BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Palermo-Parma (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 13^ giornata)

Pagelle Palermo-Parma: i voti della partita di Serie A, valida per la tredicesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Barbera: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Infophoto Infophoto

Il Palermo supera il Parma per 2-1. Gara combattuta quella andata in scena al Barbera con i padroni di casa che sbloccano il risultato grazie a un ottimo schema da calcio di punizione finalizzato da Dybala. Pareggio immediato del Parma con Palladino. Nel secondo tempo ha la meglio il Palermo grazie a un infortunio di Iacobucci su punizione malandrina di Edgar Barreto. I ducali restano all’ultimo posto, mentre i siciliani agguantano l’undicesimo posto in classifica. La squadra di Iachini mostra le solide quadrature che hanno già impressionato in questo primo scorcio di stagione. Merito dei rosanero è aver limitato le pretese offensive avversarie, quest’oggi più volte pericolose. Al momento giusto, seppur con un po’ di fortuna, i padroni di casa hanno colpito, rischiando poi di dilagare. La squadra finalmente offre una prova all’altezza. Nonostante la sconfitta ci sono diversi punti positivi da cui ripartire. Impressiona Cassano su tutti, anche se la scarsa attenzione difensiva sta facendo perdere troppi punti… A cattivo muso contro chiunque. Non disprezza l’uso dei cartellini, lasciando al tempo stesso giocare molto.

Palermo-Parma ha chiuso il primo tempo sul parziale di 1-1. Dybala e Palladino nel finale rompono l’inerzia del match trovando due gol di pregevole fattura. Le due squadre si schierano con il 3-5-2. I pali della porta rosanero sono difesi da Sorrentino. Di fronte a lui si dispongono Munoz, Giancarlo Gonzalez e Andelkovic. Sugli esterni Morganella e Lazaar, mentre in mediana Rigoni, Maresca e Barreto riempiono il centrocampo. In attacco Vazquez e Dybala. I ducali rispondono con una formazione inedita. Tra i pali Iacobucci sostituisce Mirante, mentre il trio difensivo è formato da Felipe, Lucarelli e Costa. Sulla destra Ristovski, sulla sinistra Gobbi. Reparto di centrocampo completato da Josè Mauri, Lodi e Galloppa. In attacco Cassano e Palladino. Arbitra il signor Irrati di Pistoia. La prima fase di studio vede prevalere i padroni di casa. Possesso palla sterile quello espresso dai rosanero, che non riescono a pungere in situazioni prolungate di attacco. Il Parma prende così coraggio, strappando il pallino del gioco agli avversari. Cassano ci prova subito con una sventola dal limite, deviata da Sorrentino in angolo. Anche Galloppa suona la carica con un’azione solitaria conclusa con due tiri, entrambi respinti. La risposta del Palermo arriva all’undicesimo, quando Vazquez ruba palla a Ristovski e propone un tiro-cross sul quale Dybala non riesce a intervenire. Al17esimo Cassano assiste con eleganza Gobbi, lanciandolo nell’uno contro uno. L’ex Fiorentina si fa intimorire da Sorrentino e calcia alto. Vazquez reagisce all’attivismo parmense provandoci da fuori area e centrando clamorosamente il palo. Il Parma prova a mantenere alta la pressione, ma al 36esimo deve soccombere. Maresca da calcio di punizione chiama lo schema. Tocco corto per Barreto che di prima appoggia morbido premiando il movimento senza palla di Dybala che di prima insacca. Il Parma sembra accusare il contraccolpo per il gol subito, ma dopo 4 minuti trova il gol del pareggio. Ristovski caparbio, serve Cassano sul cerchio di centrocampo. Il talento barese senza pensarci due volte lancia lungo verso Palladino. Lazaar lascia scorrere colpevolmente. Palladino ringrazia, raccoglie e con un lob supera Sorrentino. Vedremo se nella ripresa il pareggio sarà nuovamente messo in discussione… VAZQUEZ 6,5 MORGANELLA 5,5 CASSANO 6,5 FELIPE 5,5 (Francesco Davide Zazatwitter@francescodzaza)