BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Cesena-Verona (risultato finale 1-1): Juanito risponde a Defrel, pari al Manuzzi (domenica 3 novembre 2014, Serie A 10^ giornata)

La diretta di Cesena Verona: risultato live e cronaca della partita valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca lunedi 3 novembre al Bentegodi, ore 19

Foto Infophoto Foto Infophoto

DIRETTA CESENA-VERONA (1-1): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: risultato finale 1-1. Al gol di Gregoire Defrel nel primo tempo ha risposto quello di Juanito Gomez (primo in questo campionato) nel secondo. Un punto a testa: il Cesena resta terzultimo ma aggancia l'Empoli a 7 punti, il Verona invece sale a quota 13 raggiungendo la Fiorentina. Nella prossima giornata il Cesena giocherà sul campo del Chievo (domenica 9 novembre ore 15:00), mentre il l'Hellas sarà di scena a San Siro contro l'Inter (sempre domenica ma alle ore 20:45). CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (1-1): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: al 74' Defrel sbatte su Sorensen all'interno dell'area di rigore del Verona, l'arbitro Calvarese lascia proseguire e sembra valutare bene. Al 76' buon cross di Juanito Gomez dal lato destro dell'area cesenate: sul secondo palo Nenè è ostacolato ma riesce a staccare, palla di poco fuori. Nella circostanza Sorensen si fa male e non riesce a rientrare in campo. Verona in dieci uomini ma che al 77' trova il gol del pareggio: lancio di Tachtsidis nel lato destro dell'area avversaria, Krajnc non ci arriva di testa e Junaito Gomez calibra un'incornata perfetta che scavalca Agliardi, e si insacca sul secondo palo. All'82' minuto terza ed ultima sostituzione nel Cesena: esce Defrel, entra un altro attaccante "pesante" come Milan Djuric. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (1-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: prima occasione del secondo tempo a favore degli scaligeri. Punizione di Tachtsidis dalla trequarti destra, al centro dell'area Nenè può colpire di testa in libertà ma indirizza centralmente l'incornata, consentendo ad Agliardi una parata tutto sommato facile (51'). Segue una fase di sofferenza per il Cesena che non riesce ad uscire dalla propria metacampo; al 60' Defrel riesce ad allungare la corsa centralmente e costringe Tachtsidis al fallo tattico, all'altezza del cerchio di centrocampo: ammonizione per il greco che era diffidato e salterà Inter-Verona. Un minuto dopo ammonito lo stesso Defrel, per la scivolata ai danni di Sorensen. Al 63' doppia sostituzione nell'Hellas: fuori Ionita e Nico Lopez, dentro Obbadi e Christodoulopoulos. Il Cesena risponda inserendo il difensore Krajnc al posto di Lucchini. Al 70' ultimo cambio nel Verona: fuori Hallfredsson, dentro Toni. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (1-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: al 39' minuto seconda ammonizione del match, all'indirizzo di Hallfredsson che stende De Feudis a centrocampo; l'islandese non era diffidato. Al 45' occasione per il Cesena: Hugo Almeida aggancia un passaggio alto sulla fascia sinistra, cross molto interessante sul secondo palo dove Defrel non ci arriva di poco in scivolata. Il primo tempo termina sul risultato di 1-0 per Cesena: nell'intervallo nessuna sostituzione, al via la ripresa. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (1-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: al 22' minuto si sblocca la partita del Manuzzi, Cesena-Verona 1-0. Lancio di Cascione in area per Hugo Almeida, bravissimo a fare da sponda all'indietro per l'accorrente Gregoire Defrel: il francese si sposta la palla sul sinistro e batte Rafael con un preciso rasoterra all'angolino. Al 30' il Verona sfiora il pareggio: cross di Brivio dalla fascia sinistra, grande girata aerea di Nenè che anticipa Volta e palla fuori di poco alla destra di Agliardi. Al 38' prima sostituzione nel Cesena: deve uscire Renzetti per un problema muscolare, entra il pariruolo Mazzotta. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (0-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: al 3' minuto prima occasione della partita a favore dei padroni di casa; cross basso di Defrel dalla fascia sinistra, un difensore del Verona respinge rasoterra e dal limite De Feudis prova il sinistro, mandando però la palla alta da buona posizione. Al 10' prima ammonizione del match: cartellino giallo al veronese Ionita che entra in malo modo su De Feudis, e chiede subito scusa. Al 13' bel cross di Defrel dalla fascia destra, provvidenziale anticipo di Sorensen su Cascione nell'area piccola del Verona. Al 15' Cascione prova la conclusione dal limite dell'area: Rafael para in due tempi anticipando l'accorrente Hugo Almeida. