BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Fiorentina-Paok Salonicco (risultato finale 1-1) live: gol-beffa di Martens, pari di Pasqual! (oggi 6 novembre 2014, Europa League gruppo K)

La diretta di Fiorentina Paok Salonicco: risultato live e cronaca della partita valida per la quarta giornata del gruppo K di Europa League 2014-2015. Si gioca giovedi 6 novembre alle 21:05

Foto Infophoto Foto Infophoto

Risultato che cambia due volte nel giro di cinque minuti con il Paok Salonicco che passa in vantaggio con un gol-beffa di Martens, lasciato tutto solo e in grado di ribattere in porta un tiro vagante. Ci pensa poi Pasqual a pareggiare e a salvare in parte una partit ache la Fiorentina avrebbe ampiamente meritato di vincere 

Risultato ancora di 0-0 tra Fiorentina e Paok Salonicco, ma che occasioni per Tomovic, Marin e Gomez. Ancora poca fortuna, ma segnali positivi dai giocatori che stanno rientrando in forma e saranno utilissimi nel prosieguo del campionato. La Fiorentina sta rinascendo pian piano... 

Risultato che rimane ancora fermo sullo 0-0, ma la Fiorentina contro il Paok sta mostrando tutti i modi in cui si può sbagliare sottoporta. Ti testa, di piede, al volo, per un dribbling di troppo. Un orridiario vero e proprio. Il più pericoloso è Mario Gomez, che va vicinissimo al gol di testa per ben due volte, poi Pasqual che non sfrutta un pallone "magico" di Pizarro e lo spedisce con un tiro al volo di sinitro purtroppo a lato  

Risultato sempre di 0-0 tra Fiorentina e Paok Salonicco. I viola hanno provato più volte con Mario Gomez a trovare la via della rete, ma per ora invano. Al 17' buona girata di testa dell'attaccante che sfiora il palo, ma è troppo larga. Pericoli anche per i viola, che rischiano tantissimo in fase di gestion edel pallone davanti alla difesa e Pereyra con una di queste palle quasi la trasforma in gol. Palla di Athanasidis proprio per Pereyra e gran tiro al volo che termina fuori 

Risultato di 0-0 tra Fiorentina e Paok Salonicco, ma grande avvio della squadra viola. Montella non ha operato un turn-over troppo ampio, vuole mettere la pratica assolutamente al sicuro. Al 2' minuto di gioco Cuadrado viene lanciato lungo sulla corsa, dribbling secco e palla in mezzo per Mario Gomez, anticipato. Subito dopo apertura di Pizarro per Lazzari, tocco per Vargas e cross al volo ancora per Cuadrado. Anche qui non si arriva al tiro. Il gioco comincia a spezzettarsi, perchè il Paok cerca di metterla sul fisico, ma al 6' minuto Mario Gomez arriva alla conclusione. La botta - sporcata - non arriva alla porta 

Diretta Fiorentina-PAOK Salonicco: manca poco al fischio d'inizio, di seguito le formazioni ufficiali della partita. Tra i titolari anche Mario Gomez mentre Ilicic va in tribuna. 12 Tatarusanu; 40 Tomovic, 19 Basanta, 2 G.Rodriguez, 23 Pasqual; 16 Kurtic, 7 Pizarro, 32 Lazzari; 11 Cuadrado, 33 M.Gomez, 6 Vargas In panchina: 1 Neto, 28 M.Alonso, 34 Mancini, 5 Badelj, 20 Borja Valero, 8 Marin, 30 Babacar Allenatore: Vincenzo Montella 71 Glykos; 70 Kitsiou, 15 Miguel Vitor, 4 Katsikas, 21 Spyropoulos; 32 Tzandaris, 6 Tziolis; 14 Salpingidis, 7 Golasa, 10 Pereyra; 33 Athanasiadis In panchina: 1 Itandje, 3 Tzavellas, 22 Konstantinidis, 24 Pozatzidis, 8 Maduro, 40 Martens, 18 Koulouris Allenatore: Angelos Anastasiadis Arbitro: Sebastien Delferiere (Belgio) 

Diretta Fiorentina-PAOK Salonicco: la squadra allenata da Vicnenzo Montella è in emergenza attacco: con l'infortunio di Bernardeschi restano solo Babacar e il rientrante Babacar a disposizione. Il senegalese dovrebbe partire dal primo minuto anche se il mister potrebbe decidere di dare subito spazio a Gomez, che ha bisogno di accumulare minuti per ritrovare il ritmo partita. Probabile il modulo 4-3-3 con Cuadrado e Ilicic ai lati dell'unica punta. Il PAOK dovrebbe rispondere con un modulo pressochè speculare: attenzione a Salpingidis che da attaccante esterno può diventare la vera e propria seconda punta, affiancandosi ad Athanasiadis per passare ad un 3-5-2 con Mak arretrato a sinistra e il terzino Kitsiou avanzato a destra. Giocando in trasferta è possibile che la squadra greca lasci almeno inizialmente l'iniziativa alla Fiorentina, puntando a colpirla con azioni in velocità. 

