BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Empoli-Lazio (2-1): gol, sintesi e highlights della partita (9 novembre 2014, Serie A 11^ giornata)

Il video di Empoli Lazio: i gol e gli highlights della partita valida per l'undicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca domenica 9 novembre alle ore 15 al Castellani

Foto Infophoto Foto Infophoto

L'Empoli batte la Lazio 2 a 1 grazie ai suoi schemi da calcio piazzato. Dopo 3 occasioni degli ospiti, 1 per Maccarone e l'infortunio di Mauri, la ripresa vede finalmente il risultato sbloccarsi al 52' quando il giovane difensore Barba manda il pallone in rete con un bel colpo di testa sul cross dalla bandierina di Valdifiori. Tre minuti più tardi arriva il raddoppio di Maccarone sugli sviluppi di un calcio di punizione ma la reazione della Lazio non va oltre il goal di Djordjevic al 66', assistito da Candreva. La partita è stata abbastanza corretta e Mazzoleni ha estratto il cartellino giallo in 3 occasioni, ammonendo Cavanda, Ederson e Rui. Entrambe le squadre collezionano 7 conclusioni a testa ma solo 3 tiri hanno centrato davvero lo specchio della porta: 2 per l'Empoli e 1 per la Lazio. Visto anche l'assedio finale, il possesso palla è leggermente a favore degli ospiti(54%) ma i toscani sono stati più concreti e pericolosi grazie anche ai 4 tentativi di Maccarone. Nonostante la prova negativa, Ciani è stato il migliore nel recuperare palloni(34), mentre la precisione del compagno Biglia, 58 passaggi riusciti, ha permesso alla squadra di tenersi alta e cercare il pareggio. 

La Lazio torna in partita al 66' minuto di gioco. Candreva raggiunge il fondo sulla fascia destra e mette al centro un cross arcuato, sul secondo palo Filip Djordjevic colpisce di testa e la parabola supera il portiere Sepe nell'angolo opposto. Sesto gol in campionato per l'attaccante serbo ex Nantes.

Raddoppio dell'Empoli al 56' minuto. Punizione battuta a schema dalla trequarti sinistra: palla di Valdifiori in area per Maccarone che di prima intenzione gira un sinistro non angolato ma violento, che supera il portiere biancoceleste Berisha. Secondo gol in questo campionato per l'attaccante empolese.

Empoli in vantaggio al 52’ minuto di gioco. Calcio d’angolo battuto dalla sinistra da Valdifiori, pallone che arriva in area di rigore dove è bravissimo Federico Barba ad alzarsi sopra tutti e colpire di testa, non benissimo ma in modo efficace perchè la sfera assume una traiettoria strana che si infila alla sinistra di Berisha, immobile e del tutto sorpreso. E’ il primo gol in campionato per Barba, che oggi sostituisce lo squalificato Tonelli e a quanto pare ne fa anche le veci nell’area di rigore avversaria.

Empoli-Lazio inizia tra poco: nell'intervista di presentazione di questa partita Stefano Pioli ha dovuto affrontare domande sull'impegno che i biancocelesti affronteranno dopo la sosta contro la Juventus, primo vero test per una squadra prepotentemente in corsa per il terzo posto che vale l'accesso ai playoff di Champions League. Ma Pioli conferma la sua filosofia: si gioca partita per partita, si pensa a un avversario per volta e quindi in questo fine settimana l'orizzonte è soltanto l'Empoli, ci sarà tutto il tempo per pensare ai bianconeri. 

Empoli-Lazio si gioca oggi pomeriggio alle ore 15, valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. E’ una sfida che non si gioca da tempo: stagione 2007-2008, l’ultima dei toscani in Serie A prima di questa. Era inizio febbraio 2008, ventesima giornata; i toscani lottavano per non retrocedere contro una Lazio che certo non era più la potenza di qualche tempo prima ma comunque aveva sempre ambizioni europee. Ma quel pomeriggio a festeggiare era stato l’Empoli, che aveva in squadra giocatori come Nicola Pozzi, Antonini, Giovinco e Marchisio (questi ultimi due in prestito dalla Juventus). Aveva risolto un calcio di punizione di Igli Vannucchi dopo sette minuti: bellissima conclusione di destro a scavalcare la barriera e beffare Marco Ballotta. Sarà questo il risultato finale anche della partita di oggi? Tutto il pubblico del Carlo Castellani ci spera…