BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Palermo-Parma (risultato finale 2-1): decide Barreto, un espulso per parte (domenica 30 novembre 2014, Serie A 13^ giornata)

Diretta Palermo Parma: info streaming e tv, risultato live e cronaca della partita valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca domenica 30 novembre 2014

Foto Infophoto Foto Infophoto

Diretta Palermo-Parma: risultato finale 2-1. Nel finale un espulso per parte, entrambi per doppia ammonizione: all'80' il difensore del Parma Felipe, al 90' il centrocampista del Palermo Barreto. Quest'ultimo risulta comunque il match winner perché il Palermo è riuscito a conservare il gol di vantaggio, imponendo al Parma l'undicesima sconfitta in 13 giornate. In classifica i rosanero si portano a 17 punti, +7 sul terzultimo posto, gli emiliani invece restano ultimi a quota 6. Nella prossima giornata (la quattordicesima) il Palermo giocherà in trasferta contro il Torino sabato 6 dicembre (ore 20:45): oltre a Barreto mancherà anche Franco Vazquez che era diffidato ed è stato ammonito. Il Parma invece affronterà in casa la Lazio domenica 7 alle 15:00. 

Diretta Palermo-Parma: due ammoniti nel secondo tempo, prima Andrea Costa nel Parma (63') poi Edgar Barreto nel Palermo (65'). Al 73' il secondo gol dei padroni di casa: punizione dalla fascia sinistra di cui si incarica proprio Edgar Barreto, il cross del paraguaiano è forte e teso, il portiere Iacobucci manca l'intervento e la palla tocca il palo ed entra in rete. Primo gol del capitano del Palermo in questo campionato. 

Diretta Palermo-Parma: al 37' minuto di gioco il Palermo passa in vantaggio. Ottimo schema su calcio di punizione: batte Maresca dai 25 metri circa, passaggio rasoterra al centro dell'area dove Barreto fa sponda benissimo di prima, Paulo Dybala scatta nello spazio e batte il portiere Iacobucci con un tiro di punta. Sesto gol in questo campionato per l'attaccante argentino. Al 41' però il Parma riesce a pareggiare con un'azione di contropiede: Ristovski appoggia per Cassano, cambio gioco di prima per Palladino, Lazaar non riesce a fermare la palla e l'attaccante gialloblu è bravissimo a scavalcare l'uscita di Sorrentino con un pallonetto di destro. Primo gol stagionale per Raffaele Palladino

Diretta Palermo-Parma: le due squadre stanno cercando di giocare a viso aperto. Al 21' grande occasione per il Palermo: avanzata di Vazquez nella trequarti sinistra, l'argentino arriva ai 20 metri circa e prova il mancino rasoterra, palla che viene ribattuta dal palo. Al 23' ottima chance anche per il Parma: Cassano passa a Ristovski smarcato nel lato destro dell'area avversaria, il terzino spara in diagonale ma trova la pronta respinta di Sorrentino. 

Diretta Palermo-Parma: le formazioni ufficiali della partita tra le squadra rosanero e quella gialloblù. Il Palermo ripropone il doppio cervello a centrocampo con Maresca e Luca Rigoni titolari, nel Parma Palladino affianca Cassano. 70 Sorrentino; 6 Munoz, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 89 Morganella, 27 Rigoni, 25 Maresca, 8 Barreto (cap.), 7 Lazaar; 20 Vazquez, 9 Dybala A disposizione: 1 Ujkani, 2 Vitiello, 3 Pisano, 10 Joao Silva, 14 Della Rocca, 15 Bolzoni, 18 Chochev, 19 Terzi, 21 Quaison, 23 Feddal, 33 Daprelà, 99 Belotti Allenatore: Giuseppe Iachini 22 Iacobucci; 19 Felipe, 6 Lucarelli (cap.), 15 Costa; 13 Ristovski, 8 José Mauri, 21 Lodi, 14 Galloppa, 18 Gobbi; 99 Cassano, 17 Palladino A disposizione: 1 Cordaz, 92 Coric, 4 Mendes, 9 Pozzi, 10 Belfodil, 11 De Ceglie, 20 Bidaoui, 27 Santacroce, 31 Mariga, 33 Rispoli, 40 Sarr, 70 Lucas Allenatore: Roberto Donadoni 