Diretta Fiorentina-PAOK Salonicco: alcune quote per le scommesse sulla partita del Franchi offerte dall'agenzia SNAI. Il segno 1 per la vittoria viola è quotato a 1,65, la X per il pareggio a 3,65 e il 2 del successo greco a 5,50. Under 1,75, Over 1,95, Goal 1,95 e NoGoal 1,75. Combinazioni risultato parziale/finale: può essere interessante la vittoria della Fiorentina dopo pareggio nel primo tempo (combinazione X-1) quotata a 4,50, mentre quella in rimonta nella ripresa (2-1) vale 25 volte la posta in palio. Attenzione anche ai pareggi: quelli nel secondo del PAOK (combinazione 1-X) o della Fiorentina (2-X) sono entrambi quotati a 15, mentre quello in entrambe le frazioni di gioco (X-X) a 5,25. I risultati a favore dei greci sono quelli potenzialmente più ricchi: la vittoria in rimonta nel secondo tempo (combinazione 1-2) è valutata 40, quella dopo pari all'intervallo (X-2) a 11 e quella nelle due frazioni (2-2) a 10. Somma gol finale: 1 a 4,60, 2 a 3,20, 3 a 4, 4 a 5,20 e superiori a 6,75. Risultato esatto, prima quelli pro Fiorentina: l'1-0 dell'andata è quotato a 6,50, il 2-0 a 7, il 2-1 a 8, il 3-0 a 14 e il 3-1 a 12. Pareggi: 0-0 quotato a 10, 1-1 a 6,50, 2-2 a 16, 3-3 a 75. Risultati pro PAOK: possono ingolosire lo 0-1 quotato a 13, l'1-2 a 16 e lo 0-2 a 30, anche se la Fiorentina parte comunque favorita. 1X2 primo tempo: segno 1 a 2,25, X a 2,15, 2 a 5. 

Diretta Fiorentina-PAOK Salonicco: nelle prime tre giornate di Europa League la Fiorentina ha sempre vinto realizzando 7 gol e mantenendo un possesso palla medio pari al 60%, il che significa grande controllo della singola partita. La Viola ha totalizzato 45 conclusioni totali: 21 sono finite nello specchio avversario (10 bloccate), 14 fuori e 1 sui legni. I viola hanno battuto 21 calci d'angolo e sono finiti 8 volte in fuorigioco; 27 i falli commessi per 4 ammonizioni subite. Di seguito invece le rispettive statistiche del POAK Salonicco: 6 gol segnati, 55% di possesso palla, 43 tiri totali dei quali 13 in porta (12 bloccati) e 18 fuori. 18 calci d'angolo, 5 fuorigioco, 2 cartellini gialli; 31 falli commessi e 47 subiti. 

Diretta Fiorentina-PAOK Salonicco: l'arbitro della partita del gruppo K sarà il belga Sebastien Delferiere, nato ad Hainaut il 2 luglio 1981. Ha iniziato ad arbitrare a vent'anni (2001), nel 2009 ha diretto per la prima volta partite della Jupiter League, la massima divisione calcistica belga. Nel 2010 è stato proclamato arbitro internazionale e di recente ha arbitrato partite di qualificazione ai mondiali di Brasile 2014. Delferiere ha incrociato per due volte una selezione nazionale della Grecia: è successo nel il 21 marzo 2010 con l'Under 17 (Austria-Grecia 2-2) e il 23 ottobre 2011 con l'Under 19 (Armenia-Grecia 1-2). I guardalinee di Fiorentina-PAOK saranno Yves De Neve e Frank Bleyen, il quarto uomo Rien Vanzyere e gli addizionali di porta Jnathan Lardot e Bart Vertenten.