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (0-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA, LE FORMAZIONI UFFICIALI (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Diretta Cesena-Verona: le formazioni ufficiali del primo posticipo della 10^giornata di campionato, al via alle ore 19:00 allo stadio Dino Manuzzi. CESENA (3-5-2): 30 Agliardi; 25 Capelli, 6 Lucchini, 14 Volta; 5 Giorgi, 7 Carbonero, 8 De Feudis, 34 Cascione, 33 Renzetti; 92 Defrel, 27 H.Almeida In panchina: 16 Iglio, 81 Bressan, 15 Krajnc, 24 Perico, 2 Nica, 3 Mazzotta, 17 Magnusson, 10 Coppola, 77 Zè Eduardo, 61 Garritano, 18 Djuric, 19 Succi Allenatore: Pierpaolo Bisoli HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Rafael; 5 Sorensen, 4 Marquez, 18 Moras, 28 Brivio; 23 Ionita, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson; 21 J.Gomez, 99 Nenè, 17 N.Lopez In panchina: 22 Benussi, 95 Gollini, 2 Gu.Rodriguez, 50 A.Gonzalez, 16 Luca, 33 Agostini, 8 Obbadi, 20 Christodoulopoulos, 30 Campanharo, 27 Valoti, 7 Saviola, 9 Toni Allenatore: Andrea Mandorlini Arbitro: Calvarese CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA (0-0): RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA, LA CHIAVE TATTICA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Se andiamo ad analizzare la chiave tattica di Cesena-Hellas possiamo considerare il fatto che le due squadre in genere prediligono giocare con due moduli diversi, ma con due tipi di gioco che puntano comunque a sfruttare le fasce. I padroni di casa in genere schierano un 4-4-2 con un centrocampo a diamante che prevede un giocatore che faccia da schermo davanti alla difesa con il compito di tamponare le azioni offensive dell'uomo di fantasia dello schieramento avversario. Il Verona di Andrea Mandorlini prevede un 5-3-2 che in fase offensiva può trasformarsi in un 3-5-2 quando gli esterni si alzano. Si tratta di una formazione che fa della velocità e dell'imprevidibilità una delle armi più pericolose, senza scordare la fame di gol del solito Luca Toni. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA: RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA, LE FRASI DELLA SFIDA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - “Cesena senza gol. E ora senza attaccanti" è il titolo con cui qualche giorno fa il Corriere di Romagna apriva la sua sezione sportiva. I Cavallucci marini non stanno vivendo un momento facile: non vincono dalla prima giornata (Parma battuto 1-0 al Manuzzi grazie al Gol di Alejandro Rodriguez) e per la sfida casalinga contro gli scaligeri devono fare a meno di quasi tutti i centravanti in rosa. Queste invece le parole di mister Andrea Mandorlini prima della trasferta emiliana del suo Verona: “La squadra sta crescendo. Dopo quello che abbiamo fatto lo scorso anno ci si aspetta sempre molto di più, ma noi stiamo facendo il nostro”. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA: RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA, LE STATISTICHE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Il Cesena non vince dalla prima giornata e ha bisogno di tornare a fare punti al Manuzzi, dove ospita il Verona. In attesa di scoprire come andrà a finire ecco qualche dato da tenere sotto mano. I cavallucci marini fanno pochissimo possesso palla: 19’42’’; meglio i veneti con 24’13’’. Gli scaligeri primeggiano anche in tiri totali e dentro lo specchio della porta: 11.6 e 5.2 rispetto a 6.2 e 2.8, pochini. Passando ora alle palle giocate e alla percentuale di passaggi portati a buon fine, anche queste voci sorridono agli ospiti, che fanno registrare 518.9 e 63.5% contro 450.1 e 59.3%. Last but not least la supremazia territoriale e la pericolosità offensiva: i numeri condannano i neopromossi di Bisoli che si fermano a 6’56’’ e 29.7% (i dati più bassi di tutto il torneo) mentre la squadra di Mandorlini tocca gli 8’46’’ e il 46%. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)

