BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Pescara-Lanciano (1-1): i voti della partita (Serie B 2014-2015, 16^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Pescara
Aresti 8: strepitoso in diversi interventi. Leva dall'incrocio dei pali una punizione pericolosa di Mammarella, sventa un tiro violento di Piccolo ed è preciso nelle uscite. Non può nulla sul gol di Monachello;
Cosic 5: sulla corsia destra soffre quando si allargano i giocatori avversari, soffre Gatto che spesso lo punta e lo salta; (79' Da Silva sv)
Pesoli 6: tiene alta la difesa con buon tempismo e grande intelligenza tattica. Un giocatore ritrovato;
Salamon 6: in mezzo alla difesa tiene alta la testa ed è bravo sempre in anticipo di testa su calcio d'angolo. Giocatore di spessore;
Grillo 5: sulla corsia soffre tantissimo Piccolo, se lo perde in diverse occasioni e in una arriva anche il gol di Monachello;
Zampano 5.5: non riesce a tenere alta la squadra sulla corsia, rimanendo sempre troppo schiacciato. Prestazione insufficiente;
Appelt Pires 5.5: in mezzo al campo manca la capacità di velocizzare la manovra, rimane troppo basso e non riesce a tenere alta la squadra. Perde diversi palloni. Nella ripresa non migliora senza riuscire a prendere per mano la sua squadra;
Memushaj 6: corre molto e si da da fare, giocando con grande intelligenza e rapidità;
Sowe 5.5: gioca largo senza riuscire mai a saltare l'uomo e a puntare la porta. Non è rapido come altre volte, gioca sotto tono e viene sostituito a inizio ripresa; (51' Politano 6): entra e riesce a dare velocità al reparto offensivo;
Pasquato 6: Parte fortissimo, calcia da fuori dopo trenta secondi sfiorando la traversa. Ci prova anche su punizione da fuori, ma la traiettoria non coglie la porta. Cala nella seconda parte della prima frazione. A inizio della ripresa viene stranamente sostituito; (56' Bjarnason 6): muscoli a centrocampo per la squadra di Baroni;
Melchiorri 7: gioca con grande fisicità in mezzo alla difesa avversaria. Un gol al minuto 94 bello e decisivo;

All. Baroni 5.5: il suo Pescara non gira e si muove sulle giocate dei singoli. Melchiorri salva la giornata.