioè Nicolas Castillo, giovane talento che era entrato nel mirino di varie squadre europee prima di accasarsi in Belgio, e Tom De Sutter che rappresenta invece la figura dell’attaccante esperto che sa segnare e appoggiarsi sui compagni per fare da sponda. Sugli esterni agiscono invece Sobota (dovrebbe essere preferito a Storm) e Lior  Refaelov, israeliano di 28 anni che il Bruges ha acquistato tre anni fa dal Maccabi Haifa, dove aveva sempre giocato. Per lui una tripletta nell’ultimo turno di Europa League, in trasferta contro il Copenaghen.