DIRETTA CESENA-VERONA: RISULTATO LIVE E CRONACA DELLA PARTITA (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) - Cesena-Verona si gioca oggi alle ore 19 ed è uno dei due posticipi (il primo in ordine cronologico) del lunedi che chiudono la decima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si tratta di una sfida che almeno in Serie A non va in scena da tanti anni: era infatti il 1989-1990 quando le due squadre si sono affrontate l’ultima volta e ne è uscita una vittoria romagnola per 1-0 grazie a un gol di Massimo Agostini. Finì invece 0-0 nella stagione precedente, mentre l’ultima vittoria veronese sul campo del Cesena (che è anche l’unica, a fronte di quattro sconfitte e due pareggi) è avvenuta nel 1982-1983 con le reti di Fanna e Penzo, Garlini per i bianconeri. Questo appunto per quanto riguarda la Serie A; in Serie B le due formazioni si sono trovate ancora nel 2006-2007. Il Verona sarebbe retrocesso a fine stagione perdendo il playout contro lo Spezia; un playout che fu costretto a giocare nonostante alla penultima giornata avesse battuto il Cesena per 1-0 al Manuzzi (anche all’andata aveva vinto, 2-1). La classifica era corta e i 4 punti centrati dal Modena consentirono ai canarini di rimanere davanti, mentre i romagnoli che pure rischiarono e persero anche l’ultima partita della stagione si salvarono per un solo punto. L’ultimo incrocio è stato nella stagione 2012-2013, quella della promozione del Verona con il Cesena che invece era appena sceso dal massimo campionato: al Manuzzi si giocò a metà aprile e finì 0-0 (1-1 al Bentegodi). Il doppio ex più celebre è Emiliano Salvetti, centrocampista classe ’74: nato in Romagna (a Forlì) ha iniziato con il Cesena dove ha fatto il suo esordio in prima squadra nel 1993, poi è stato mandato in prestito ed è rientrato soltanto due anni più tardi, per giocare un importante triennio. L’esplosione è però arrivata nel Verona in Serie A: tre stagioni con 77 presenze, poi un altro anno in Serie B nel 2003-2004 e infine il ritorno, già trentenne, a Cesena dove in quattro anni ha contribuito alla crescita della squadra che avrebbe centrato la promozione due stagioni dopo la sua partenza. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA) Un altro centrocampista ha vissuto entrambe le realtà: Leonardo Colucci è stato giocatore importante del Verona nel corso di sei stagioni passate più che altro in Serie A, nel 2011 è arrivato a Cesena per fare da vice di Marco Giampaolo (che lo aveva allenato in Sardegna) ma è durato poco, cioè fino all’esonero del suo “capo”. E poi Adrian Mutu, che ha giocato molto giovane a Verona per due anni e si è messo in luce nel nostro campionato, mentre con la maglia del Cesena pur segnando 8 gol in 28 partite non è riuscito a evitare la retrocessione della sua squadra. Il Cesena arriva da tre sconfitte consecutive. Se quelle contro Inter e Roma possono considerarsi “normali”, nel senso che non era certo lì che i romagnoli pensavano di raccogliere i punti utili alla salvezza, quella avvenuta lo scorso 19 ottobre a Palermo ha lasciato più segni. La squadra di Pierpaolo Bisoli non gioca male: contro l’Inter per esempio ha retto per un’ora in dieci uomini e ha rischiato di pareggiare, ma è anche vero che all’Olimpico mercoledi sera pur tenendo bene il campo è parsa fin troppo rinunciataria. Si aspetta il pieno inserimento di Hugo Almeida che pian piano sta ritrovando la condizione ideale, sarà ancora squalificato Nicola Leali (Agliardi ha comunque dato buone risposte) e resta l’emergenza a centrocampo; in casa il Cesena ha raccolto 5 dei suoi 6 punti, segnando 4 gol e subendone altrettanti; va decisamente meglio al Manuzzi come rendimento, ma la vittoria non arriva dalla prima giornata quando un gol di Alejandro Rodriguez permise di battere il Parma. Il Verona ha giocato giovedi sera: ha pareggiato in casa contro la Lazio e ancora una volta non è riuscito a decollare, pur avendo a disposizione 20 minuti in superiorità numerica dopo l’espulsione di Cavanda che ha portato al rigore del pareggio. Il rendimento esterno parla di una vittoria (Torino, il 21 settembre), un pareggio (Atalanta, alla prima giornata) e due sconfitte (Roma e Napoli); tutto sommato siamo in linea con quanto accadeva la scorsa stagione, quando gli scaligeri lontani dal Bentegodi non tenevano lo stesso passo. Luca Toni ha segnato il secondo gol in campionato e potrebbe essersi sbloccato, e forse ha detto bene nell’affermare che dal Verona ci si aspetta una stagione da Europa League perchè lo scorso anno si è andati oltre le aspettative, ma che il reale orizzonte di questo gruppo rimane quello di salvarsi il prima possibile. Dunque avremo in campo una squadra che va a caccia di punti utili per risollevare una classifica che la vede al terzultimo posto e una che non vince da tre giornate, ha subito 10 gol in questa striscia “negativa” (facendo un punto) e si vuole risollevare per rimanere tranquilla. Non ci resta perciò che metterci comodi e dare la parola al campo per vedere che tipo di sfida verrà fuori al Bentegodi, e se una delle due squadre riuscirà a prevalere sull’altra prendendosi i tre punti: la diretta di Cesena-Verona, valida per la decima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare… CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CESENA-VERONA: SEGUI LA PARTITA IN TEMPOREALE (OGGI 3 NOVEMBRE 2014, SERIE A 10^ GIORNATA)