–Il Palermo di Iachini affronterà questa domenica in casa il Parma ultimo in classifica e sulla carta non ci dovrebbe essere storia. Il tecnico dei siciliani dovrebbe decide di schierare un 3-5-2 con Munoz, G. Gonzalez e Andelkovic in difesa davanti alla porta presieduta da Sorrentino mentre dovrebbero accomodarsi in panchina Feddal e Terzi. Sugli esterni si muoveranno probabilmente Morganella e Lazaar mentre Quaison dovrebbe completare il centrocampo in assenza con Maresca e Barreto, considerate le condizioni non ottimali di Rigoni e l’assenza di Bolzini. In attacco spazio dal primo minuto alla coppia Vazquez-Dybala. Stesso modulo per il Parma con Iacobucci tra i pali e Mendes, Lucarelli e Costa in difesa. Gravi assenze per Donadoni che dovrà fare a meno di Paletta, Acquah, Biabiany, Cassani e Jorquera. Larghi sulle fasce dovrebbero agire Rispoli e De Ceglie mentre Galloppa, Lodi e Mauri dovrebbero essere schierati più centrali. Nel reparto avanzato è quasi obbligata la scelta della coppia Cassano-Belfodil viste le assenza di Bidaoui, Ghezzal e Coda. 

Momento nero, anzi nerissimo, per il Parma, che chiude la classifica con appena 6 punti (2 vittorie e 10 sconfitte), ma non comunque lontanissimo dalla zona salvezza (anzi). Se la passa molto meglio il Palermo che, neopromosso,dopo un inizio balbettante ha trovato il ritmo e trascinato da un super Dybala è a quota 14 punti, tutt’altro che male. La sfida del Barbera si preannuncia comunque equilibrata e crocevia della stagione degli ospiti: Donadoni potrebbe saltare. Ma in attesa che l’incontro si giochi, ecco qualche interessante dato statistico da tenere a mente.  I rosanero fanno meno possesso palla dei crociati – 22’56’’ contro 24’02 – ma tirano di più centrando maggiormente la porta avversaria: 12 e 4.5 nello specchio rispetto 10.1 e 3.6. Passando in rassegna le palle giocate e la percentuale di passaggi riusciti, meglio in entrambe gli emiliani con 527.8 e il 64.4% contro 525.3 e il 61.8%. Infine, due parole sulle voci statistiche della supremazia territoriale e della pericolosità offensiva: i ragazzi di Iachini fanno segnare 9’24’’ e il 45% mentre i giocatori di Donadoni 9’25’’ e il 40.3%. 

