BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Cesena-Genoa (risultato live 0-3) info streaming e tv: fine partita, trionfo Genoa (domenica 30 novembre 2014, Serie A)

Diretta Cesena Genoa: info streaming e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A 2014-2015, tredicesima giornata. Si gioca a Marassi oggi domenica 30 novembre alle ore 15

Foto InfophotoFoto Infophoto

Arriva il triplice fischio finale. Il Genoa batte il Cesena 3a0 e vola al terzo posto in classifica. Decidono i gol di Matri, Antonelli e Burdisso. Un rigore fallito per parte: sia Matri che Cascione hanno mancato la rete dagli 11 metri. E' stata una partita ricca di gol ed emozioni. Sempre più traballante la panchina di Bisoli.

Al 65' il Genoa conduce il match per 3a0. Occasione ghiotta fallita dal Cesena su rigore al 62' con Cascione che ha lasciato partire un tiro violento infrantosi sulla traversa. La squadra rossoblù gestisce con autorità il risultato, il Cesena di Pierpaolo Bisoli sta cercando faticosamente di macinare gioco per riaprire il match.

Quando siamo all'intervallo il Genoa conduce per 3a0 sul campo del Cesena. La squadra di Gasperini ha realizzato il tris con una fucilata di Burdisso. I rossoblù si erano già resi pericolosi con un bel tiro di Kucka finito sulla traversa e poi avevano sprecato un penalty con Matri. Bisoli ha effettuato un cambio per il Cesena per irrubostire l'attacco: fuori Coppola dentro Rodriguez. Squadre negli spogliatoi

Dopo 20 minuti il Genoa è in vantaggio per 2a0 sul campo del Cesena. Partenza grandiosa da parte del Grifone che ha realizzato due reti nei primi dieci minuti grazie ad una bella giocata prima di Matri e poi di Antonelli. In questi ultimi minuti il Grifone ha abbassato i ritmi e sta subendo la reazione dei padroni di casa.


Diretta Cesena-Genoa: sono state comunicate le formazioni ufficiali della sfida del Manuzzi. 1 Leali; 5 Giorgi, 6 Lucchini, 14 Volta, 3 Mazzotta; 7 Carbonero, 4 Cascione, 8 De Feudis; 11 Brienza; 27 Almeida, 92 Defrel In panchina: 30 Agliardi, 81 Bressan, 2 Nica, 15 Krajnc, 17 Magnusson, 10 Coppola, 23 Tabanelli, 77 Ze Eduardo, 9 A.Rodriguez, 18 Djuric, 19 Succi, 61 Garritano Allenatore: Pierpaolo Bisoli 1 Perin; 14 Roncaglia, 8 Burdisso, 5 Izzo; 87 Rosi, 33 Kucka, 91 Bertolacci, 13 Antonelli; 10 Perotti, 32 Matri, 24 Falque In panchina: 23 Lamanna, 40 Prisco, 3 Antonini, 4 De Maio, 15 Marchese, 21 Edenilson, 92 Mussis, 19 Greco, 16 Lestienne, 18 Fetfatzidis, 9 Pinilla Allenatore: Gian Piero Gasperini Arbitro: Carmine Russo di Nola 

 Diretta Cesena-Genoa: squadra in emergenza quella del Cesena che se la vedrà domenica in casa contro il Genoa. Bisoli dovrà infatti rinunciare al difensore centrale Daniele Capelli squalificato, agli infortunati Francesco Renzetti, Gabriele Perico e Guido Marilungo. In dubbio anche Constantin Nica, Riccardo Cazzola e Nico Pulzetti tra lievi contusioni e influenze varie. Il Cesena dovrebbe puntare su un 4-3-1-2 con i soliti Hugo Almeida e Defrel in attacco con Brienza a supporto. La difesa a quattro, schierata davanti il portiere Leali dovrebbe essere formata da Magnusson, Volta, Lucchini e Mazzotta. Anche Gasperini dovrà fare le sue rinunce e tra queste ci sono lo squalificato Stefano Sturaro e gli infortunati Sebastien De Maio, Rolando Mandragora e Tomas Rincon. Il tecnico di Grugliasco dovrebbe affidarsi ad un 3-4-3 con il tridente d’attacco composto da Perotti, Pinilla e Kucka supportati a centrocampo da Edenilson, Bertolacci, Rincon e Antonelli. 

Dopo aver ospitato al Manuzzi la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic e aver pareggiato per 1-1, il Cesena spera di tornare a una vittoria che manca da troppo contro il Genoa di Gasperini, che nell’ultima uscita (a Marassi) si è dovuto accontentare di un pareggio (anche in questo caso per 1-1) contro il Palermo di un sublime Dybala. Avviciniamoci alla sfida analizzando le statistiche collezionate dalla due formazioni nelle 12 giornate giocate finora. Iniziamo dal possesso palla e gli ospiti ne fanno di più: 24’02’’ contro 20'14’’; il Grifone fa meglio dei cavallucci marini anche per quanto concerne i tiri totali – 10.3 contro 6.6 di media – e quelli dentro lo specchio della porta, 4.3 rispetto a 3. La storia si ripete anche alle voci delle palle giocate e dei passaggi completati: 521.9 e il 59.8% contro 463.8 e 59.6%. Chiudiamo questo excursus analizzando i numeri di dei liguri e degli emiliani in quanto a supremazia territoriale e pericolosità offensiva: 9’10’’ e 43.7% per i ragazzi del Gasp contro 7’45’’ e il 35.4%. 