Alle ore 21:05 di questa sera si gioca Fiorentina-Paok Salonicco, partita valida per la quarta giornata del gruppo K di Europa League 2014-2015. La situazione nel girone è tranquilla per i viola che, avendo vinto le prime te partite (senza peraltro subire gol) sono già quasi certi della qualificazione ai sedicesimi di finale per il secondo anno consecutivo, e peraltro con il primo posto riusciranno a evitare una delle squadre più forti nel primo turno a eliminazione diretta. Viceversa il Paok la sua qualificazione la deve costruire; dopo il grande inizio (6-1 casalingo) ha subito due stop consecutivi e con 3 punti si trova al terzo posto, a -1 dalla seconda. C’è quindi bisogno di un risultato positivo dall’altro campo e soprattutto di incamerare punti nelle ultime tre partite; difficile che la Viola si faccia sorprendere qui al Franchi, ma i greci hanno il dovere di provare a prendersi almeno un pareggio per poi giocarsi tutto negli ultimi 180 minuti. La partita di andata era stata tutto sommato equilibrata; l’aveva risolta un gol di Juan Vargas. Rimane quello l’unico precedente tra le due formazioni, e il secondo che la Fiorentina abbia mai giocato in partite ufficiali contro formazioni elleniche. L’altro, lo avevamo già scritto, risale a una trasferta ad Atene nel novembre del 2007, Pablo Daniel Osvaldo e un’autorete di Federico Balzaretti avevano fissato il pareggio finale. Il Paok Salonicco ha affrontato ben sei trasferte in Italia; ne ha perse quattro, ha strappato un pareggio (nell’ultima giocata, nel febbraio 2012 allo stadio Friuli - ma fu eliminato ai sedicesimi di Europa League dal risultato del ritorno) e nessuna vittoria. Tre giocatori che fanno attualmente parte della rosa della squadra bianconera di Salonicco hanno giocato in Italia: tutti e tre hanno però avuto vita breve nel nostro campionato, Dimitris Papadopoulos con il Lecce, Alexandros Tziolis con il Siena e Nikos Syropoulos con il Lecce. Altri ellenici hanno giocato in Serie A, oggi ci sono Kostas Manolas, José Holebas e Panagiotis Kone ma ricordiamo, sulla scia dell’Europeo vinto dalla nazionale nel 2004, Theodoros Zagorakis (Bologna), capitano di quella squadra.  Prima ancora il Perugia aveva acquistato Zisis Vryzas e la Roma Traianos Dellas, nell’Inter aveva giocato una stagione Grigorios Georgatos e nel 2003 era arrivato a parametro zero Giorgos Karagounis. Qualche incrocio tra vecchi compagni in campo, come Itandje e Aquilani che hanno giocato insieme nel Liverpool, o come Marko Marin e Tziolis che hanno condiviso l’esperienza al Werder Brema. Fiorentina come detto ad un passo dagli ottavi di finale: la qualificazione potrebbe già arrivare al termine di questa giornata se il Guingamp non dovesse riuscire a battere la Dinamo Minsk a domicilio e al contempo arrivasse la vittoria stasera. Con questa situazione addirittura sarebbe già blindato il primo posto, e dunque le ultime due partite diventerebbero sostanzialmente degli allenamenti in vista dei sedicesimi di finale. La Viola ha certamente una rosa in grado di vincere l’Europa League: lo scorso anno ebbe sfortuna nel sorteggio che le mise di fronte la Juventus agli ottavi, questa volta si spera in un’urna più clemente perchè riportare in Italia una coppa che una nostra squadra non vince dagli anni Novanta sarebbe motivo di prestigio per la società e aiuterebbe tutto il movimento nazionale. Intanto si guarda a questa partita, non più in là; Vincenzo Montella pratica turnover e dovrebbe rilanciare da titolare Mario Gomez, un giocatore che sarà utilissimo per invertire la tendenza di campionato che vuole la squadra faticare molto in trasferta. Pronto alla bisogna anche Marko Marin, che finora non si è visto per infortunio. Il Paok Salonicco ha insegnato in questi ultimi anni europei che non molla mai; anche per questo motivo non lo si può dare per morto nella corsa ai sedicesimi di finale. L’unico problema è che delle tre partite che restano da giocare due sono in trasferta, anche se quella di Minsk almeno sulla carta non è complicatissima: la rosa ellenica ha certamente il potenziale per sopravanzare le due rivali ma, a differenza del Guingamp, gioca in un campionato (che sta comandando agevolmente) che è meno impegnativo e probante rispetto a quello francese. Ad ogni modo siamo certi che la squadra bianconera arriverà al Franchi con lo spirito combattivo dei giorni migliori e proverà a vincere senza accontentarsi di un singolo punto. Non ci resta quindi che metterci comodi e rimanere in attesa del verdetto del campo; ci aspettiamo di vedere una bella partita e ovviamente la speranza è che la Fiorentina ne esca vincitrice chiudendo il discorso qualificazione. La parola passa adesso al campo: la diretta di Fiorentina-Paok Salonicco, valida per la quarta giornata del gruppo K di Europa League 2014-2015, sta per cominciare…