Diretta Palermo-Parma: alle ore 15 di questo pomeriggio allo stadio Renzo Barbera Palermo-Parma, partita valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. E’ una sfida che vale punti importanti in chiave salvezza; anche per quanto riguarda il Palermo, che pure in questo momento si trova ben al di sopra della terzultima posizione (14 punti) ma sa molto bene che il principale e vero obiettivo per questa stagione è quello di rimanere in Serie A, tutt’al più senza affanni e potendo concedersi qualche ultimo turno di tranquillità. Diverso il discorso del Parma, che sta vivendo una stagione terribile in cui i problemi societari si trascinano sul campo (presto dovrebbe arrivare una penalizzazione in termini di punti) e che ha permesso ai ducali di vincere appena due delle dodici partite giocate, con le altre dieci che sono state sconfitte. Sicuramente la stagione non è finita e potrebbe esserci un’inversione di tendenza, ma per il momento non si vede una luce in fondo al tunnel e siccome la lotta per la salvezza è aspra e coinvolge tante squadre bisogna iniziare adesso a mettere insieme punti importanti. I precedenti giocati sono 8: parità perfetta con tre vittorie a testa e due pareggi. L’ultima volta fu nella stagione 2012-2013, quella della retrocessione rosanero: il Parma vinse 3-1 sul campo del Palermo, segnarono Gobbi, Valdes e Belfodil mentre la rete della bandiera siciliana, già sul risultato di 0-3 (maturato nel primo tempo) portò la firma di Fabrizio Miccoli. Tra i doppi ex di questa sfida ricordiamo l’australiano Mark Bresciano, che gioca ancora (in Qatar): arrivato al Parma nel 2002, ha passato quattro stagioni in Emlia realizzando 20 gol in 145 partite, poi è passato al Palermo dove ha vissuto altre quattro stagioni molto importanti in un squadra competitiva, portando in dote 12 reti in 117 presenze. Ha giocato 57 partite con la sua nazionale, sei delle quali ai Mondiali (2006 e 2010), in Italia ha trascorso ben 12 stagioni consecutive diviso tra quattro squadre. Il Palermo non perde da quattro partite. L’ultima sconfitta risale al 26 ottobre, 0-2 sul campo della Juventus; da allora sono arrivati due pareggi e due vittorie, una delle quali prestigiosa a San Siro contro il Milan e l’altra importante perchè ottenuta contro il Chievo, cioè una diretta rivale per la salvezza. Beppe Iachini sembra aver trovato la quadratura del cerchio, aiutato anche da un Paulo Dybala che non aveva mai mostrato tutto il suo potenziale nelle due stagioni precedenti. L’argentino è a quota 5 gol e di lui si dice che possa presto sbarcare in Nazionale con una naturalizzazione; ma è tutto il Palermo che sta girando, soprattutto in casa dove ha ottenuto due vittorie e tre pareggi e una sola sconfitta. Bisogna sicuramente sistemare la fase difensiva (19 reti incassate) ma con questo passo la salvezza potrebbe realmente arrivare in anticipo. Il Parma ha perso le ultime due partite senza riuscire a segnare e incassando nove gol, che hanno portato il totale delle reti subite in stagione a 30; ha perso otto delle ultime nove sfide, riuscendo a vincere soltanto contro l’Inter. I 14 gol realizzati ci fanno capire che il problema è più che altro dietro, o quantomeno nell’assetto della squadra che avendo tanti giocatori poco avvezzi alla categoria non riescono a fornire prestazioni solide. Al di là di tutti i discorsi tecnici va però detto che il Parma paga in particolare modo i problemi della società: è dura per tutti andare in campo sapendo di non ricevere lo stipendio a fine mese, anche inconsciamente il disagio si riflette tutte le domeniche sul campo e in questo contesto salvarsi sarà complicatissimo. Bisognerà vedere cosa succederà il prossimo gennaio: potrebbe arrivare qualche giocatore, ma è chiaro che senza soldi a disposizione la campagna acquisti non potrà essere altisonante. Non resta allora che mettersi comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire: la diretta di Palermo-Parma, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-205, sta per cominciare…

Potrete seguire la diretta di Palermo-Parma sui canali del satellite o su quelli del digitale terrestre (in abbonamento). Nel primo caso dovete andare su Sky Calcio 3 (numero 253); tutti gli abbonati avranno ovviamente la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video gratuito attivando l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone. Per il digitale terrestre i canali sono invece Premium Calcio 2 (numero 372) e Premium Calcio HD 2 (numero 382); anche qui c’è la possibilità di streaming gratuito con l’applicazione Premium Play, ugualmente scaricabile su PC, tablet o smartphone. Ricordiamo invece che su Sky SuperCalcio (205) e Premium Calcio (370) c’è la possibilità di accedere agli highlights delle partite delle 15 in tempo reale, per non perdere nemmeno un gol dai campi sui quali si gioca in contemporanea.