BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sassuolo-Verona (risultato finale 2-1)/ Video highlights e gol della partita di campionato (Serie A, 29 novembre 2014)

Sassuolo Verona, risultato finale 2-1: il video con gli highlights e i gol della partita di Serie A 2014-2015 (29 novembre). I neroverdi vincono in rimonta e adesso vedono l'Europa

Foto Infophoto Foto Infophoto

Al 'Mapei Stadium' il Sassuolo batte il Verona 2-1. Apre le danze Vangelis Moras al 7' per i gialloblù, rispondono Nicola Sansone e Saphir Taider per i neroverdi. Grazie a questo successo, la squadra di casa, colleziona il suo settimo risultato utile consecutivo. Andiamo ad analizzarne i più significativi. Partiamo dal gioco creato; il club allenato da Di Francesco si fa preferire sul possesso palla con un robusto 54% contro il 46% dell'Hellas. Per gli amanti dei numeri, sono ben 28 le conclusioni create dalle due compagini, più intraprendente il Sassuolo con 17 tiri ( di cui 4 nello specchio della porta) , più impreciso il Verona con 11 tiri di cui soltanto 1 in porta. Passiamo ora ai dati relativi ai passaggi, sono 331 quelli effettuati dal Sassuolo mentre 278 dai gialloblù. Neroverdi più precisi nell'esecuzione, secondo le statistiche la squadra di casa ha avuto una percentuale di precisione esecutiva pari all'81%, i Veneti si fermano al 76%. 14 i calci d'angolo totali, 9 per il Sassuolo 5 per il Verona. Hellas che invece 'vince' sul fuorigioco, vedendosi segnalare la posizone irregolare ben 5 volte contro le 3 ai danni dei padroni di casa. E' stata una gara corretta ma molto combattuta: l'arbitro ha estratto diversi cartellini gialli e fischiato 36 falli. Spazio adesso alle interviste del post partita. Ecco quanto riportato dall'allenatore Eusebio Di Francesco ai microfoni di 'Mediaset': "Dopo il loro gol abbiamo continuato a giocare cercando di fare il nostro fino alla fine. Anche i giocatori ho detto nel secondo tempo di cercare meno i tiri dalla distanza ma di continuare a giocare e abbiamo trovato così i due gol. Abbiamo rischiato qualcosa in contropiede ma ci sta quando la squadra vuole fare la partita concedere qualcosa ad una squadra come il Verona che ha importanti qualità", ha ammesso il tecnico che poi ha aggiunto: "Siamo partiti male dal punto di vista tattico e di attenzione ma siamo ripartiti con la stessa mentalità sapendo che abbiamo una buona condizione psico-fisica. La classifica? Prima viene la salvezza, siamo orgogliosi di stare in quella parte di classifica". Ecco invece quanti dichiarato, invece, dal tecnico del Verona Andrea Mandorlini: "Siamo partiti bene, ma poi abbiamo sbagliato diverse giocate. Abbiamo giocato poco e abbiamo preso gol anche se il Sassuolo non premeva moltissimo. Attaccare qualcuno al muro? Mai fatto, però potevamo gestire meglio la partita nel primo tempo. I nostri valori son questi, ma sono sicuro del fatto che possiamo giocare meglio, è questo che mi dispiace. È un momento di poca tranquillità e poca lucidità. Magnanelli? Ho avuto modo di allenarlo. E' cresciuto molto, però si vedeva già di che pasta era fatto. E' un centrocampista che sa sempre che fare". (Jacopo D'Antuono)