BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Tennis WTA/ Jorovic: dal numero 1 juniores ai professionisti, ecco i miei nuovi obiettivi (esclusiva)

Pubblicazione:

Ivana Jorovic, 17 anni, qui al Roland Garros  Ivana Jorovic, 17 anni, qui al Roland Garros

Avevo sette anni quando ho preso in mano la racchetta per la prima volta; ero una bambina, ma già allora ho avuto la sensazione che il tennis sarebbe stato il mio sport e la mia vita. Il mio primo allenatore è stato mio nonno, e tutta la storia è iniziata nella mia città natale, Cacak; ho tanti ricordi bellissimi di quel periodo, e ogni volta che ci torno mi diverto un sacco.

Sei cresciuta avendo un idolo o un modello specifico nel mondo del tennis? Non ho mai avuto un vero idolo nè un modello; più che altro ho amato il tennis fin da bambina e ho sempre guardato gli incontri in tv. La grande cosa della Serbia è che abbiamo Novak, Ana e Jelena (Djokovic, Ivanovic e Jankovic, ndr) e tanti altri giocatori di successo che ci rendono spesso felici. Grazie a loro siamo arrivati a credere che ogni bambino può raggiungere il suo sogno; ci hanno incoraggiato ad allenarci di più e sempre più duramente, ogni giorno.

Puoi dirci quali sono al momento i tuoi punti di forza a livello tecnico, e dove invece senti di poter particolarmente migliorare? Considero buoni alcuni aspetti del mio gioco, mentre altri ogni tanto mi fanno venire il mal di testa. Sto lavorando per portare tutte le componenti allo stesso livello.

Il tennis in Serbia è molto popolare, anche grazie a giocatori come quelli che hai citato: tu hai già giocato varie volte rappresentando il tuo Paese, cosa significa per te? La Serbia è un Paese piccolo, ma abbiamo tanti grandi atleti. In particolare il tennis rende la gente felice e fiera. Io sono orgogliosa di essere una di quelli che può rappresentare la Serbia attraverso lo sport, perchè è un gran modo per tenere alta la nostra bandiera.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.