Diretta Cesena-Genoa: oggi pomeriggio alle ore 15 lo stadio Luigi Ferraris ospita Cesena-Genoa, partita valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Le due squadre arrivano da un pareggio ma la loro situazione è differente; infatti il Cesena ha 8 punti in classifica, è penultimo e ha un disperato bisogno di punti per uscire dalle zone basse della graduatoria, ben sapendo che la sua realtà sarà quella di rimanere in Serie A per tutta la stagione. Il Genoa invece ha 20 punti, si trova al quarto posto e sta incredibilmente tenendo botta nelle posizioni che qualificano in Europa. E’ presto per dire se durerà fino a maggio, ma intanto si sono già giocate dodici giornate e alcune tra le squadre più competitive sono state incontrate; il progetto di Gian Piero Gasperini sta tenendo bene e la metà rossoblu di Genova ha grande entusiasmo. i precedenti in casa dei romagnoli sono otto: totale parità, una vittoria a testa e ben sei pareggi cinque dei quali per 1-1. La vittoria romagnola risale all’ultimo incrocio, nel campionato di Serie A 2010-2011: finì 1-0 con una doppietta di Adrian Mutu. Dobbiamo invece tornare al 1982-1983 per trovare un 1-0 esterno che rappresenta l’unica vittoria del Genoa in terra bianconera. C’è più di un doppio ex in questa sfida; ricordiamo in particolare Mario Alberto Santana, che ha girato tante squadre in Italia. A Cesena ha passato sei mesi nell’anno della retrocessione in Serie B segnando 3 gol in 16 partite, solo di passaggio al Genoa dove nella prima parte dello scorso anno ha totalizzato 6 presenze, è finito in prestito in Portogallo e, rientrato quest’anno, non ha ancora toccato il campo. Il Cesena è riuscito a fermare l’emorragia di sconfitte nelle ultime giornate; ha pareggiato in casa contro il Verona (facendosi rimontare) e ancora al Manuzzi ha frenato la Sampdoria, nuovamente passando in vantaggio ma non riuscendo a tenere. La squadra, che ha confermato in buona parte il blocco che ha ottenuto la promozione nella scorsa primavera, sta chiaramente faticando a trovare la sua giusta dimensione in Serie A; soprattutto non riesce a esprimersi in trasferta, dove le cifre sono nettamente peggiori. Un solo pareggio con cinque sconfitte, tre gol realizzati in meno (3 dei 9 totali) ma soprattutto tredici incassati in più. Serve dare una svolta al rendimento esterno, perchè spesso e volentieri è questo che fa la differenza e che permette di ottenere la salvezza. In più manca un vero bomber: Defrel e Alejandro Rodriguez sono gli unici giocatori ad aver realizzato più di un gol in stagione, si attende ancora il contributo di Hugo Almeida ed è probabile che a gennaio arriverà qualche altro rinforzo (Succi non gioca praticamente mai). Il Genoa sta giocando una stagione al di sopra delle sue aspettative: i nuovi acquisti rendono alla grande e la squadra è imbattuta ormai da sette giornate (fine settembre) quando è caduta nel derby contro la Sampdoria e ha inanellato una serie positiva che l’ha portata addirittura a giocarsi l’aggancio al terzo posto lo scorso lunedi, in casa contro il Palermo. La vittoria non è arrivata, ma ancora una volta il Genoa ha dato prova di poter ambire ad un posto in Europa League. Il rendimento esterno è tutto sommato accettabile: sono già arrivate tre vittorie e tre pareggi, soprattutto lontano da Marassi i rossoblu non hanno mai perso e hanno segnato 11 dei 16 gol totali. Tecnicamente non manca nulla al Genoa: forse una fase difensiva più ermetica e un vero regista in mezzo al campo, ma siamo davvero ai dettagli e la classifica lo dimostra ampiamente. Non resta quindi che dare la parola al campo, mettersi comodi e stare a vedere come andrà a finire questa partita del Ferraris: la diretta di Cesena-Genoa, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

Potrete seguire la diretta di Cesena-Genoa sui canali del satellite o su quelli del digitale terrestre (in abbonamento). Nel primo caso dovete andare su Sky Calcio 4 (numero 254); tutti gli abbonati avranno ovviamente la possibilità di seguire la partita in streaming gratuito attivando l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone. Per il digitale terrestre il canale è invece Premium Calcio 4 (numero 374); anche qui c’è la possibilità di streaming gratuito con l’applicazione Premium Play, ugualmente scaricabile su PC, tablet o smartphone. Ricordiamo invece che su Sky SuperCalcio (205) e Premium Calcio (370) c’è la possibilità di accedere agli highlights delle partite delle 15 in tempo reale, per non perdere nemmeno un gol dai campi sui quali si gioca in contemporanea.