BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Fiorentina-PAOK Salonicco 1-1: i voti della partita. I top e i flop (Europa League gruppo K, 4^giornata)

Le pagelle di Fiorentina-PAOK Salonicco 1-1, partita valida per la 4^giornata di Europa League (gruppo K): i voti della sfida disputata giovedì 6 novembre 2014. Ecco i top e i flop

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

La Fiorentina pareggia la sfida dell’Artemio Franchi contro il Paok Salonicco e ottiene quel punto necessario per qualificarsi matematica ai sedicesimi di Europa League. Con il pareggio di ieri sale infatti a quota 10 nel Girone K, strappando con due giornate di anticipo il biglietto per il prossimo turno. Una prova positiva quindi per la squadra allenata da Vincenzo Montella, che andiamo ad analizzare con la lente di ingrandimento soffermandoci sui migliori e i peggiore del match, i top e i flop. Prestazione da vero capitano per l’esterno d’attacco della Fiorentina, Manuel Pasqual. E’ lui infatti a trovare il gol del pareggio in un momento delicato del match. Una prova davvero positiva per l’esperto uomo di fascia, tra l’altro col contratto in scadenza a giugno: questa prestazione servirà a convincere la dirigenza? – Torna titolare dopo il lungo infortunio il bomber della nazionale tedesca, Mario Gomez, ma la sua gara è stata tutt’altro che positiva. Troppo sprecone, gettando al vento tre ghiotte occasioni da rete, e rischiando così di perdere il match. Forse non è ancora pronto fisicamente: da recuperare il prima possibile. – Insieme a Pasqual, Martens del Paok Salonicco è il giocatore che più si è distinto durante la sfida di ieri sera. Il centrocampista offensivo trova la rete del momentaneo vantaggio e nel contempo guida bene il centrocampo e l’attacco, risultando spesso e volentieri pericoloso e carico di invettiva. E’ di Spyropoulos la prestazione peggiore del Paok e dell’intero match giocatosi al Franchi. Non riesce mai a vincere il duello con Juan Cuadrado e regala svarioni in difesa davvero da brividi. Lascia il campo solo a fine match, al 44esimo del secondo tempo, per far entrare Tzavellas.

La Fiorentina pareggia per 1-1 in casa contro il Paok e guadagna il passaggio aritmetico alla fase eliminatoria. Pasqual ha rimediato al gol incassato nel finale, permettendo così ai viola di giungere a quota 10 punti in classifica. Il girone K vede inseguire il Guingamp, vittorioso per 2-0 sulla Dinamo Minsk, con 7 punti, il Paok a 4 punti e la Dinamo Minsk ferma a un punto.

La squadra di Montella controlla il gioco nel primo tempo, affondando spesso il colpo, ma manca puntualmente l’appuntamento con il gol. Nella ripresa la squadra non riesce a esprimersi al meglio, ma nel finale recupera con carattere.

Dopo un primo tempo orribile, il cambio di modulo porta i suoi frutti. Ripresa condotta ad alta intensità. Un po’ di concentrazione in più nel finale avrebbe potuto assicurare la vittoria.

Arbitra con polso. Decide con sicurezza valutando correttamente i vari episodi.

Fiorentina – Paok Salonicco ha chiuso il primo tempo sul parziale di 0-0. Montella per la sfida odierna schiera Tatarusanu tra i pali. Davanti a lui Tomovic, G. Rodriguez, Basanta e Pasqual. A centrocampo Kurtic, Pizarro e Lazzari, mentre in zona offensiva Cuadrado e Vargas si dispongono lungo le fasce pronti a innescare il rientrante Mario Gomez. Il Paok risponde con un modulo speculare schierando Kitsiou, Katsikas, Miguel Vitor e Spyropoulos davanti al portiere Glykos. Tziolis, Golasa e Tzandaris in mediana, pronti a supportare Pereyra, Salpingidis e Athanasiadis. Arbitra il belga Delferiere. I viola riescono a controllare il match fin dalle prime battute. Il giro palla viola è ben orchestrato. Il Paok resta, senza pretese, nella propria metà campo. Mario Gomez ci prova di testa dopo 7 minuti, ma il suo tentativo non trova lo specchio. Il tedesco ci prova poco dopo con un pallonetto in area dopo una leggerezza di Katsikas, ma Glykos non ha problemi a parare. Il monologo viola viene interrotto da Pereyra. Un’imprecisione di Pizarro a centrocampo favorisce la verticalizzazione di Tzandaris che aziona Pereyra in area. Tiro fulmineo che sfiora il palo alla destra di Tatarusanu. Al 25esimo Mario Gomez spreca un’ottima occasione. Cuadrado lancia dalla propria trequarti favorendo il puntuale movimento di Vargas che con altruismo serve Gomez solo in area. L’ex Bayern ci prova di prima intenzione ma non trova la porta. Qualche minuto dopo Cuadrado serve nuovamente Gomez, ma il colpo di testa che ne segue non impensierisce Glykos. La Fiorentina continua ad attaccare, mentre il Paok rimane rinchiuso nella propria metà campo. Pasqual si inserisce bene in area provando a trasformare il pallonetto a smarcare di Pizarro in gol, ma la precisione manca. Nel finale di tempo Cuadrado sciupa una preziosa occasione, peccando di altruismo. Tocco in mezzo per Gomez anziché tirare da posizione invitante. Vedremo se nella ripresa i viola riusciranno a vincere, blindando così la qualificazione.  J. VARGAS 7 MARIO GOMEZ 4,5 GLYKOS 7 SPYROPOULOS 5 (Francesco Davide Zaza)