BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Palermo-Parma (2-1), i gol di Dybala, Palladino e Barreto (oggi 30 novembre 2014, Serie A 13^ giornata)

Video Palermo Parma: i gol e gli highlights della partita valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca oggi domenica 30 novembre alle ore 20:45

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Palermo si riporta in vantaggio grazie a Edgar Barreto e la complicità di Iacobucci: il portiere del Parma è pessimo sul calcio di punizione battuto dal paraguayano, che da posizione defilata cerca la porta e trova incredibilmente il gol del vantaggio quando il numero 22 gialloblu sbaglia completamente l’intervento e permette al pallone di entrare tra i pali.

Immediata reazione del Parma: il pareggio arriva al 41’ minuto di gioco. Ristovski porta avanti il pallone, supera la metacampo e riceve un colpo. La sfera rimane lì e Cassano non ci pensa due volte a servire nello spazio Raffaele Palladino, che prende il tempo ai difensori (Lazaar non sale per il fuoricioco) e riesce con un bellissimo pallonetto a scavalcare Sorrentino.

Al 37’ minuto di gioco il Palermo trova la rete del vantaggio con un bello schema su calcio di punizione. Maresca dai 25 metri finta il tiro e serve dentro l’area di rigore Barreto, che di prima intenzione tocca per il taglio di Dybala che arriva in anticipo sul difensore e di mezza punta-mezzo esterno riesce a infilare il pallone tra il palo e Iacobucci, che non può nulla.

Si gioca questo pomeriggio alle ore 15 la partita dello stadio Enzo Barbera, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. L’ultimo precedente tra le due formazioni risale al maggio 2013; i rosanero guidati da Giuseppe Sannino avevano conosciuto la retrocessione, il Parma abbondantemente salvo si era imposto per 3-1. E dire che il Palermo aveva avuto clamorose occasioni per passare in vantaggio: i miracoli di Mirante su Miccoli e Abel Hernandez (c’era anche stato un palo) avevano aperto la strada a tre gol bellissimi di Massimo Gobbi, Jaime Valdes e Ishak Belfodil, che aveva messo a segno un altro gol che gli era però stato annullato per un tocco con il braccio. Miccoli aveva accorciato su calcio di punizione dopo un altro palo, poi aveva baciato lo stemma sulla maglia e salutato tutti i tifosi: Palermo in Serie B quel giorno, e il capitano lasciava la piazza per trasferirsi in Lega Pro nella sua amata Lecce.