BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Roma-Inter/ Il pronostico di Stefano Desideri (esclusiva)

Roma-Inter, il pronostico di STEFANO DESIDERI. La presentazione della partita della tredicesima giornata di Serie A, posticipo e big-match all'Olimpico (domenica 30 novembre 2014)

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto) Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Roma-Inter si giocherà domenica sera alle ore 20.45 allo stadio Olimpico. Giallorossi all'inseguimento della capolista, nerazzurri all'inseguimento del terzo posto in questa partita certamente affascinante e ricca di motivi d'interesse. La squadra di Rudi Garcia viene dalla trasferta di Champions League a Mosca, dove è stata raggiunta proprio nei minuti di recupero. Un periodo di alti e bassi questo per la Roma, che resta comunque fortissima e favorita contro un'Inter ancora convalescente, pur se rinfrancata dalla vittoria per 2-1 sul Dnipro, grazie alla quale si è qualificata per il turno successivo di Europa League. Per presentare questa classica del calcio italiano abbiamo sentito Stefano Desideri, che ha giocato dal 1985 al 1991 nella Roma e nel 1991-1992 nell'Inter. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Roma-Inter che partita sarà? La Roma dovrà consolidare la sua posizione in classifica, l'Inter dovrà cercarla invece di migliorarla. Sarà una partita molto importante, una classica del calcio italiano.

I giallorossi sentiranno le fatiche di Champions League? Credo di sì, ma è anche vero che l'Inter ha giocato due giorni dopo. Penso però che le due squadre affronteranno nel modo migliore quest'incontro.

Destro in campo insieme a Totti? Sono giocatori molto forti, e quando si tratta di calciatori di questo valore metterli in campo assieme non è mai sbagliato.

Florenzi può essere l'uomo in più della Roma? Florenzi è cresciuto nel vivaio della Roma, è un giocatore molto valido tecnicamente, si può veramente considerarlo un calciatore eccezionale per la sua capacità di giocare in vari ruoli.

Mancini ha già portato l'Inter alla qualificazione in Europa League... Non c'è niente da dire su Mancini, che ha avuto una grande carriera di giocatore e di allenatore con esperienze vincenti anche all'estero. Sono sicuro che farà molto bene all'Inter.

Chi giocherà in avanti? L'Inter ha tre attaccanti molto forti come Osvaldo, Icardi, Palacio. Penso però che alla fine Mancini metterà in campo Palacio e Icardi. Mi aspetto anche che Mancini possa far giocare Kovacic trequartista, specie con Hernanes che non è al top.

Il suo pronostico? Il cuore dice Roma, essendo nato in questa città e avendo militato per diversi anni nella formazione giallorossa. Certo sarà una partita difficile per entrambe le squadre, potrebbe succedere di tutto. Comunque mi sono trovato molto bene anche all'Inter, una società fantastica: sono rimasto amico di tanti ex compagni di squadra che ogni tanto sento. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.