BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

INFORTUNATI SERIE A/ Chi recupera e chi non gioca (13^ giornata, 29-30 novembre, 1 dicembre 2014)

Infortunati Serie A: quali sono i giocatori che devono saltare le partite della tredicesima giornata di campionato? Andiamo a vedere nel dettaglio di chi si tratta, e chi invece recupera

Massimo Coda, uno dei tanti infortunati in Serie A (Infophoto)Massimo Coda, uno dei tanti infortunati in Serie A (Infophoto)

Tredicesima giornata di Serie A 2014-2015. Si parte con i due anticipi di domani, e allora andiamo a scoprire quali sono i calciatori infortunati che sono costretti a saltare questo impegno di campionato. I soliti indisponibili per Colantuono: Estigarribia si è rotto il crociato anteriore del ginocchio destro, Rosseti lo sta ricostruendo, in più è fuori causa Grassi che ha una lieve contusione all’anca. Per i primi due stagione finita o quasi. Assente il secondo portiere Colombi per una contusione al polso, rottura del crociato con lesione del menisco esterno per Eriksson mentre Sau non recupera dalla distrazione muscolare che gli ha fatto saltare la giornata scorsa. Marilungo ha uno strappo muscolare agli adduttori: lo rivedremo nel 2015. Lesione di primo grado al collaterale mediale del ginocchio, Renzetti ce l’ha al bicipite femorale della coscia sinistra. Nessun indisponibile per Maran: è l'unica squadra con pieni effettivi.  Laurini ha dolori muscolari che dovrebbero tenerlo fuori, per Guarente invece un generico problema al ginocchio. Oltre a Bernardeschi (frattura scomposta al malleolo esterno) e Giuseppe Rossi (lesione del menisco mediale, ennesimo infortunio al ginocchio) Montella deve rinunciare a Pasqual, che ha una lesione di secondo grado della giunzione mio-tendinea dell’adduttore, e a Lupatelli fuori per problemi a una spalla. Gasperini rinuncia al solo De Maio: per lui una lesione muscolare al retto femorale di sinistra. Non ce la fa Jonathan, che nn recupera dall’affaticamento al gemello laterale sinistro. Sempre emergenza per Allegri, che deve rinunciare a Barzagli (incertezza sui tempi di recupero), Caceres per la lesione alla coscia, Asamoah con un ginocchio infiammato e Marrone che ha una lesione di primo grado al retto femorale. Recupera però Evra, che era già disponibile per la Champions League. Fuori in quattro: per Gentiletti stagione finita (lesione completa del crociato anteriore), per Ciani una lesione di secondo grado del retto femorale, Pereirinha è lesionato ma in maniera lieve all’adduttore mentre Cataldi ha solo una contrattura e potrebbe rientrare alla prossima. Restano fuori in tre: Abate per tendinopatia, Alex per una lesione al flessore, De Jong per un problema muscolare. La buona notizia però è il recupero di Montolivo, che torna dopo sei mesi e potrebbe già giocare. Potrebbe farcela Mertens, certamente non Zuniga (trauma distorsivo al ginocchio) e Insigne che si è rotto il crociato anteriore; fuori anche Michu per un problema alla caviglia. Iachini deve rinunciare soltanto a Bolzoni, ancora alle prese con la contusione alla fossa iliaca. Guai per Donadoni che da tempo convive con tanti infortuni. Aritmia cardiaca per Biabiany: rientrerà in tempo? Fuori anche Cassani (ernia del disco), Bidaoui (distorsione al ginocchio), Ghezzal (frattura scomposta del perone), Massimo Coda (distorsione al ginocchio con disinserzione del legamento collaterale esterno), Paletta (lombosciatalgia) e Jorquera (lesione di secondo grado ai flessori della coscia).