BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Chievo-Cesena (2-1): Fantacalcio, i voti della partita. I top e i flop (Serie A 2014-2015 11^ giornata)

Rolando Maran ha sostituito Corini sulla panchina del Chievo (Infophoto) Rolando Maran ha sostituito Corini sulla panchina del Chievo (Infophoto)

LE PAGELLE DEL CHIEVO

BIZZARRI 6 Poco impegnato, sostituisce degnamente Bardi dovendo intervenire su conclusioni poco pericolose. Incolpevole sul gol. 

N. FREY 6,5 Si fa spesso vedere in avanti con buona spinta, dimostrando di essere utile a questa squadra.

GAMBERINI 6 Sfiora il gol nel primo tempo, poi è attento pur senza dover compiere interventi miracolosi. 

ZUKANOVIC 6,5 Premiata ancora una volta la personalità del ragazzo, che va vicino alla rete dopo pochi minuti e sui palloni aerei ha ben pochi rivali. 

CESAR 6 Attento e sicuro negli interventi, amministra senza troppi problemi. 

SCHELOTTO 5,5 Si impegna e si fa vedere nel primo tempo, ma non è troppo nel cuore dell’azione finendo per perdersi. 

(46’ PELLISSIER 7,5 Eroe della partita. Entra e ne fa due: passa il tempo ma è sempre decisivo quando conta)

RADOVANOVIC 6,5 Da una sua conclusione nasce il primo gol del Chievo, sempre presente nel vivo della manovra. 

P. HETEMAJ 5 Fuori fase questa volta, si fa ammonire presto e la sua partita ne risente. 

BIRSA 5,5 Gira spesso a vuoto, cerca di portare qualità alla manovra della squadra ma risulta più fumoso che altro. 

(81’ BELLOMO 6,5 Entrato per dare energia nel finale si inventa il cross che Pellissier spinge in porta per la vittoria)

PALOSCHI 5,5 Lasciato un po’ troppo solo, non riesce a fare la differenza. Sostituito per ridisegnare la squadra in vantaggio. 

(61’ SARDO 6,5 Porta spinta sulla corsia laddove il Chievo rischiava di rilassarsi troppo.

MEGGIORINI 6,5 Nel primo tempo è indemoniato, sfiora il gol e salta sempre Magnusson. Cala alla distanza. 

All. MARAN 6,5 Prepara molto bene la partita, sceglie di attaccare da subito e sorprende il Cesena. La sfida vera è quella di mantenere la stessa intensità domenica dopo domenica: in questo modo ci si può salvare.