BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Napoli-Young Boys/ Orario diretta tv, probabili formazioni e quote: le ultime novità, i protagonisti (Europa League gruppo I, 4^giornata)

Napoli-Young Boys, dove vedere la partita in diretta, quote e pronostico. Le probabili formazioni, le ultime novità sulla partita valida per il quarto turno dei gironi di Europa League

Foto InfophotoFoto Infophoto

Non sappiamo chi sarà a risolvere Napoli-Young Boys o chi si metterà particolarmente in luce, ma nel leggere le probabili formazioni della sfida possiamo individuare un giocatore per squadra “consigliando” di stare particolarmente attenti a quello che farà in campo. Ecco le nostre scelte. Un esordio con i fiocchi: prima partita (da subentrato) e gol da 3 punti a Marassi. Poi si è un po’ perso; ha giocato poco, perchè scalzare i titolari da questa squadra è difficile. Benitez lo ha reinventato più offensivo, sulla fascia o centralmente come giocherà stasera; può essere una risorsa molto utile se i partenopei passeranno il turno, un giocatore duttile che ha qualità e sa vedere la porta che può far tirare il fiato almeno a quattro-cinque giocatori della rosa. Gioca nei gialloneri dal 2011, ha 31 anni e si può considerare il leader del gruppo. Gioca come esterno offensivo nella linea di mezzepunte; a destra, ma può stare anche a sinistra e ripiegare. Ideale collante tra i reparti, in questa stagione ha segnato 8 gol distribuendo 3 assist. Il Napoli deve prestare particolare attenzione perchè sa inserirsi negli spazi e concludere in prima persona. 

Il Napoli tornerà in campo alle ore 21.05 di questa sera. Di scena, in quel dello stadio San Paolo, il match contro gli svizzeri dello Young Boys, gara valida per il quarto turno del Girone I di Europa League. Il club partenopeo cerca la rivincita a due settimane dalla sconfitta proprio contro i rossocrociati in terra elvetica. Sarà fondamentale per la banda Benitez ottenere i tre punti di modo da assicurarsi "mezzo piede" nei sedicesimi di Europa League. Il Gruppo I è infatti uno dei più incerti dell’Europa League visto che Napoli, Young Boys e Sparta Praga sono tutte a quota 6, mentre lo Slovan Bratislava chiude il girone con zero punti conquistati.

Napoli-Young Boys sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 21.05 in chiaro su Italia 1 nonché sul canale Premium Calcio di Mediaset Premium.

E’ il Napoli la squadra ampiamente favorita per la sfida di questa sera. Secondo i bookmaker il segno 1 è infatti dato a 1,40, mentre il successo degli svizzeri è quotato 7,50. Il pareggio, infine, ha una quota pari a 4,75.

Punta sul turnover mister Rafa Benitez per la sfida del San Paolo di questa sera. Vista l’assenza di capitan Hamsik, ma anche di Michu, David Lopez e Zuniga, il tecnico spagnolo dovrebbe proporre un 4-2-3-1 con Rafael come al solito in porta, difesa a quattro formata da Mesto sulla corsia destra, con Britos sulla fascia sinistra, mentre in mezzo, al fianco dell’insostituibile Koulibaly, ci sarà il brasiliano Henrique. A centrocampo toccherà a Inler e Gargano fare da diga, mentre sulla trequarti spazio al trio De Guzman, Mertens e Lorenzo Insigne, quest’ultimo, fresco di rinnovo. Infine, a completare l’11 titolare, il colombiano Zapata. Nessuno squalificato per gli azzurri.

Lo Young Boys si presenterà a Napoli al gran completo visto che mister Uli Forte non registra ne indisponibili ne tanto meno squalificati. Il club elvetico dovrebbe disporsi in campo con un 4-2-3-1 con Mvogo fra i pali, retroguardia a quattro composta da Vilotic e Von Bergen in mezzo, con Lecjaks sulla corsia destra e Sutter sul versante mancino. A centrocampo toccherà a Gajic e Bertone farà da filtro fra difesa e attacco. Infine il reparto avanzato, che sarà presieduto dalla prima punta Hoarau, spalleggiato dal trio di trequartisti/esterni formato da Kubo, Steffen e Nuzzolo.

Napoli-Young Boys si gioca domani sera alle ore 21:05 allo stadio San Paolo; vale per la quarta giornata del gruppo I di Europa League 2014-2015. La situazione nel girone è complicata: i partenopei hanno 6 punti e sono appaiati agli svizzeri, che hanno vinto 2-0 all’andata, e lo Sparta Praga. Per questo motivo la squadra di Rafa Benitez ha bisogno di una vittoria per provare ad evitare la situazione dello scorso anno, vale a dire la classifica avulsa che portò all’eliminazione dal girone di Champions. Arbitra il danese Kenn Hansen.

Rafa Benitez ha parlato di ampio turnover; la partita è importante ma i partenopei hanno anche scelte abbondanti a disposizione, potendo così sfruttare giocatori che hanno visto meno il campo e vogliono mettersi in mostra. Davanti però potrebbe comunque giocare Gonzalo Higuain: il Pipita arriva da 5 gol nelle ultime tre partite di campionato ed è carichissimo, perciò il suo allenatore vuole sfruttarne il momento positivo, affiancandolo a Dries Mertens che fa il titolare nelle partite di coppa e a Jonathan De Guzman, che come nelle ultime uscite internazionali farà l’esterno a destra nel tridente alle spalle dell’attaccante. In mezzo è ballottaggio Michu-Hamsik, si potrebbe anche qui puntare sulla forma dello slovacco. Cerniera mediana formata da Inler con uno tra David Lopez e Jorginho; probabile l’italo-brasiliano, che è rientrato da un infortunio e sta recuperando bene. In difesa, con l’indisponibilità di Zuniga, dovrebbero giocare Maggio a destra con Ghoulam a sinistra, centrali Raul Albiol e Britos oppure Koulibaly con l’uruguayano.

Tutto confermato nello schieramento di Uli Forte, che ovviamente ha visto un ottimo Young Boys nella partita di due settimane fa e non ha intenzione di cambiare. Davanti a Mvogo dunque ci sarà la linea di difesa a 4 comandata da Steve Von Bergen, protagonista ai Mondiali 2010 e poi visto in Italia con Cesena e Palermo, e da Vilotic con Lecjaks e Sutter che si allargano sulle corsie e dovranno cercare di far rimanere bassi i laterali del Napoli così da permettere a Gajic e Sanogo Junior di avere più spazio e tempo per le impostazioni. Larghi sulla trequarti Nuzzolo, uno dei punti fermi dei gialloneri di Berna, e Steffen con Kubo che invece dovrà preoccuparsi di tenere uniti i reparti con il suo movimento e servire con i tempi giusti l’attaccante Hoarau, che nella partita di andata ha sbloccato il risultato. L’altro marcatore, Bertone, inizierà invece dalla panchina.